Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

TI RICORDI DI… ZANDER e JAKE de “DONO D’AMORE” – Serie Amore… #3 – di Scotty Cade

dono-damore
TITOLO: Dono d’amore
TITOLO ORIGINALE: Bounty of love
AUTORE: Scotty Cade
TRADUZIONE: Ilaria D’Alimonte
COVER ARTIST: Reese Dante
CASA EDITRICE: Dreamspinner Press
GENERE: Contemporaneo
SERIE: Amore… #3
EBOOK: Si
PAGINE: 242
PREZZO: $ 6,99 su Dreamspinner
DATA DI USCITA: 5 Marzo 2013
LIVELLO DI SENSUALITA’: Alto
LINK AMAZON: Dono d’amore
 
 

TRAMA: La sera prima del suo matrimonio, Zander Walsh rincasa assieme ai suoi genitori e al suo futuro marito, e vengono tutti massacrati a colpi di arma da fuoco nel corso di una misteriosa rapina. Dopo tre settimane di coma Zander si risveglia per scoprire di essere l’unico sopravvissuto alla strage e la sua vita perfetta va a pezzi in un attimo.

L’affascinante agente dell’FBI Jake Elliott è assegnato al caso e finalmente riesce a catturare l’assassino, che però fugge poco dopo. Dopo sei mesi d’indagini, Zander e Jake si accorgono che c’è stato un forte ostruzionismo da parte dell’FBI… e anche che hanno stretto un intenso legame che si sta pian piano trasformando in qualcosa di sempre più importante.

Ma quando intraprendono un viaggio per fermare il killer una seconda volta, scoprono che in quella terribile notte non era in corso solo una semplice rapina… riusciranno un grosso affare e la politica a nascondere la verità, o forse la missione di Zander e Jake per svelare il mistero segnerà la fine del loro amore appena sbocciato e delle loro vite?

 

MOKINADono d’amore si può leggere benissimo come uno stand-alone, ma in verità è il terzo capitolo della serie Love e lo si può considerare a tutti gli effetti un prequel. Infatti gli avvenimenti si svolgono dodici anni prima di quelli dei primi due libri, ed è proprio qui che scopriamo come si sono conosciuti Jake e Zander e come sono finiti a gestire una sperduta locanda in Alaska. Questo, forse, avrebbe dovuto accendere il mio interesse per gli altri romanzi della serie, ma non è andata così e anzi, devo ammettere, che Dono d’amore non mi ha convinta al cento per cento.

Dopo un inizio piuttosto interessante, la trama perde colpi in un crescendo di superficialità e di ingenuità, per arrivare a un finale piuttosto raffazzonato e poco credibile. Il classico cliché del cattivone di turno, che prima di uccidere i buoni, si mette a raccontare il perché e il percome delle sue malefatte (perdendo preziosissimo tempo) mi ha veramente infastidita, così come tante altre piccole inesattezze, distrazioni e falle logiche. Per fare qualche esempio: Jake si rompe un piede e a malapena riesce a camminare sulle stampelle, peccato che il giorno dopo l’autore se ne scordi e il nostro Jake se ne vada a zonzo in macchina, guidando senza alcun problema; i nostri due eroi si ritrovano sulle rive di un ruscello e Jake pesca entusiasticamente una trota dietro l’altra, per poi cenare entrambi con delle razioni kappa!!! Non ho apprezzato neanche la svolta alla Ghost Whisperer, quando Zander si trova in ospedale e il fantasma del suo ex gli mette la fede al dito. Ora, io sono una grande amante del fantasy, ma considerato che stavo leggendo un romantic suspense, ho trovato la scena totalmente inutile e fuori contesto.

Jake e Zander sono due personaggi che, se meglio approfonditi, avrebbero potuto risultare interessanti, specie considerato il trauma subìto da Zander. Purtroppo l’autore non ne approfitta e le emozioni vengono descritte in maniera un po’ troppo superficiale, non dando la possibilità al lettore di empatizzare con i due protagonisti.

Tra i due ho sicuramente preferito Zander, un uomo ferito che riesce a risollevarsi con forza e determinazione. Invece  Jake, man mano che il libro va avanti, subisce una specie di involuzione: da grintoso agente dell’FBI (ex scorta del Presidente) lo ritroviamo a ingenuo ragazzotto che sembra scoprire il mondo per la prima volta e con in più… un’incredibile propensione alle lacrime.

Il libro, nonostante l’assoluta mancanza di refusi, presenta una prosa e dei dialoghi piuttosto elementari; un vero peccato, perché la tenera storia d’amore tra i due protagonisti sarebbe risultata molto più gradevole, se caratterizzata da dialoghi meno impersonali e scene hot più appassionanti.

In conclusione, nonostante il mio giudizio non proprio positivo, non mi sento di sconsigliare la lettura di questo romanzo. I gusti, infatti, sono strettamente personali e sono certa che Dono d’amore possa risultare comunque una lettura gradevole per gli amanti del genere.

Salva

Salva

Un commento su “TI RICORDI DI… ZANDER e JAKE de “DONO D’AMORE” – Serie Amore… #3 – di Scotty Cade

  1. Lilly_Chan
    13 settembre 2016

    Ciao, sono Ilaria, la traduttrice! ^^
    Volevo ringraziarti per la recensione, su cui mi trovo d’accordissimo: Dono d’Amore è stato la mia prima traduzione ed è l’unico motivo per cui ancora oggi lo ricordo con affetto, perché per quanto riguarda il contenuto lascia davvero a desiderare.😄
    Grazie ancora, alla prossima!

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 12 settembre 2016 da in Contemporaneo, Recensione, Romance, TI RICORDI DI con tag , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: