Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “UN’OSCURA MAREA” – Serie Adrien English #5 – di Josh Lanyon – 24 Marzo 2017

TITOLO: Un’oscura marea
TITOLO ORIGINALE: The Dark Tide
AUTORE: Josh Lanyon
TRADUZIONE: Chiara Messina
CASA EDITRICE: Triskell Edizioni
GENERE: Poliziesco
SERIE: Adrien English #5
E-BOOK:
PREZZO: € 6,99  su Amazon
PAGINE: 312
USCITA: 24 Marzo 2017
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio

TRAMA: Come se riprendersi da un intervento al cuore sotto lo sguardo attento di una famiglia iperprotettiva non fosse abbastanza, uno sconosciuto cerca ripetutamente di introdursi nel negozio di libri di Adrien English.
Quando uno scheletro vecchio quasi mezzo secolo sbuca fuori da un muro durante i lavori di ristrutturazione della Cloak and Dagger, Adrien si rivolge al suo ex-amante, l’affascinante Jake Riordan, che, in seguito al suo coming out, ha cominciato a lavorare come investigatore privato.

Jake è ben felice di avere una scusa per stare vicino ad Adrien, ma il passato del giovane libraio nasconde più sorprese di quante entrambi possano immaginare… e una di esse potrebbe rivelarsi fatale per il cuore dell’avvenente detective.

Penso che questo libro, assieme al primo, sia quello che ho amato di più in questa serie. Lo dico perché la prima volta che li ho letti tutti di fila, sopperendo in inglese a quelli mancanti, ho avuto quest’impressione che ha trovato conferma ora. Rileggendolo, a distanza di un anno, è riuscito nuovamente ad appassionarmi, a trascinarmi in un vortice di emozioni, mi ha riconciliato con Adrien e Jake per tutte le volte in cui avrei voluto picchiare l’uno o l’altro per le loro scelte.

Questo quinto volume non ha nulla di inferiore per la parte investigativa rispetto ai precedenti, ma ha una marcia in più in quella emotiva. Ci porta – finalmente! – a un punto di non ritorno, a una svolta che abbiamo atteso (e sofferto, concedetemelo) per tanto tempo.

La storia riparte esattamente da dove ci eravamo lasciati. Il nostro povero Adrien, emotivamente e fisicamente provato, è in convalescenza dopo l’operazione al cuore e all’estrazione del proiettile che l’ex di Jake gli ha sparato. Anche Mr. Riordan è in convalescenza e sta riorganizzando la propria vita dopo tutti gli abissali cambiamenti che ha deciso di apportare: ha fatto coming out, ha chiesto il divorzio alla moglie, si è dimesso dalla polizia e ora attende di sapere se Adrien è disposto o meno a riprenderlo con sé, malgrado il loro passato burrascoso.

Mentre anche gli altri ex del nostro scrittore e investigatore dilettante tornano alla ribalta, movimentando la sua vita sentimentale, quello che lo fa riavvicinare a Jake è una serie di tentativi di effrazione che qualcuno si ostina a compiere nel suo negozio – o meglio, nella parte accanto, che sta ristrutturando per ampliare la libreria. Quando un cadavere vecchio di cinquant’anni viene trovato dentro la sua proprietà, Adrien si sente in dovere di indagare e assume Jake – ora investigatore privato con licenza nuova di zecca – per cercare di trovare delle risposte a più di un interrogativo.

Come sempre, la bravura di Josh si dimostra creando un caso interessante, ben architettato, che affonda le radici in un passato inaspettato. Fino alla fine si cerca di mettere insieme i pezzi per cercare il colpevole e i colpi di scena non mancheranno.

Ho amato tutto della caratterizzazione di Adrien, dalla peculiare ironia all’emotività fragile, che vive dopo l’intervento. I suoi comportamenti, l’insofferenza, i dubbi, i desideri, le paure… tutto è verosimile e ben descritto. Ho adorato anche Jake, credo che sia la prima volta, da quando lo conosco, che non ho nulla da rimproverargli, anzi.

Accanto ai nostri protagonisti, abbiamo una carrellata di personaggi secondari che movimentano la trama, soprattutto grazie all’amorevole (e un po’ impicciona) famiglia acquisita di Adrien, ma anche perché alcuni personaggi del passato fanno ritorno. Anche se non ci sono molte scene erotiche, quelle presenti sono bellissime, descritte con sublime poesia e i sentimenti sono centrali nella trama.

La resa italiana è davvero piacevole, riesce a far arrivare direttamente al lettore ogni emozione e rende giustizia alla bravura dell’autrice. Ho visto qualche piccola svista sfuggita all’editing (come quando Lisa è chiamata Lidia e qualche errore di battitura), ma posso assicurare che non pregiudicano affatto l’apprezzamento per quest’ottimo libro.

Ora spero solo che il prossimo volume, una piccola novella natalizia che ho adorato, sia presto tradotta anche da noi… ma intanto godetevi questo!

Salva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: