Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: LE NOTTI DI TARANTO” di Le Peruggine

LE NOTTI DI TARANTO
TITOLO: Le notti di Taranto
AUTORE: Le Peruggine
CASA EDITRICE: Self Publishing
GENERE: Contemporaneo
E-BOOK:
PREZZO: € 2,99  su Amazon
PAGINE: 155
USCITA: 11 Luglio  2016
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio Alto
LINK DI AMAZONLe Notti di Taranto
 TRAMA: Antonio è giovane, bello e affascinante quanto basta per attirare le attenzioni di uomini e donne. Vive in un appartamento lussuoso ed ha un lavoro assai redditizio. La sua vita sembra destinata ad andare esattamente come lui desidera. Patrizio fa la guardia giurata, è un uomo ordinario, taciturno, senza amici. Vive nella vecchia casa del padre e, dietro il suo sguardo vuoto, nasconde segreti che non può condividere con nessuno. Anche la sua vita sembra destinata ad andare avanti senza che lui possa cambiarla. Durante una notte, pregna di luci danzanti sul mare, Patrizio e Antonio si incontrano sul Ponte girevole di Taranto e niente sarà più come prima.

elyDopo aver adorato i loro romanzi storici, apprezzato le loro incursioni futuristiche e quelle fantasy, ammetto che ero curiosa di leggere una storia delle Peruggine che fosse ambientata ai nostri giorni. “Le notti di Taranto” me ne ha dato la possibilità e non ne sono rimasta affatto delusa, anzi.

Ancora una volta, mi sono trovata catturata da una buona trama, da delle bellissime descrizioni di una città che, personalmente, non conosco e non ho mai visitato, ma che entra sottopelle mentre si legge. Si riesce a sentire l’odore di salmastro, la risacca delle onde, il mugghio in lontananza. Al di là delle vie che sono spesso citate – potrebbe essere Taranto come qualsiasi altra città – si avverte che è una ‘città di mare’, che affianca i protagonisti nel loro quotidiano con tutte le sue peculiarità.

I nostri personaggi principali sono Antonio e Patrizio, due uomini completamente diversi fra loro. Il primo è un giovane personal trainer, bellissimo, affascinante, seduttore impenitente e frivolo. Il suo scopo è godersi la vita e non gli importa se fa soffrire le persone mentre si prende ciò che vuole.

Patrizio è di tutt’altra pasta. Ha qualche anno più di Antonio, fa la guardia giurata ed è un uomo dal fisico discreto, ma sciatto. Fin dall’inizio, ci si accorge che Patrizio ha tutta una serie di comportamenti e atteggiamenti particolari, maniaco dell’ordine e del controllo ritualizzato, con serie difficoltà nelle relazioni sociali, appare timido, insicuro, trattenuto. Egli cerca sempre di rendersi invisibile agli altri, di nascondere ciò che prova dietro a maschere d’indifferenza. Patrizio è una persona complessa, a suo modo fa tenerezza e ci invoglia a capire come mai si comporti così, cosa gli sia accaduto per renderlo talmente diffidente verso il prossimo, visto che – sotto sotto – è un uomo buono e gentile.

Il loro primo incontro avviene proprio perché Patrizio, durante un turno di notte, salva Antonio da quello che crede un tentativo di suicidio e accende nel giovane una scintilla di curiosità che li porta a rivedersi. Antonio è intrigato da quest’uomo che esula dagli schemi convenzionali, ma sa bene che il suo è solo un capriccio momentaneo, fino a quando… beh… leggetevi la storia, per sapere come prosegue e non ve ne pentirete!

Lo stile delle autrici è come sempre curato e la lettura è molto coinvolgente, sia nelle descrizioni degli eventi sia nelle introspezioni. Si rimane incollati, pagina dopo pagina, per sapere come finirà e la narrazione è arricchita da dei bellissimi disegni, messi in punti focali della trama.

Rispetto ai loro standard, il libro è parecchio più corto, ma rientra perfettamente nella lunghezza media di un m/m romance e la trama è correttamente sviluppata, senza risultare frettolosa o superficiale. Per renderlo un testo perfetto, consiglierei una revisione completa (togliendo l’errore ripetuto ‘punteggiatura-minuscole’ nei dialoghi e sistemando anche qualche virgola fuori posto), ma confermo che la storia è godibilissima anche così, perché il ritmo narrativo non ne è intaccato.

Salva

5 commenti su “RECENSIONE: LE NOTTI DI TARANTO” di Le Peruggine

    • selvaggia
      2 marzo 2017

      Ciao Sergio, prova questo link:

      Dovrebbe essere quello che ti porta alla versione digitale. Sappici dire se è corretto, grazie.
      Alla prossima

      Mi piace

  1. Sergio Fincato
    2 marzo 2017

    Grazie, il tuo link mi porta correttamente alla versione originale. E’ strano che non venga segnalata tale versione se si effettua la ricerca tramite titolo o autore.
    Comunque colgo l’occasione per ringraziarti per le utilissime recensioni!

    Liked by 1 persona

    • selvaggia
      2 marzo 2017

      Grazie a te Sergio. E’ sempre bello quando ci lasciate un segno del vostro passaggio. Continua a seguirci quindi e a presto.

      Mi piace

  2. foxelyxyz
    2 marzo 2017

    Non so se ti è più comodo, ma questo è il link diretto all’ebook su Amazon:

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 2 marzo 2017 da in Contemporaneo, Recensione, Romance con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: