Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “CHARTREUSE” di T.E. Ridener

chartreuse
TITOLO: Chartreuse
AUTORE: T.E. Ridener
TRADUZIONE: Amneris Di Cesare
CASA EDITRICE: Babelcube Inc.
GENERE: Contemporaneo
E-BOOK:
PREZZO: € 1,90 su Amazon
PAGINE: 211
USCITA: 21 Luglio 2016
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio Basso
LINK DI AMAZON: Chartreuse
 
 
 

TRAMA: Kasen Reed era un ragazzo solitario con quasi nessun amico. Costretto da una madre cinica e dominatrice, non ha mai raggiunto uno status a livello sociale e non ha mai conosciuto il vero affetto. All’età di diciannove anni, finalmente esce dalla casa materna per iniziare la sua vita e non ha alcuna idea di dove andrà a finire.

Rowan Kelly si è trasferito nella piccola città di Chartreuse, Alabama, con la speranza di poter ricominciare tutto da capo. Dopo una rottura dolorosa ancora latente nella testa e nel cuore, crede di aver finalmente trovato il posto perfetto per aprire il suo studio veterinario e fare ciò che ama di più: prendersi cura degli animali. Ma per quanto perfetta e pittoresca la  piccola cittadina possa sembrare, al giovane ventiseienne sembra manchi qualcosa …

Due cuori solitari che avranno l’occasione di incontrarsi in una città che non sembra pronta ad accettare la parità di sentimenti; basterà questo a impedire loro di restare insieme?

 

Mrs DarcyAll’inizio di questo romanzo mi sono fatta una domanda: perché un uomo gay, dopo varie peripezie e soprusi nella pur civilissima Boston, decide di cambiare vita e trasferirsi in una piccola cittadina nella certo molto meno evoluta Alabama? Mettendo da parte questa perplessità ho continuato a leggere questo romanzo molto carino, davvero piacevole da leggere, con una storia molto romantica ma con risvolti drammatici e buoni spunti di riflessione.

I due protagonisti sono molto diversi tra loro per età, provenienza ed esperienze: Rowan è un giovane veterinario del nord degli Stati Uniti, un cittadino, reduce da una relazione finita male, mentre Kasen è un timido e inesperto ragazzo, non ancora ventenne e mai uscito dalla sua piccola cittadina di campagna, Chartreuse appunto.

La solitudine e l’amore per i loro cani li fa incontrare facendoli diventare amici e, con molta calma e titubanza, qualcosa di più; tutti e due sono timorosi nell’iniziare una relazione, Kasen perché non è dichiarato e non ha mai avuto un ragazzo, Rowan per via del doloroso fallimento della sua ultima relazione.

In punta di piedi i due iniziano a frequentarsi, con il veterinario come mentore e il più giovane affascinato da lui e dal mondo che inizia a conoscere: baci, appuntamenti, locali gay (anche se con qualche “incidente” di percorso).

Tutto sembra procedere per il meglio soprattutto per Kasen che, dopo un’infanzia segnata da una madre instabile ed egoista, ora vive da solo grazie al suo lavoro di DJ radiofonico che adora e ora ha anche un possibile amore, ma purtroppo la dura realtà non tarda a palesarsi: qualcuno ha scoperto il loro frequentarsi e la loro “diversità” e inizia a perseguitarli, provocando loro non solo paura, rabbia e sconforto, ma anche una battuta d’arresto nella loro relazione appena iniziata, reazione istintiva di uno di due come protezione, che però provoca più danni che benefici.

Tra i personaggi di contorno spicca Jessica, ex compagna di scuola di Kasen, da poco ricomparsa nella sua vita e sua strenua paladina, un personaggio ben sviluppato e credibile, con le sue paure e indecisioni riguardo al proprio futuro ma decisa ad aiutare chi ama a ogni costo; altri protagonisti sono i cani dei due protagonisti, Napoleon e Huston, insieme al cane di Jessica, Diana e per ultimo Sosa, la mascotte dei pompieri, importanti tasselli della storia.

Giudizio finale: lettura piacevole, romantica, ma non troppo hot, con situazioni drammatiche e con un dolce e felice epilogo. Peccato per i numerosi refusi che un’attenta revisione avrebbe potuto evitare.

 

 

Salva

Un commento su “RECENSIONE: “CHARTREUSE” di T.E. Ridener

  1. foxelyxyz
    5 novembre 2016

    Bella recensione, con cui concordo. È stata una lettura carina, ma sono rimasta davvero delusa dalla montagna di imprecisioni nell’editing italiano, dalla punteggiatura sbagliata a refusi di vario tipo. Il testo andrebbe seriamente rivisto. Peccato.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 5 novembre 2016 da in Contemporaneo, Recensione, Romance con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: