Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “REPORTER DI PROVINCIA” – Serie Holly Creek #1 – di Poppy Dennison – 14 Febbraio 2017

reporter-di-provincia
TITOLO: Reporter di provincia
TITOLO ORIGINALE: Dogwood Days
AUTORE: Poppy Dennison
CASA EDITRICE: Dreamspinner Press
TRADUZIONE: Valentina Andreose
COVER ARTIST: Alexandria Corza
GENERE: Contemporaneo
SERIE: Holly Creek #1
E-BOOK:
PAGINE: 136
PREZZO: $ 3,74 su Dreamspinner (attualmente in promozione)
USCITA: 14 Febbraio 2017
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio
 

TRAMA: Una città di piccoli eroi e grandi cuori. 

Jefferson Lee Davis è felice della sua vita in città, ma quando Sherman, il suo zio preferito, ha un incidente, deve correre a Holly Creek per assicurarsi che stia bene. Jefferson Lee sa come gestire la politica di una piccola cittadina del sud e gli abitanti lo accolgono a braccia aperte. Beh, tutti tranne lo sceriffo, Zane Yarbrough. 

La Fiera dei Cornioli in Fiore, l’evento più importante della città, è ormai alle porte, e Jefferson deve assumere il ruolo di reporter cittadino al posto dello zio, anche se ciò lo metterà in contrasto con lo sceriffo. Vicini di casa impertinenti, familiari ficcanaso, e una migliore amica dalla lingua affilata si alleano per rendere la visita di Jefferson Lee a Holly Creek una vera e propria avventura. E quando gli giunge la notizia di aver perso il suo vecchio lavoro in città, Jefferson Lee dovrà decidere se mettersi alla ricerca di un nuovo lavoro che potrebbe allontanarlo dal posto che ha imparato ad amare. Riuscirà questo ragazzo di città a trovare l’amore nelle braccia di un semplice sceriffo di provincia? O la vita in una grande città lo strapperà via a questo idillio?

elyCome definire questo libro? Delizioso.

Sì, so che sarebbe un aggettivo più adatto a descrivere del cibo, ma fin dalle prime pagine del racconto sentirete il profumo di crostate di mirtilli e torte alle pesche, di sformati di carne e mille altre pietanze che inonderanno i vostri sensi. Esattamente delizioso, come ho detto.

Ci riprovo. Adorabile? Anche. Assolutamente adorabile. Questo libro è entrato a pieno titolo nel mio elenco di comfort food mentale. È l’ideale per concedersi una lunga coccola dopo un brutto momento o una giornata pesante e, posso garantirlo, se siete a casa raffreddati e in convalescenza, vi aiuterà a guarire prima, regalandovi una dose di buonumore (e, si sa, il sorriso facilita la guarigione!).

Zero angoscia. Zero disgrazie. Zero drammi. Zero calorie. E non ha neppure l’olio di palma.

La trama è un pieno di amore, affetto, sentimenti positivi e bella gente. Ecco il riassunto di questo libro, che vi scorrerà addosso come una grande carezza.

Jefferson Lee Davis è agli inizi della sua carriera come giornalista, ama il suo lavoro e lo fa con dedizione. Eppure non esita a stoppare la sua routine, nel momento in cui l’amato zio rimane vittima di un incidente domestico e Jefferson Lee si precipita al suo capezzale, nella ridente cittadina di Holly Creek, un piccolo borgo dove tutti si chiamano per nome, si conoscono da mille generazioni e l’amicizia e la solidarietà regnano sovrane, dove tutti sono un po’ pettegoli e adorabilmente impiccioni e dove la festa paesana è l’evento clou dell’anno.

Preparatevi a incontrare dei personaggi simpaticissimi, vivaci sostenitori di una cultura che sa quasi di altri tempi, di educazione e rispetto, di modi galanti, nomi desueti e parlate strascicate. Tra i personaggi secondari, spicca sicuramente Clover, l’amica d’infanzia di Jefferson, un’adorabile biondina tutta pepe, dal cuore d’oro e dalla lingua affilata. Una menzione doverosa anche allo zio Sherman, un tipetto davvero eccezionale. Lui e il nipote hanno davvero un rapporto invidiabile.

Jefferson Lee è benvoluto da tutti i cittadini, coi suoi modi affabili e la spiccata sensibilità, ma a volte è anche adorabilmente maldestro e toppa le sue impressioni sullo sceriffo locale, convinto che Zane ce l’abbia con lui. Ci vorranno qualche spintarella, un po’ di malintesi e gelosia, per farli cedere. Al giusto momento, possiamo gustarci un’unica scena d’amore, dolcissima e hot, perfetta nel quadro generale della trama, anche perché questo è il primo di due libri con loro come protagonisti… quindi la loro storia è tutt’altro che finita, per mia somma gioia!

Spero che, nel seguito, abbiano spazio anche alcuni personaggi che qui abbiamo solo intravisto, ma che meriterebbero il loro lieto fine. La resa italiana è molto curata e decisamente gradevole. La storia non è molto lunga, ma la consiglio caldamente, in attesa del seguito, che spero arriverà presto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: