Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

ARTE E MUSICA… TROYE SIVAN

ARTE E MUSICA

 

Buongiorno amici e amiche di Tre libri sopra il cielo, questa settimana torniamo a parlare di musica con la rubrica “Arte e Musica”. Il protagonista di oggi è Troye Sivan, cantante, attore e blogger australiano.

Vorrei ringraziare Roberta, nipote della nostra Selvaggia, per questa segnalazione perché io personalmente non conoscevo Troye Sivan fino a un paio di settimane fa.

Troye Sivan, all’anagrafe Troye Sivan Mellet, nasce a Johannesburg nel Giugno 1995 e si trasferisce in Australia all’età di 2 anni. Di confessione ebrea, dato che suo padre è nato in una famiglia ebraica e sua madre si è convertita, Troye fin da piccolo è stato istruito in casa e usa il suo secondo nome Sivan come cognome d’arte. Attualmente vive a Perth con i suoi genitori e tre fratelli.

Ha interpretato un giovane James Howlett nel film “X-Men le origini – Wolverine” e in più ha recitato nella serie di film sudafricani di “Spud”. Nell’Ottobre del 2007 Troye si crea un suo canale YouTube dove per i primi cinque anni pubblica esclusivamente canzoni cantate da lui, ma dal 2012 crea e rende pubblici dei vlog (video blog). A oggi il suo canale YouTube conta oltre quattro milioni di iscritti e più di 255 milioni di visualizzazioni complessive ai propri video e risulta anche essere il secondo per numero di iscritti in Australia.

Nel 2010 Troye dichiara alla sua famiglia il suo orientamento sessuale, ma solo nel 2013 fa coming out pubblicamente tramite un video sul suo canale YouTube. Nell’ottobre del 2014 la rivista Time lo ha inserito fra i 25 adolescenti più influenti del 2014.

Troye canta al “Channel Seven Perth Telethon” nelle edizioni del 2006, 2007 e 2008, anno in cui esce il su EP (extended play) di debutto “Dare to Dream”. Un paio d’anni dopo prende parte al video “We Are the World 25 for Haiti” realizzato da Lisa Lavie, per raccogliere fondi destinati alle vittime del terremoto di Haiti del 2010. Nel Settembre 2012, Troye produce “The 2012 Song” in cui racconta dal suo punto di vista sugli avvenimenti più importanti dell’anno appena trascorso e l’anno seguente pubblica il video “The Fault in Our Stars” ispirato dall’omonimo libro di John Green, “Colpa delle stelle”.

Troye sottoscrive il suo primo contratto discografico nel 2013 con la EMI Australia e l’anno seguente esce l’EP “Trxye” preannunciato da brevi video sulle pagine dei social network del cantante. Il primo singolo estratto, “Happy Little Pill”, raggiunge la decima posizione nella classifica ARIA Singles Chart ed è stato certificato oro dalla Australian Recording Industry Associaton con 35.000 copie vendute. Nel 2015 Troye annuncia l’uscita dell’EP “WILD” che precede l’uscita del primo album in studio del cantautore australiano. Nel Dicembre delle stesso anno esce l’album “Blue Neighbourhood”.

“Blue Neighbourhood” è accompagnato da tre singoli: “Wild”, “Foolse” e “Talk Me Down. Nei tre video musicali si racconta la storia di due amici d’infanzia, coinvolti in una relazione romantica, e le lotte che la loro relazione omosessuale deve affrontare. Se nei primi due video si racconta l’amicizia, l’amore, l’accettazione e il rifiuto, l’ultimo video raffigura la  morte dell’amore d’infanzia di Sivan, che salta da un dirupo dopo il funerale di suo padre e dopo aver sofferto per anni di omofobia.

Troye ha fornito una linea di prevenzione al suicidio, nei paese dove sono disponibili, dopo l’uscita del suo album.

“La gente vede una ragazza e un ragazzo darsi la mano e tutti reagiscono del tipo “AWW, che dolci! Quando vi sposate?” Ecco ho voluto rappresentare questa stessa emozione, ma verso i gay e per la comunità LGBT”.

 Ecco la “Blue Neighbourhood Trilogy”:

WILD: 

FOOLSE: 

TALK ME DOWN: 

Nel Gennaio di quest’anno è stato estratto il nuovo singolo dall’album di debutto di Troye, “Haeven”, brano scritto dallo stesso Sivan con Alex Hope, Jack Antonoff e Grimise e che  vede la partecipazione della cantante australiana Betty Who. In questo brano, definito dal cantante il più importante, Troye parla della propria esperienza con l’accettazione dell’omosessualità.

Il cantautore ha spesso dedicato il suo lavoro alla riflessione sulla tematica LGBT, infatti il brano “Haeven” è accompagnato da un video ufficiale che attraverso foto e frammenti racconta la storia del movimento LGBT da varie decadi, per ricordarci che le minoranze devono unirsi per combattere la discriminazione. Il video è la testimonianza della forza, del coraggio e della resistenza dei membri della comunità LGBTQ.

“Questo video è dedicato a chi è venuto prima di me e ha combattuto per la nostra causa. E’ dedicato anche a chi ora continua la lotta. In tempi brutti e in tempi buoni, amiamo per sempre”.

Il video di “Haeven” è uscito nei giorni dell’insediamento di Trump e Troye ha così commentato: “All’inizio ero scosso per i risultati delle elezioni. Credo ormai di aver accettato il risultato. Ho accettato il fatto che la mia comunità, quella LGBT, dovrà unirsi, diventare più forte che mai e combattere per continuare il cammino verso la completa accettazione. Questo video è un primo, piccolo step in quella direzione”.

HAEVEN

 

The truth runs wild
Like a tear down a cheek
Trying to save face, and daddy heart break
I’m lying through my teeth

This voice inside
Has been eating at me
Trying to replace the love that I fake
With what we both need

The truth runs wild
Like kids on concrete
Trying to sedate my mind in its cage
And numb what I see

Awake, wide eyed
I’m screaming at me
Trying to keep faith and picture his face
Staring up at me

Without losing a piece of me
How do I get to heaven?
Without changing a part of me
How do I get to heaven?
All my time is wasted
Feeling like my heart’s mistaken, oh
So if I’m losing a piece of me
Maybe I don’t want heaven?

[Betty Who:]
The truth runs wild
Like the rain to the sea
Trying to set straight the lines that I trace
To find some relief
This voice inside
Has been eating at me

Trying to embrace the picture I paint
And colour me free

Without losing a piece of me
How do I get to heaven?
Without changing a part of me
How do I get to heaven?
All my time is wasted
Feeling like my heart’s mistaken, oh
So if I’m losing a piece of me
Maybe I don’t want heaven?

So I’m counting to fifteen
Counting to fifteen, counting to fifteen
So I’m counting to fifteen
Counting to fifteen, counting to fifteen
So I’m counting to fifteen
Counting to fifteen, counting to fifteen
So I’m counting to fifteen
Counting to fifteen, counting to fifteen

Without losing a piece of me
How do I get to heaven?
Without changing a part of me
How do I get to heaven?
All my time is wasted
Feeling like my heart’s mistaken, oh
So if I’m losing a piece of me
Maybe I don’t want heaven?

The truth runs wild
Like a tear down a cheek

HAEVEN (Testo Tradotto)

La verità dilaga
Come una lacrima che scivola su una guancia
Cercando di salvare la faccia e il cuore di papà che si spezza
Io sto mentendo attraverso i miei denti

Questa voce dentro
Mi sta divorando
Cercando di sostituire l’amore che ho finto
Con quello che di cui noi abbiamo bisogno

La verità dilaga
Come bambini davanti al concreto
Cercando di sedare la mia mente nella sua gabbia
E intorpidire quello che vedo

Sveglia, occhi aperti
Sto urlando contro di me
Cercando di mantenere la fede e immaginare il suo volto
Che mi fissa

Senza perdere un pezzo di me
Come posso raggiungere il cielo?
Senza cambiare una parte di me
Come posso raggiungere il cielo?
Tutto il mio tempo è sprecato
Sentirmi come se il cuore fosse sbagliato, oh
Quindi, se sto perdendo un pezzo di me
Forse io non voglio il paradiso?

La verità dilaga
Come la pioggia nel mare
Cercando di impostare le linee rette che io traccio
Per trovare qualche sollievo
Questa voce dentro
Mi sta divorando

Cercando di abbracciare l’immagine che dipingo
E di colorarmi libero

Senza perdere un pezzo di me
Come posso raggiungere il cielo?
Senza cambiare una parte di me
Come posso raggiungere il cielo?
Tutto il mio tempo è sprecato
Sentirmi come se il cuore fosse sbagliato, oh
Quindi, se sto perdendo un pezzo di me
Forse io non voglio il paradiso?

Così sto contando fino a quindici
Contando a quindici, contando a quindici
Così sto contando fino a quindici
Contando a quindici, contando a quindici
Così sto contando fino a quindici
Contando a quindici, contando a quindici
Così sto contando fino a quindici
Contando a quindici, contando a quindici

La verità impazza
Come una lacrima che scivola giù per la guancia

A voi il video di “HAEVEN”.

FONTI: https://it.wikipedia.org/wiki/Troye_Sivan

http://www.youtube.com

https://it.wikipedia.org/wiki/Heaven_(Troye_Sivan)

http://www.gay.it/musica/video/troye-sivan-heaven-storia-lgbt-video

http://www.gay.it/attualita/gallery/troye-sivan-video-trilogia-gay

http://www.soundsblog.it/post/468376/troye-sivan-heaven-testo-traduzione-video

Tonyella

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 30 marzo 2017 da in ARTE E MUSICA con tag , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: