Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “COSI’ COME LUI TI VUOLE” – Serie Family #1 – di Cardeno C. – 5 Maggio 2017

TITOLO: Così come lui ti vuole
TITOLO ORIGINALE: Something in the way he needs
AUTORE: Cardeno C.
TRADUZIONE: Barbara Cinelli
CASA EDITRICE: Triskell Edizioni
GENERE: Contemporaneo
SERIE: Family #1
EBOOK: Si
PAGINE: 212
PREZZO: € 5,99 su Amazon
DATA USCITA: 5 Maggio 2017
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio Alto

TRAMA: La professionalità del capitano di polizia Asher Penaz filtra anche nella sua vita quotidiana, e lo si deduce dal suo abbigliamento ordinato e dal suo appartamento spartano. Gli piace stare al comando e riesce a soddisfare il bisogno di dominare gli altri frequentando locali appositi.

Quindi, la sua improvvisa e intensa attrazione per lo spensierato spirito libero Daniel Tover lo destabilizza. In tutta la sua vita, Daniel non ha mai trovato ciò di cui aveva bisogno e si è spostato di luogo in luogo, di lavoro in lavoro, cercando qualcosa per cui valesse la pena fermarsi, lasciando tutto quando riusciva a trarre il massimo da ciò che faceva, ma senza mai sentire un senso di appartenenza.

L’alchimia tra Asher e Daniel è ardente, e così Asher lo invita a stare a casa sua. Mentre entrambi gli uomini faticano a comprendere se stessi, imparando a conoscersi l’un l’altro, le linee del desiderio e del controllo si confondono.

Con tutto quel fuoco, però, si rischia di bruciarsi. Ma se Daniel e Asher riusciranno a camminare attraverso quel fuoco insieme, potrebbero trovare ciò di cui hanno disperatamente bisogno.

Quando ho letto la sinossi di questo libro mi aspettavo qualcosa di diverso. Anzi, devo essere sincera, sincera, sincera: mi era parso proprio strano che Cardeno si cimentasse in qualcosa di così insolito come fruste, paddle o completi in pelle, almeno in base a ciò che ho letto finora.

La seconda cosa che ho pensato, poi, è che, in effetti, l’autore un’altra volta aveva sfiorato l’argomento, seppur in modo molto soft. In un libro della serie Home, infatti, uno dei protagonisti amava essere controllato durante il sesso, quindi ero proprio curiosa, volevo proprio vedere come avrebbe affrontato questo argomento che in così tanti libri è stato più che sviscerato.

Solitamente, nei libri bdsm, preferisco l’aspetto mentale più che fisico, quindi qui mi aspettavo proprio quello, e il maschio Alpha per eccellenza, Asher, si presta perfettamente al ruolo. Capitano di polizia, altissimo, muscoloso, aria da duro (aria da figo) e una naturale propensione al comando, mentre l’altro protagonista, Daniel, si presta esattamente al ruolo del sottomesso: esile, bellissimo, apparentemente bisognoso di cure, apparentemente fragile.

Ho adorato Daniel e mi ci sono identificata perfettamente, non tanto per ciò che ho appena scritto, ma perché, come lui ama ripetere spesso, si distrae. Si distrae e combina un pasticcio dietro l’altro, e chi mi conosce sa che io sono proprio così.

Questo lungo preambolo per dire che: abbandonate ogni velleità o voi che leggete, perché qui il controllo della mente è talmente sottile che alla fine ne rimarrete stupiti. Non fraintendetemi, è una bellissima, bellissima storia d’amore, ma l’argomento del controllo non è il cardine di questo libro, ma lo è la presa di coscienza del nostro bel Master nell’arrivare alla conclusione che, a volte, questa necessità, questo bisogno in realtà non è veramente tale. A volte è la semplice espressione di un malessere di cui non si ha percezione, finché non si incontra qualcuno che ti ribalta la vita senza neppure farlo apposta.

È questo che succede tra Ash e Daniel. Daniel che ha mille segreti, Daniel così goffo, così dolce, ma anche così intraprendente, Daniel che vuole appartenere a una casa, Daniel che diventa in breve il punto focale della vita di Ash. Il nostro poliziotto non si accorge bellamente di niente e questo lo rende così umano, così imperfetto che ti viene voglia di sederti al suo fianco e fargli “pat pat” sulla testa, dicendogli: “Coraggio, capita anche ai migliori di farsi fregare”.

Ash è travolto da Daniel, tutte le sue convinzioni, tutte le sue necessità, fisiche e mentali, vengono ribaltate e tutto ciò che sa è che Daniel ora è il suo tutto. Ciò che però non ha capito è che in realtà è Daniel ad avere il controllo, proprio in virtù della sua indole così diversa, del suo essere un girovago, cosa che lo ha portato a fare mille cose, a sviluppare mille talenti, ma soprattutto ad avere un grande rispetto per se stesso.

Il brutto, bruttissimo carattere di Ash combinerà un disastro, proprio brutto, ma come ogni buon romance che si rispetti anche questo avrà il suo lieto fine. Personalmente avrei fatto soffrire Ash di più, avrei voluto che l’autore lo riducesse a una larva, in una pozza di lacrime e compatimento, ma vabbè… pazienza.

Un punto bonus al fratellastro di Daniel e amico di Ash, Ollie, poco simpatico, grezzo, sensibile come carta vetrata, ma sinceramente preoccupato del benessere di entrambi e una menzione alle belle scene sensuali, non tante, ma evocative e intense. Una bella cover e un testo pulito completano il tutto, quindi direi che questo libro merita senz’altro di far parte della nostra più che nutrita libreria.

2 commenti su “RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “COSI’ COME LUI TI VUOLE” – Serie Family #1 – di Cardeno C. – 5 Maggio 2017

  1. Annanelly
    4 maggio 2017

    ciao Selvaggia,
    ben tornata come recensore!
    io ho letto tutti i libri di Cardeno tradotti in italiano, anche i primi non più reperibili per il momento, ma ( sarà che sono arrivata a leggere oltre 500 MM ) non mi ricordo a quale titolo in particolare ti riferisci menzionando il fatto che Cardeno aveva già sfiorato, diciamo impropriamente, il BDSM. Qual’era? Così vado a rileggerlo.
    Comunque amando tantissimo questo scrittore, sono sicura che sarà un ennesimo libro ben scritto e trascinante. Acquistato e da leggere!
    Buona giornata

    Mi piace

    • selvaggia
      4 maggio 2017

      Ciao Anna, grazie per il ben tornato. Il libro a cui mi riferisco è Ritorno a casa. L’accenno al controllo è davvero solo sfiorato, ma in effetti c’è, almeno secondo me. Sono sicura che anche questo libro ti piacerà. Un abbraccio e continua a seguirci

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: