Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “MORTE E DISTRUZIONE” di Patricia Logan

 

morte-e-distruzione
TITOLO: Morte e Distruzione
TITOLO ORIGINALE: Death and Destruction
AUTORE: Patricia Logan
CASA EDITRICE: Westburg Publishing
TRADUZIONE: Ilaria D’Alimonte
SERIE: Morte e distruzione #1
GENERE: Poliziesco/Suspense
E-BOOK:
PREZZO: € 4,44 su Amazon
USCITA: 11 Settembre  2016
LIVELLO DI SENSUALITA’:Medio

TRAMA: L’agente speciale dell’ATF Thayne Wolfe è costretto dai superiori a entrare nel programma di protezione testimoni, e dire che la cosa lo scoccia sarebbe un eufemismo. Il Procuratore ha bisogno della sua testimonianza contro uno dei trafficanti d’armi più famosi e spietati al mondo. Certo di annoiarsi e di doversi sorbire un sacco di tv, Thayne finisce invece con un ridicolo nuovo lavoro, uno stupido nuovo nome e con la guardia del corpo più irritante che abbia mai incontrato, Jarrett Evans, che ha ricevuto l’incarico di tenerlo in vita abbastanza a lungo perché Mills Lang e i suoi scagnozzi concludano le loro miserabili vite dietro le sbarre.

L’ex Marine Jarrett Evans è uno spirito libero, ha sempre fatto il lavoro sporco per lo Zio Sam ogni volta e ovunque ce ne fosse bisogno. Evans, uno dei migliori cecchini al mondo, è soddisfatto dell’uomo che è diventato; questo però non vuol dire che l’immagine dell’assassino a sangue freddo che ogni giorno si riflette allo specchio davanti a lui gli piaccia. Nel momento in cui incontra il bel Thayne Wolfe, le cose iniziano lentamente a cambiare e la redenzione sembra possibile anche per lui.

Mills Lang, trafficante d’armi tra i più spietati al mondo, è poco più di un serial killer fatto e finito. Mentre marcisce in prigione con nient’altro che un sacco di tempo a disposizione, è determinato a distruggere l’uomo che ha accolto nella sua cerchia e che l’ha tradito. Thayne Wolfe dovrà morire nel modo più doloroso possibile… insieme a tutte le persone che ama.

*Nota Bene* Questa versione include un eccitante estratto da “Fuochi D’Artificio”.

 

e-pazzQuando la Bossa ci chiede: «Volete fare un’altra recensione in coppia? Di un libro della Logan?» Noi pensiamo: «Ma che scherza? Insieme? La Logan? Siamo nate pronte!»

E parte il delirio naturalmente… perché questo vuol dire che noi dobbiamo sentirci ancora di più e per noi è pura goduria!

Per entrambe Patricia Logan è un’istituzione, non ci facciamo scappare neanche un libro, anzi se scrivesse una lista della spesa noi leggeremmo pure quella!

Questo è il livello del nostro amore per lei! E così parte la chiamata per parlare del libro.

«Pronto, Rita?»

E lei parte con il napoletano: «Pronto si’ tu? Nun attaccà famme parlà…»

«Pazza smettila!!!»

E da qui iniziamo a condividere i nostri pensieri.

Quando metti un agente speciale nel programma protezione testimoni non puoi pretendere che questo non vada un po’ fuori di testa. Quando però gli metti accanto un ex marine, bello e sexy, le cose potrebbero andare un pochino meglio.

Ed è quello che succede nel libro “Morte e Distruzione” di Patricia Logan, primo libro dell’omonima serie. Una serie che si separa nettamente dal suo solito stile, infatti non ci sono scene BDSM.

«Come non ci sono?»

«Beh, non ci sono rassegnati!»

Ma tranquilli che le poche scene che ci sono vi faranno arricciare le dita dei piedi per la sensualità, per come sono state scritte e caratterizzate.

Un libro scritto in maniera pacata, intriso di dettagli, una cadenza lenta che invece di stancare cattura ancora di più l’attenzione.

I protagonisti sono Thayne e Jarrett, due uomini forti che si ritroveranno a dover convivere pur di proteggere Thayne da un trafficante d’armi che lo vuole morto, non solo perché è l’unico testimone che può farlo marcire in prigione, ma anche perché, per due anni è stato nella sua gang, indagando su di lui, e lui, Lang, capo di un cartello importante, non può permettere che un poliziotto possa avere la meglio su di lui.

Tanti pericoli e tante avversità per i nostri protagonisti che dovranno restare uniti per difendere loro stessi e la loro nuova relazione.

Come abbiamo già detto, è un libro che sembra lento, ma così non è perché riporta a tanti elementi che si susseguono e troveremo anche nei libri futuri, piccoli indizi che ci faranno scoprire il passato dei protagonisti.

Vedremo come il nascondersi, per proteggersi, porterà Thayne a ritornare a far un lavoro che non faceva da tempo, e come porterà Jarrett a rivedere le sue priorità.

Le scintille tra i due voleranno e, quando nel nuovo lavoro sotto protezione, degli uomini inizieranno a provarci, la gelosia che ne deriverà farà scaturire delle vere fiamme.

«Oddio le scintille di quando fanno sesso??»

«E quando lui pensa e poi gli dice…

 

“Fanculo i preliminari. Aprire un borsone approntato per una fuga pieno zeppo di armi conta come preliminari. Adesso voglio quest’uomo.”

…“Tu e la tua abitudine del cazzo di andartene in giro senza mutande. Giuro su Dio, Jarrett, sei la fantasia di tutta una vita, bastardo.”

 

«Ahhh anche a te fa venire gli occhi a cuoricino, vero»

«Oh sì! Perché il mio uomo non è così? Vabbè, mi butto sul cioccolato, *sigh*»

La Logan ci porta in questo mondo fatto di intrighi e polvere da sparo, e lo farà con la sua solita capacità e il suo stile accattivante, facendoci conoscere la storia sia attraverso gli occhi di Jarrett che quelli di Thayne.

Non è la solita storia della Logan, ma noi ne siamo rimaste pienamente soddisfatte lo stesso, tanto da consigliarla a chi ama i suoi libri perché, anche se è non il suo solito genere, la sua capacità di scrivere bellissime storie rimane. Ti coinvolge, ti cattura e ti tiene incollata fino alla fine.

«Tesoro esce un nuovo libro della Logan!»

«Quando, come, perché?»

Ecco quanto l’amiamo. Nell’attesa di leggere tutti gli altri libri della serie, ve lo consigliamo assolutamente!

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

9 commenti su “RECENSIONE: “MORTE E DISTRUZIONE” di Patricia Logan

  1. patricialogan
    20 ottobre 2016

    Grazie! Grazie! Grazie, ladies!!!❤

    Mi piace

  2. Lilly_Chan
    21 ottobre 2016

    Grazie anche da parte mia (la traduttrice) per questa bellissima e divertentissima recensione!😉

    Mi piace

    • Martina Minetti
      21 ottobre 2016

      Ciao! Grazie mille! Sono molto contenta che ti sia piaciuta. Il libro l’abbiamo adorato e ci siamo divertite tantissimo nel fare la recensione! Complimenti per il tuo lavoro😉

      Mi piace

    • Rita
      22 ottobre 2016

      Non si può non amare i libri di Patricia e questo io l’ho letteralmente adorato! Avendo letto anche il secondo, e accingendomi a leggere il terzo posso dirti che è una serie che merita, ogni libro è sempre più bello! Complimenti per la traduzione!

      Mi piace

  3. foxelyxyz
    21 ottobre 2016

    È la prima cosa che leggo di Patricia ed è stato un libro davvero piacevole!

    Mi piace

    • Martina Minetti
      21 ottobre 2016

      Io li ho letti tutti quelli tradotti e li ho amati tutti! Questo è abbastanza diverso dal suo solito stile, ma davvero bello! Sono contenta che ti sia piaciuto!

      Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: