Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

SPECIALE MATRIMONI E DINTORNI

MATRIMONI

 

Buongiorno amiche e amici di Tre libri sopra il cielo. Oggi non sarà la nostra Tonyella a curare questa rubrica, ma io, Francesca, e Alessandra (ospite per un giorno del blog) vogliamo raccontarvi qualcosa di veramente speciale. Qualcosa che abbiamo vissuto in prima persona. Qualcosa che rimarrà nei nostri cuori per sempre.

 

Quando era in pieno svolgimento la campagna per le unioni civili, la battuta ricorrente (che io ho sempre giudicato ironica e mai offensiva) era: Ma cosa volete sposarvi a fare che neppure più gli etero si sposano… poi vi toccherà sopportare una SUOCERA! Battute a parte, le unioni civili sono diventate legge nel nostro paese, anche se con un paio di tagli piuttosto importanti: niente obbligo di fedeltà, niente stepchild adoption, anche se la Corte Suprema, nel giugno di quest’anno, ha creato un precedente importantissimo con una sentenza in cui ha approvato l’adozione di un minore da parte della compagna della madre del bambino stesso, dando come motivazione il fatto che l’adozione “realizza il preminente interesse del minore”, motivo che è sempre stato alla base del ddl Cirinnà. Per ciò che riguarda l’obbligo di fedeltà invece, la questione è più sottile, direi denigratoria. Non riguarda tanto il fatto che la fedeltà sia una cosa superata, che non esista l’amore perfetto e che il vissero per sempre felici e contenti sia un’utopia legata all’immaginario. No, nonostante l’approvazione, è stato messo nero su bianco un pregiudizio che risale alla notte dei tempi. All’interno della coppia la fedeltà non riguarda solo il sesso, ma comprende anche la lealtà nel senso più ampio del termine, nei confronti della persona amata. Con l’esclusione dell’obbligo di fedeltà è stato intrinsecamente detto che una coppia omosessuale è per definizione infedele nonché inaffidabile, poiché basata su una perversione. Pertanto, non si è eliminato un dovere, ma si è affrancato lo stigma per cui un’unione civile non è paragonabile al matrimonio eterosessuale, tentando di umiliare le coppie gay, se si pensa che la fedeltà è alla base di ogni amore, e non riguarda solo il corpo ma, soprattutto, la mente e l’anima.

Detto ciò, io credo che ogni legge che fa fare un passo avanti all’Italia, anche se zoppicante, sia una buona legge. Credo che il fatto di potersi unire civilmente, acquisendo dei diritti importanti e assumendo lo status di coppia regolare davanti alla legge, sia di fondamentale importanza non solo per i gay, quanto per qualsiasi essere umano. È un diritto inalienabile.

Credo anche un’altra cosa: la fedeltà deriva dalla profondità del desiderio con cui un uomo si appresta a condividere la sua vita con un altro, dovere o meno. La fedeltà è vivere con il proprio compagno per dieci anni, durante i quali si sono condivise gioie, dolori, soldi, tempo, casa, e poi un bel giorno inginocchiarti davanti a lui per chiedere la sua mano. Fedeltà è scrivergli una lettera per fargli sapere quanto lo ami e quanto sia importante per te, perché a parole non riusciresti a dirlo; ti si fermerebbero in gola per l’emozione e gli occhi ti si riempirebbero di lacrime.

ale-leggeFedeltà è leggere quella lettera con il cuore che ti schizza via dal petto, con le mani che tremano. Fedeltà è vedere il tuo compagno che si inginocchia davanti a te e che ti guarda come la cosa più bella del mondo. Fedeltà è non riuscire a rispondere perché troppo emozionato, ma prendergli il viso e baciarlo. Fedeltà è quella gioia che ti esplode dentro perché la persona che ami ha saputo sorprenderti e lasciarti senza parole.

Fedeltà sono Mirko e Alessandro, compagni da dieci anni, conviventi da due, innamorati e presto sposi.

anello

L’undici settembre scorso, Mirko ha chiesto ufficialmente la mano del suo compagno Alessandro, e l’ha chiesto in maniera perfetta, con tanto di anello, una fedina di diamanti che si poteva guardare solo con gli occhiali da sole, e alla presenza di alcuni amici. Io ero tra questi, e l’emozione, la gioia e l’entusiasmo erano palpabili. Ma soprattutto l’amore. Un amore che è stato costruito nel tempo, è maturato ed è giunto al punto di essere il loro motivo di vita.

 

bacio

Perciò cari amici, vedete, l’obbligo di fedeltà che si è voluto così accanitamente togliere, per dare un sapore un po’ amaro a una vittoria, non ha una così grande importanza secondo me. Sapete perché? Perché se ami sei fedele, se ami vuoi la gioia del compagno e ti prodighi perché sia felice, se ami vuoi il benessere fisico e mentale del compagno. Quando sei infedele, non ami più, gay o etero che tu sia. Tutti i sotto toni e le sfumature negative che sono state date alla legge, spariscono davanti al buonsenso di chi di quella legge ne farà uso. Io quella domenica, a casa di Mirko, non ho visto due persone che si chiedevano “come faremo a essere fedeli l’un l’altro se non ce lo impone la legge”, ho visto due persone innamorate, perciò fedeli, che finalmente potranno compiere quell’ultimo passo che li dichiarerà legittimamente coppia. E io sono felice per loro.

Alessandra Magagnato

 

6 commenti su “SPECIALE MATRIMONI E DINTORNI

  1. Ely Kinney Teller Fraser
    23 settembre 2016

    Oh mio dio, meraviglioso. Sono commossa davvero, spero siano felici, se lo meritano. Belli, Belli, Belli

    Mi piace

  2. foxelyxyz
    23 settembre 2016

    Sentite congratulazioni, ragazzi!

    Mi piace

  3. Luisa Nespolo
    23 settembre 2016

    emozione a mille! mi sono commossa! Felicissima per voi ragazzi❤

    Mi piace

  4. Luisa Nespolo
    23 settembre 2016

    Emozioni a mille! Felicissima per voi ragazzi❤

    Mi piace

  5. zizasabri
    24 settembre 2016

    Siete meravigliosi❤ congratulazioni

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 23 settembre 2016 da in MATRIMONI E DINTORNI con tag .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: