Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “LEANDRO E MARC: Il mio cammino verso di te” – di VD Prin – 24 Novembre 2016

cover-italiana

TITOLO: Leandro e Marc: Il mio cammino verso te
TITOLO ORIGINALE: LEANDRO & MARC: mon chemin jusqu’à toi
AUTORE: VD Prin
TRADUZIONE: Giulia D’Alessandro
COVER ARTIST: Fotolia VD Prin
GENERE: Contemporaneo 
LIVELLO DI SENSUALITA
‘: Medio
FORMATO: Ebook
PAGINE: 214
PREZZO:
€ 4,00 su Amazon
DATA DI USCITA: 24 Novembre 2016
LINK DI AMAZON: LEANDRO e MARC IL MIO CAMMINO VERSO TE

 

TRAMA: Quando Leandro viene allontanato da casa, a soli sedici anni, si sente solo, perso e abbandonato.
Suo fratello, il suo unico amico, la sola persona che lo ama davvero, è lontano.
L’incontro con un uomo eccezionale gli permetterà di rendersi conto che lui è in grado fare tutto ciò che vuole, e che è molto di più di quello che volevano fargli credere.
Ma c’è un altro uomo nell’ombra che aspetta Leandro. Aspetta, e rimarrà in attesa per tutta la vita, se fosse necessario.
Leandro non sarà mai solo.

Mon reveQuando la Sig.ra Magagnato mi manda le frasi per fare i teaser, io i libri non li ho ancora letti, ho solo queste poche parole da far “risaltare” su un’immagine. Per questo libro, la prima frase era:

«Mi dispiace Marc, ma finché vivrò, non lo lascerò.»

«Virgile, lascialo andare, ti prego,» lo supplicò.

Suo zio lo guardò e sorrise. Lo prese tra le braccia, gli fece piegare la testa e lo baciò sulla guancia.

«Quando morirò, Marc, potrai averlo. Non prima. Ma dovrai conquistarlo ed essere gentile con lui. È una persona particolare, lo sai, vero?»

La mia prima reazione è stata: chi è ‘sto Virgile che sta ostacolando l’amore di due giovani?? Poi, appena uscito, ho preso il libro e… l’ho divorato e… mi sono innamorata.

Il primo a conquistare il mio cuore è stato Liam, il fratello di Leandro (anche se in realtà sono cugini). Ha solo sei anni quando questo bimbetto di due va a vivere nella sua famiglia, ma se ne innamora all’istante e una delle sue ragioni di vita diventa “proteggere il suo fratellino”. Io ho amato Liam dalla prima all’ultima pagina.

Il secondo a conquistare il mio cuore è stato ovviamente Leandro. Leandro con il suo “problema”, Leandro con la sua parlata lenta, Leandro che rimane solo e ti spezza il cuore, Leandro che non si dà per vinto, che percorre una strada infinite volte per imparare il percorso, Leandro che ha un dono meraviglioso che gli permette di catturare “l’essenza” e di trasferirla su una tela, su un foglio da disegno o su un tavolo. Leandro che si innamora e lo fa in modo puro e totale, indifferente all’età, al sesso, ma che soffre per il bigottismo di una società che non sa andare oltre l’apparenza.

Il terzo. Il terzo è Virgile, già, perché mi sono innamorata anche di lui. Virgile che si innamora di un ragazzo di oltre quarant’anni più giovane. Virgile che combatte questo amore ma poi si arrende all’evidenza e riesce a essere ancora felice come non lo era da tempo. Virgile che protegge il suo amore da tutto e da tutti. Virgile che, comunque, per quasi dieci anni vede lo stesso amore negli occhi di Leandro.

Il quarto è Marc, non mi sono innamorata subito di lui, anzi, ma ha saputo riscattarsi ai miei occhi con la sua pazienza, la sua devozione, il suo amore. Un amore che per tanto tempo non ha avuto ragione di esistere, ma che, nonostante tutto, è sempre stato lì. Marc che si è comunque reso conto che non poteva spezzare un amore tanto forte tra due persone, ma che al momento opportuno ha fatto in modo di essere una presenza costante, senza forzare i tempi, aspettando tutto il tempo necessario che Leandro si rendesse conto dei suoi sentimenti.

Ci sono ancora due persone che ho amato molto in questo libro. Julia che ha sempre visto “l’Amore” delle persone che hanno frequentato la sua casa, come una mamma “vera” dovrebbe fare.  E infine Josh che, forse, inconsapevolmente ha fatto suo il detto “in amore vince chi fugge”.

Per ultimo, ci sono anche persone che ho odiato (tranquilli, le odierete anche voi). Persone che ti vien voglia di cancellare dalla faccia della terra, ma che mi hanno fatto adorare Liam a pag. 216.

Quando faccio una recensione la cosa che mi piace di meno in assoluto è fare spoiler. Qui penso di non averlo proprio fatto, per cui se siete incuriositi dal mio amore e odio, leggete questo libro.

Se non siete incuriositi… leggetelo lo stesso, perché è uno di quei libri che va letto… assolutamente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 6 dicembre 2016 da in Contemporaneo, Recensione, Romance con tag , , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: