Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “LE PAROLE GIUSTE” di Lane Hayes – 3 Gennaio 2017

le-parole-giuste

TITOLO: Le parole giuste
TITOLO ORIGINALE: The right words
AUTORE: Lane Hayes
CASA EDITRICE: Dreamspinner Press

TRADUZIONE: Veronica Zana
COVER ARTIST: Aaron Anderson
GENERE: Contemporaneo
PAGINE: 203
PREZZO: $ 6,99 su Dreamspinner
DATA USCITA: 3 Gennaio 2017

LIVELLO DI SENSUALITA’: Alto

 

TRAMA: Luke Preston è un designer ansioso, che farfuglia poesie quando è preso dal panico e che è appena fuggito da una relazione di violenze psicologiche. Nel tentativo di riprendere il controllo della propria vita, accetta di ristrutturare la vecchia e trascurata casa al mare di un calciatore professionista e della sua fidanzata. Sebbene la sua passione sia la letteratura e non lo sport, concentrarsi sul nuovo progetto basta a calmare la sua ansia, almeno finché il lavoro che ha accettato non si rivela più complicato del previsto. 

Costretto a stare in panchina dopo un serio infortunio, il famoso calciatore Michael Martinez sceglie la sua casa al mare come il luogo perfetto per riprendersi. Ristrutturare potrebbe essere il diversivo di cui ha bisogno per distrarsi dall’infortunio al ginocchio, ma non ha messo in preventivo di innamorarsi del bel designer dalle abitudini bizzarre. 

Sfortunatamente, Luke non è disposto a stare con un uomo che fa di tutto per nascondere una parte di sé. Avere una brillante carriera sportiva è tutto quello per cui Michael ha sempre vissuto, ma dovrà rivedere i suoi piani e trovare le parole giuste se vorrà costruire qualcosa di più che una casa al mare con Luke.

elySe tra i vostri buoni propositi per il 2017 c’è quello di trovare un bel libro per cominciare bene l’anno nuovo, “Le parole giuste” è la storia che fa per voi.

Non conoscevo questa autrice, ma è sicuramente riuscita a conquistarmi e la traduzione italiana è molto coinvolgente, ci si ritrova a provare ogni sensazione e a vivere ogni momento con Luke, a cui è affidata la narrazione della storia. Posso dire che si perdona facilmente qualche piccolo refuso sfuggito all’editing, perché si è catturati da altro: dalle descrizioni dei paesaggi, dalla caratterizzazione dei personaggi, dalla voglia di sapere cosa accadrà.

Luke è un giovane designer dalla mente fervida e ironica; è una persona genuina e senza malizie, ma con un recente passato alquanto doloroso, perché esce da una storia con un partner tiranno e manipolatore, che lo ha reso insicuro e destabilizzato, oltre che sul lastrico. Dalla sua, ha due preziosi aiuti: un migliore amico fantastico, eccentrico e vistoso, e una madre altrettanto sopra le righe, ma che gli è sinceramente affezionata.

L’occasione giusta, per ridare un senso alla sua vita, si presenta nella ristrutturazione di una vecchia casa al mare di un famoso calciatore. Luke prende accordi con la sua fidanzata e profonde un sacco di impegno nella stesura delle idee, ma quando si presenta alla porta dei due fidanzatini, scopre alcune sconcertanti verità e il suo progetto iniziale – assieme alle sue speranze – naufragano miserevolmente. Eppure Michael gli offre una seconda possibilità, perché la casa va davvero sistemata e tra loro l’alchimia è innegabile.

Comincia così una convivenza dettata dalla necessità, un’amicizia che cresce giorno dopo giorno, un’attrazione che lievita altrettanto velocemente, ma che non si sa dove porterà. Luke e Michael sono molto diversi fra loro, hanno un passato decisamente discorde, cultura, tradizione e credo religioso alquanto contrastanti. Eppure sono deliziosi, insieme.

Michael è adorabile, dolcissimo. Non è il solito sportivo tutto muscoli e niente cervello. È premuroso, paziente, divertente, amabile. Vive la sua omosessualità non dichiarata perché teme di perdere tutto: un lavoro che ama – e che è la sua vita – e la sua numerosa famiglia cattolica, a cui è molto legato. Luke non capisce e non condivide le sue posizioni, perciò non è pronto a fare il fidanzato nascosto per nessuno.

In qualche modo, entrambi sanno che la loro relazione è a scadenza: quando terminerà la ristrutturazione della casa, le loro strade si separeranno per sempre. Intanto, però, ci offrono delle scene d’amore dolcissime e molto sensuali. Tra lezioni di spagnolo e di calcio, esce anche la passione di Luke per la letteratura e, personalmente, ho un debole per le storie con dentro citazioni di poesie e proverbi.

Non so se sono riuscita a rendere giustizia a un libro che mi ha appassionato, ma Luke e Michael meritano davvero e spero che vi facciano ridere e commuovere, indignare e preoccupare… e forse vi faranno innamorare di loro, com’è successo a me.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 2 gennaio 2017 da in Contemporaneo, Recensione in anteprima, Romance con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: