Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “MECCANICI ALLA PROVA” – Serie Gli assi del motore #1 – di L.A. Witt – 28 Febbraio 2017

meccanici-alla-prova
TITOLO: Meccanici alla prova
TITOLO ORIGINALE: Last mechanic standing
AUTORE: L.A. Witt
CASA EDITRICE: Dreamspinner Press
TRADUZIONE: Sara Benatti
COVER ARTIST: Garrett Leigh
GENERE: Contemporaneo
SERIE: Gli assi del motore #1
E-BOOK:
PAGINE: 79
PREZZO: $ 3,99 su Dreamspinner 
USCITA: 28 Febbraio 2017
LIVELLO DI SENSUALITA‘: Medio Alto
 

TRAMA: All’officina di Jim Irving sono tutti entusiasti per Wrench Wars – Gli assi dei motori, un nuovo reality show sulle officine. O meglio, tutti tranne il talentuoso meccanico Chandler Scott, l’unico dipendente che ha rifiutato di firmare il contratto. I suoi colleghi gli stanno facendo pressione perché senza Chandler e le sue interazioni esplosive con il loro capo nessuno farà parte dello show.

L’unico alleato di Chandler è il figlio di Jim, Mark, che è costretto a lavorare con il padre finché non riuscirà a ripagare il proprio debito studentesco o non troverà un lavoro migliore, e che da un po’ è l’amante segreto di Chandler. Poi un incontro galante nell’officina esplode in faccia a entrambi, dando al network le armi per ricattarli. Chandler è messo all’angolo, e Mark deve decidere fin dove è disposto a spingersi per proteggere l’uomo con cui condivide il letto… e che potrebbe avergli rubato il cuore.

elyI reality show sono la nuova moda del momento e possono garantire soldi e fama.

Il meccanico Chandler lo sa bene, è consapevole che uno spettacolo ambientato nell’officina dove lavora servirebbe a regalarle visibilità, ad assicurare introiti maggiori in quest’attività in crisi da parecchio e a dare respiro a tutti i meccanici, che arrivano a stento a fine mese con le loro semplici paghe.

Ma Chandler non vuole firmare la liberatoria per lo show, perché desidera proteggere se stesso e il segreto che condivide col figlio del capo, Mark, il suo migliore amico con benefici, che non è dichiarato e che, se suo padre lo sapesse, verrebbe cacciato all’istante, finendo sul lastrico. Chandler e Mark hanno entrambi bisogno di lavorare all’officina e temono che le invadenti telecamere, poste ovunque, finirebbero per svelare la loro relazione al mondo intero.

Chandler combatte stoicamente tutte le pressioni che riceve per essere persuaso, fino a quando, per colpa di un passo falso, non gli resta che cedere a un ignobile ricatto e firma il contratto per lo show. Da quel momento, la sua realtà lavorativa diventa un’agonia e Mark, che ha le mani legate come lui, può solo offrirgli sostegno morale… ma, forse, questo potrebbe non bastare.

“Meccanici alla prova” è il primo libro di una tetralogia che L.A. Witt e Marie Sexton hanno deciso di scrivere assieme, alternandosi fra loro nella stesura dei testi. Il secondo volume, che ha prodotto Marie, uscirà già il mese prossimo e non vedo l’ora! Ma, ritornando a questo, devo dire che è stata una piacevole lettura, anche se breve.

Il libro ci offre una visione disincantata sul mondo dei reality show, dove il realismo è avvelenato da esagerazioni strumentalizzate che fanno audience, da scene decise a tavolino, da manipolazioni di vario tipo. La storia non ci risparmia il sapore agrodolce di chi è disposto a tutto, a calpestare amicizie e a ricorrere alle più infime bassezze, pur di ottenere i fantomatici ‘15 minuti di celebrità’.

In quest’ambiente tutt’altro che lusinghiero, dove peraltro non salverei nessuno dei personaggi secondari, il legame fra Chandler e Mark brilla per la sua dolcezza. Questi due uomini si amano da tempo, felici della loro monogamia che è supportata da una bellissima amicizia, ma preferiscono fingere di non provare affetti, per paura di spaventare l’altro e di rompere il loro idillio. Ci penserà la vita a porli di fronte a una scelta drastica e a capire cosa conti davvero.

Pur nella sua breve durata, è una storia che cattura e avvince, riuscendo a trasmettere benissimo i sentimenti – positivi o negativi – dei vari personaggi. Di questo, devo ringraziare l’autrice, ma anche la resa italiana, che risulta coinvolgente e curata. Ho notato solo un paio di piccole sbavature sfuggire all’editing (come quando Mark diventa brevemente Mike), ma il risultato generale è molto buono e consiglio a tutti la lettura del libro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: