Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

DOPPIA RECENSIONE: “TRILOGIA PROVENZALE” – “FIORDI NORVEGESI” Serie Brad on holidays #5 and #6 – di Lou Watton

TRILOGIA PROVENZALE
TITOLO: Trilogia Provenzale
TITOLO ORIGINALE: Provençal Trilogy
AUTORE: Lou Watton
TRADUZIONE: Francesca Giraudo
CASA EDITRICE: Self Publishing
SERIE: Brad on holidays #5
GENERE: Contemporaneo
E-BOOK:
PAGINE: 35
PREZZO: € 0,99  su Amazon
USCITA: 15 Luglio  2016
 

TRAMA: Questo breve racconto è il quinto episodio di una serie erotica M/M. Brad è uno straniero misterioso che noi possiamo conoscere solo attraverso gli occhi dei diversi uomini che incontra quando è in vacanza. Ogni volta ha storie brevi ma molto appassionate, e lascia i suoi amanti perplessi circa le sue motivazioni e suoi obiettivi. Brad rimane sempre un enigma per loro. E voi? Sarete in grado di decifrarlo?

 

Salva

cover-fiordi-norvegesi

TITOLO: Fiordi Norvegesi
TITOLO ORIGINALE: Naerrow Fjord
AUTORE: Lou Watton
AMBIENTAZIONE: Norvegia
COVER DESIGN: Velvet Cucumber
TRADUZIONE: Francesca Giraudo
GENERE: Contemporaneo
FORMATO: E-book
PAGINE: 38
PREZZO: 0,99
DATA USCITA: 22 Settembre 2016
LINK DI AMAZON: 
Fiordi Norvegesi: Romanzi Erotici M/M (Brad in Vacanza Vol. 6)

TRAMA: Questo breve racconto è il sesto episodio di una serie erotica M/M. Brad è uno straniero misterioso che noi possiamo conoscere solo attraverso gli occhi dei diversi uomini che incontra quando è in vacanza. Ogni volta ha storie brevi ma molto appassionate, e lascia i suoi amanti perplessi circa le sue motivazioni e suoi obiettivi. Brad rimane sempre un enigma per loro. E voi? Sarete in grado di decifrarlo?

 

SonnyVolevo aspettare di leggere l’ultimo capitolo prima di mettere ancora nero su bianco le mie impressioni, ma non resisto, devo condividere con qualcuno quello che penso.

In Trilogia Provenzale, l’autore ha cambiato l’impianto del romanzo, dividendolo in tre parti, e mettendo in ognuna una sempre maggiore presenza di Brad. Il nostro amico rimane sempre colui che è visto attraverso gli occhi del protagonista, ma la sua presenza si impone maggiormente, il suo sentire viene proprio “osservato” dal protagonista, a nostro favore. Il punto focale, come in ogni romanzo, è l’amplesso, solo che in questo caso abbiamo un Brad bisognoso, desideroso di vedere Mike, di avere Mike, quasi avesse timore di vederselo sfuggire dalle mani. Un colpo di scena inaspettato è l’allontanamento di Mike. Nei libri precedenti abbiamo sempre visto Brad come un tipo tutto d’un pezzo, una persona forte che incontra anime solitarie e bisognose, che aiuta con la sua presenza e il suo carisma. A questo punto però, ho come l’impressione che tutte le debolezze dei precedenti protagonisti, fossero state delle proiezioni delle insicurezze di Brad. Mi spiego meglio: il protagonista, di volta in volta, aveva delle caratteristiche particolari come attacchi di panico, insicurezza di fondo, soffriva di solitudine. Ecco, io ho come l’impressione che tutte queste cose appartengano invece a Brad e che lui le viva attraverso altre persone, e questo perché non è mentalmente stabile. A riprova di ciò, nel sesto libro, Fiordi Norvegesi, una piccola crepa in quello che è il personaggio di Brad, fa capire ciò.

«Ti ho trovato,» mi sussurrò all’orecchio. «Non potrò mai davvero perderti. Tu sei la mia creatura.»

Ma questa è una battuta detta in un momento di rilassamento postcoitale e con le difese abbassate. È la prima volta che succede. Ecco perché la teoria che ora ho, è cambiata radicalmente. Brad sta cercando qualcuno, e nessuno degli uomini che ha incontrato finora è quella persona. Mentre in Trilogia Provenzale c’è una leggera virata caratteriale in cui Brad si dimostra bisognoso, ma pur sempre colui che alla fine se ne va, in Fiordi Norvegesi addirittura è Alex, il protagonista che deve mettere un freno al morboso e improvviso attaccamento di Brad, che teme di perderlo, anche se non è ancora quello giusto (manca una puntata, no?).

Quello che penso è che il nostro viaggiatore abbia ben chiaro nella sua mente chi e cosa deve trovare ma che non sappia come arrivarci e tenta di farlo mettendo insieme caratteristiche di più persone. Si è costruito mentalmente un uomo, che credo esista davvero, ma che non sa dove possa essere, e che sia quello che vuole lui e che si adatti ai suoi bisogni di dare e soprattutto di avere. Ho come l’impressione che ci sia qualcosa nel suo passato che gli impedisce di ricordare chi e cosa, e può darsi anche chi sia lui stesso.

«Brad, cosa sta succedendo? Di che cosa hai paura?»

«È troppo da gestire, Alex…»

«Lavoriamoci assieme. Parliamo e aiutiamoci l’un l’altro.»

«Ti chiamerò quando sarò pronto.»

«Lascia che mi prenda cura di te,» implorai. «Non stai bene. Lascia che sia al tuo fianco.»

«Sto bene. Non sono solo. Ho del supporto. In effetti è tutto sotto controllo, a quel riguardo.»

Il fatto che sia in terapia e che abbia un supporto, avvalora la teoria dell’instabilità mentale.

Ora non ci resta che attendere novembre per sapere come andrà a finire, ma, lasciatevelo dire, non ho un buon presentimento, perché, per quanto poco, Brad ha davvero amato non solo fisicamente, ma anche e soprattutto con il cuore e con l’anima, tutti gli uomini con cui ha avuto a che fare durante i suoi viaggi. E ha dovuto lasciarli tutti. La mia impressione è che abbia lasciato dietro anche un po’ di sé.

Salva

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 14 ottobre 2016 da in Contemporaneo, Racconto, Recensione, Romance con tag , , , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: