Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “PRIMA CHE FOSSIMO IN TRE: ETHAN E RHETT” di L.A. Witt

517pgzromgl
TITOLO: Prima che fossimo in tre: Ethan e Rhett
TITOLO ORIGINALE: Before there were Three: Ethan and Rhett
AUTORE: L.A. Witt
TRADUZIONE: Cornelia Grey
CASA EDITRICE: Self Publishing
GENERE: Romance
EBOOK: Si
PAGINE: 134
PREZZO: € 3,70 su Amazon (disponibile anche su Unlimited)
DATA USCITA: 10 Gennaio  2017 
LINK DI ACQUISTO:Prima che fossimo in tre: Ethan e Rhett

TRAMA: Prima di Kieran…

Seattle, anno 2000. Ethan Mallory conta i giorni che mancano al suo ritorno a Toronto. Ama Seattle, ma è tempo di tornare a casa.

Quindi, è proprio grazie alla sua solita fortuna che, a un mese dalla partenza, incontri Rhett Solomon. L’intesa fra loro è alle stelle e, a letto, Rhett è tutto ciò che Ethan ha sempre desiderato. Ed è spiritoso e affascinante anche fuori dalla camera da letto.

Ethan non ha intenzione di cambiare i suoi progetti per un uomo che ha appena conosciuto, ma… cosa potrebbe succedere fra loro se avessero ancora un po’ di tempo? Si tratta solo di un’ultima avventura bollente prima che torni in Canada? O lasciare Rhett sarà un terribile errore?

“Prima che fossimo in tre” è una serie di prequel alle storie di ménage scritte da L.A. Witt o Lauren Gallagher. “Ethan e Rhett” è il prequel di “La distanza fra noi”.

 

Mrs DarcyEthan è un giovane canadese alla fine della sua esperienza lavorativa negli Stati Uniti e che, dopo due anni, ha deciso di tornare a casa, a Toronto. La carta verde è in scadenza, non ha una relazione o altre cose che lo trattengono a Seattle, ormai sembra tutto deciso ma… una innocua serata in un locale cambia tutto.

Dopo un incontro al buio sfumato, Ethan incontra un uomo bello e molto sexy e con lui passa una notte infuocata come non mai, cosa che li porta a incontrarsi ancora per notti di sesso come se non ci fosse un domani, avendo tutti e due vite complicate e non desiderando qualcosa di più. L’affascinante Rhett è bisex ed è un padre divorziato con una bambina lontana, per questo anche lui non è interessato a una storia seria, ma resistere al bel canadese non è facile.

Le poche settimane che trascorrono insieme sono composte prevalentemente da notti molto hot e appassionate, ma presto anche da appuntamenti veri e propri, mettendo a dura prova Ethan e i suoi propositi: rimanere a Seattle e sperare in un futuro con Rhett o non rischiare e continuare con i piani precedenti e tornare a casa vicino ai suoi genitori?

Leggendo la sinossi di questo romanzo, sono rimasta un po’ interdetta dalla prefazione: sapere che questo romanzo è un prequel di un romanzo threesome mi ha incuriosita e spiazzata e ora confesso di essere molto interessata a leggere il seguito al più presto.

Tornando al romanzo vero e proprio: mi è piaciuto, storia interessante anche se non originale, due protagonisti molto validi anche se, contrariamente ad altri romanzi di questa autrice, il punto di vista è unico, visto che è il solo Ethan a narrare l’intera storia, mentre di Rhett possiamo solo immaginare i pensieri e i desideri. Subito ho pensato che questo fosse un limite per la narrazione, ma finita la lettura ho capito che era ideale per questo romanzo, perché mantiene il dubbio e l’incertezza sul finale fino all’ultimo.

Unico appunto: la cover. Intendiamoci è molto carina, ma non rispecchia molto le tematiche del romanzo. A prima vista sembra una romantica storia tra due ragazzi, magari in vacanza sull’oceano, invece è un buon erotico molto passionale e sexy, tra due giovani uomini nella piovosa e fredda Seattle.

Giudizio complessivo buono, con una tacca in più per il grado di sensualità.

4 commenti su “RECENSIONE: “PRIMA CHE FOSSIMO IN TRE: ETHAN E RHETT” di L.A. Witt

  1. foxelyxyz
    10 marzo 2017

    Bella analisi della storia, che condivido completamente. Capisco anche le tue perplessità… pensa che io, visto che quando sento “Witt” non capisco più niente, mi ci sono buttata a pesce e… mi sono accorta solo alla fine del libro della nota “Prequel threesome”, perché avevo interpretato in modo diverso il titolo.
    A me le storie threesome non piacciono per niente, ma l’ho letto proprio perché è il seguito di questo prequel che mi è piaciuto tanto. E posso dirti che è ‘particolare’, la Witt è maestra nello stravolgere la consuetudine, no? Penso che le sue scelte riusciranno a stupirti com’è successo a me. E poi non manca molto!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 10 marzo 2017 da in Contemporaneo, Recensione, Romance con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: