Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “CUORE DI TERRA ROSSA 2” – Serie Terra rossa #2 – di N.R. Walker – 9 Novembre 2016

cuore-di-terra-rossa2
TITOLO: Cuore di terra rossa 2
TITOLO ORIGINALE: Red Dirt Heart 2
AUTORE: N.R. Walker
TRADUZIONE: Emanuela Graziani
CASA EDITRICE: Triskell Edizioni
GENERE: Cowboy
SERIE: Terra rossa #2
E-BOOK:
PREZZO: € 5,99 su Amazon
PAGINE: 242
USCITA: 9 Novembre 2016
LIVELLO DI SENSUALITA’: Basso
LINK DI AMAZON:Cuore di terra rossa 2
 

TRAMA: Fino a quando Travis non è arrivato sulla porta della sua casa, Charlie ha vissuto una vita solitaria. Si è isolato, circondato da un milione di acri di terra rossa, sotto un sole che spacca le pietre e solitudine.
Dopo sei mesi, l’inverno è arrivato sul deserto e Charlie finalmente ha quella vita che non aveva mai sperato di poter avere. 
Ma ciò che comporta il vivere e lavorare insieme ventiquattro ore al giorno, sette giorni a settimana, per sei mesi di fila, inizia in qualche modo a farsi sentire.

Charlie è un uomo molto, molto cocciuto, che tende più a fare conversazioni nella propria testa che non a parlare sul serio, mentre Travis non ha problemi a dire quello che gli passa per la mente. E anche se si sforzano di comunicare, Charlie capisce che sta allontanando Travis, eppure sembra incapace di smettere di farlo.
Quando tutto si ridurrà alla questione se Travis debba andarsene o meno, forse non spetterà a loro prendere questa decisione.

 

13288885_10206426869612164_238208960_n(1)Ritrovarmi a leggere il secondo libro di “Cuore di terra rossa” di N.R Walker, è stato davvero una bella sensazione. Ritornare a calpestare, leggendola, una terra che entra nel sangue è pura emozione. In questo secondo romanzo ritroviamo i nostri protagonisti, Charlie e Travis, in bilico nella loro nuova veste. Non sono più solo compagni di lavoro, ma sono anche compagni di vita.

«Charlie, stai solo aspettando che io ti dica che è finita, vero?» Deglutii vistosamente. «Beh, non ti biasimerei.» «Beh, sai che c’è?» chiese. «Sei incastrato con me. Te l’ho detto. Un centinaio di volte.» «Non sei stufo, però? Neanche un po’?» chiesi. «Il caldo, la polvere, la monotonia di tutto. Essere così lontano da qualsiasi cosa. So che non è una vita semplice.» Sorrise, ma guardò una macchina che passava. «Sai cosa mi scoccia, Charlie?» «Cosa?» «Il fatto che continuo a dirti che resto, che amo questo posto, che amo te,» disse a voce bassa, «e che tu non mi credi.» Volevo prendergli la mano. Volevo rassicurarlo con un tocco. Ma non potevo. La mia mano voleva muoversi, ma il mio cuore martellante non glielo permetteva. «Io ti credo.» «Allora perché pensi sempre che stia per andarmene?» Feci spallucce. «Perché lo capirei se lo facessi.» Tornai a guardare il parcheggio. Era più facile che guardare lui. «Ti credo. Mi dispiace se pensi che dubiti di te. Perché non è così. Dubito di me.» «Perché?» «Temo che rovinerò tutto, e poi c’è il fatto che non mi sono tecnicamente dichiarato.»

Nel primo libro avevamo visto come si sono conosciuti e come poi pazientemente fosse sfociato l’amore. Avevamo visto anche come l’atteggiamento riottoso di Charlie ci lasciasse una patina di dubbi, paure e incertezze addosso. In questo nuovo capitolo, tutto verrà estremizzato: le sue paure saranno ancora così tante e così forti da indurre i due a dover lottare contro di esse per far restare a galla la loro storia. Questa lotta disperata, che sembra essere un punto focale del libro, in realtà  è solo uno dei tanti momenti incredibili che si vivranno nel leggere questa nuova avventura, perché, oltre alle paure di Charlie, ci sarà anche l’arrivo di una strana lettera indirizzata a Travis.

Sarà una sferzata di puro terrore, che li catapulterà a guardare in faccia la realtà, una realtà che non è costituita solo delle paure effimere di Charlie, ma di qualcosa di solido, freddo e tangibile, che si poserà sul capo di entrambi. Un libro dove sembra che sia la paura a farla da padrone, quando in realtà è la forza di volontà nel voler affrontare tutto e giocarsi tutto a qualunque costo, il vero motore.

Vedremo la crescita personale di Charlie, che sarà lenta e graduale e questo renderà il libro ancora più vero. La scrittrice concede il tempo necessario ai suoi personaggi di maturare e ciò dà al lettore un senso di realtà, che si percepisce pagina dopo pagina.

Vedremo la voglia di Travis di restare su quella terra che ormai gli ha avvolto il cuore, ritroveremo poi i personaggi secondari che in questo nuovo capitolo avranno uno spazio più ampio, entrando anche loro nel cuore di noi lettori. Come sempre ho adorata Ma, punto fermo dell’esistenza di Charlie, la sua madre putativa, ma anche e soprattutto la sua migliore amica. Ci innamoreremo di Matilda, una cucciola di canguro rosso, che entrerà di prepotenza nella vita di Travis e di Charlie.

Mi alzai e spostai lo sguardo da Travis a Matilda e poi di nuovo su di lui. «Che cosa fai con lei?» «Ho pensato che adesso è un momento buono come un altro per portarla in città. Quel tizio del rifugio per canguri ha detto che potevamo portargliela in qualsiasi momento.» Scossi la testa. No. No, no, no. «Tu tornerai qui, Trav.» Si schiarì la gola. «Hai sempre detto che non poteva stare qui per sempre.» «Beh, non può, ma non deve ancora andare via,» gli dissi. «E neanche tu.» Lo raggiunsi e gliela tolsi dalle braccia. La tenni accanto al suo viso. «Dalle un bacio e dille che la rivedrai tra tre giorni.» Trav mi guardò con gli occhi che dicevano: e poi ti chiedi perché ti amo. Si sporse e premette le labbra sulla testa di Matilda. «Fai la brava,» disse. Alzai gli occhi al cielo e ripetei: «E la rivedrai tra tre giorni.» Travis ridacchiò e disse: «E ci vediamo tra tre giorni.» «Vedi? Non era difficile,» dissi, passando a Ma il dannato canguro. Lei non stava neanche cercando di nascondere il sorriso che diceva non fingere di non volerle bene anche tu.

Apprezzerete il mondo che circonda le stazioni, ma soprattutto adorerete leggere della forza di un ragazzo che piano piano riesce a superare le sue paure e ad affrontare i fantasmi che fino a sei mesi prima contribuivano a inaridire pian piano il suo cuore.

Un libro che consiglio, una serie fantastica che tutti dovrebbero leggere. La scrittrice riesce ancora una volta a strapazzarci il cuore con delle storie superbe. Come un buon vino questa serie la si apprezza sempre di più, libro dopo libro. Complimenti alla casa editrice per la traduzione e l’editing.

Alla prossima.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 15 novembre 2016 da in Contemporaneo, Cowboy, Recensione, Romance con tag , , , , .

Seguiteci su Twitter

Seguiteci su twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: