Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “RESPIRO DELLA MORTE” – Serie La guerra dell’alba e del tramonto #1 – di Le Peruggine – Dicembre 2016

leperuggine_respiro_della_morte_copertina1
TITOLO: Respiro della morte
AUTORE: Le Peruggine
SERIE: Serie La guerra dell’alba e del tramonto #1
CASA EDITRICE: Self Publishing
GENERE: Fantasy
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio
E-BOOK: No
CARTACEO: Sì
PREZZO: € 21,00  su Amazon
PAGINE: 424
USCITA: Dicembre  2016
LINK DI AMAZON: 
TRAMA: Un Regno potente baciato dal sole e un Paese lontano incorniciato dal ghiaccio.
Il Re ambizioso e il suo amante Consigliere.
L’Eroe dai capelli di neve e l’Assassino dagli occhi dorati.
Tra loro la lunga ombra della guerra e il bacio di sangue dell’amore.

elyNei loro libri, queste talentuose autrici ci hanno abituato a trovare, assieme a delle storie appassionanti, anche dei bellissimi disegni che, di volta in volta, impreziosiscono il volume, magari rappresentando qualche momento cruciale della trama.

Questo nuovo libro non fa accezione, anzi. Assieme a delle magnifiche immagini dei personaggi, abbiamo delle cartine estremamente elaborate e degli scorci di paesaggi. Il tutto è minuzioso nei particolari, per aiutarci a entrare in questo fantastico mondo creato dalla loro immaginazione.

È senza dubbio un progetto ambizioso, ma posso dire con certezza che questo primo volume non ha niente da invidiare ai classici del fantasy di celebri scrittori a cui le autrici rendono omaggio.

Fin dalle prime righe veniamo a conoscenza di un mondo immaginario, con regole e scansioni temporali tutte sue, diviso in regni e feudi, con caratteristiche geografiche molto particolari. Questo mondo è abitato da varie specie, umane e non (re, schiavi, nobili, servi); da Dei, con sembianze mostruose e poteri grandiosi e terribili; semidei, con altrettante doti sovrumane; da animali fiabeschi e temibili. Ogni cosa è descritta con minuzia e realismo, senza appesantire la lettura.

Lungo la trama incontriamo vari personaggi, buoni e cattivi, ma quattro sono i protagonisti di questa vicenda: Eliyon e Swaen, Falkan e Nys’Alysar.

Eliyon e Swaen sono rispettivamente il re di Allarya e il suo Primo Consigliere e amante da lungo tempo. Il loro è un bellissimo rapporto, fatto di amore, rispetto sincero e devozione pura. Benché il loro legame sia vissuto nel riserbo, traspare comunque e sono uno il sostegno dell’altro.

I momenti erotici che ci offrono non sono molti, in questo volume, e sono espliciti, ma non particolarmente descrittivi. Quello che me li ha fatti amare è l’insieme dei piccoli gesti, le premure reciproche, l’affetto che si percepisce forte e chiaro.

La seconda coppia del libro nasce da una convivenza forzata e mi auguro vivamente che fiorisca nel prossimo volume. Falkan e Nys’Alysar hanno entrambi un’origine divina, essendo rispettivamente nipote e figlio di divinità, ma gli dei che li hanno generati sono opposti e nemici. Tra loro, fin da subito, non corre buon sangue. Eppure ci sono un vincolo e un patto da rispettare, un viaggio irto di pericoli da compiere insieme e, lungo la strada, l’attrazione che li pungola cresce. Falkan, con l’aiuto di Nys’Alysar, vuole sconfiggere re Eliyon e il suo esercito, in una guerra di conquista appena dichiarata.

Nys’Alysar è una figura chiave in questo volume, tanto da meritarne il titolo: ‘Respiro della morte’ è infatti l’appellativo onorifico con cui è definito. Nys è un combattente pressoché imbattibile, letale con qualsiasi arma e privo di scrupoli. Sarebbe facile catalogarlo nelle schiere dei cattivi, eppure è riuscito a sorprendermi e la parte finale della storia ci parla di lui e del suo passato, dandoci la possibilità di capirlo meglio.

Ci sono diversi personaggi secondari che hanno più o meno spazio e spero davvero di poterli conoscere meglio nel seguito. Tutta la trama alterna la narrazione sulle due coppie, mescolando azione e introspezione, lotte, inseguimenti, strategie di guerra, subdole macchinazioni, attentati, tradimenti, riflessioni, pensieri, ricordi. Sicuramente, non c’è tempo di annoiarsi e, benché le pagine siano parecchie, posso dire che il ritmo è ben gestito e la lettura avvincente, tanto che ho desiderato non fosse già finita. Anche perché questo è il primo volume di una serie e non è autoconclusivo.

In appendice, troviamo un interessante glossario di termini e varie spiegazioni sulle divinità, sul calendario inventato dalle autrici e molto altro. Come ho detto all’inizio, è un universo complesso e ben strutturato, si nota la cura in ogni particolare e si perdona facilmente qualche piccola sbavatura di punteggiatura.

Se amate le ambientazioni fantasy e cercate un buon libro, questo fa al caso vostro!

Salva

2 commenti su “RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “RESPIRO DELLA MORTE” – Serie La guerra dell’alba e del tramonto #1 – di Le Peruggine – Dicembre 2016

  1. LePeru
    7 dicembre 2016

    Grazie di cuore! Come sempre una recensione scrupolosa e che riesce a cogliere aspetti per noi molto importanti!

    Liked by 1 persona

  2. foxelyxyz
    8 dicembre 2016

    Grazie! 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: