Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “UNA NUOVA VITA” – Serie Gay Amish #2 – di Keira Andrews – 10 Maggio 2017

TITOLO: Una nuova vita
TITOLO ORIGINALE: A Clean Break
AUTORE: Keira Andrews
TRADUZIONE: Chiara Fazzi
CASA EDITRICE: Triskell Edizioni
GENERE: Contemporaneo
SERIE: Gay Amish #2
EBOOK: Si
PAGINE: 257
PREZZO: € 5,99 su Amazon
DATA USCITA: 10 Maggio 2017
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio Alto
LINK PER L’ACQUISTOUna nuova vita (Gay Amish Vol. 2)

TRAMA: Sono fuggiti nel mondo esterno, ma riusciranno a essere veramente liberi?
David e Isaac hanno trovato la felicità tra le braccia l’uno dell’altro. Nella lontana San Francisco, Aaron, il fratello di Isaac, li aiuta a esplorare la confusa vita “inglese” e a lasciarsi alle spalle l’opprimente ombra delle loro radici Amish. Per la prima volta, David e Isaac possono essere apertamente gay, eppure si sforzano di riconciliare la loro sessualità con la loro fede. Almeno non devono nascondere la loro relazione, il che dovrebbe rendere tutto più facile. Giusto?
Ma mentre Isaac frequenta la scuola con profitto e si fa nuovi amici, David deve combattere per scendere a patti con la realtà del mondo esterno. Perseguitato dal senso di colpa per aver abbandonato la madre e le sorelle a Zebulon, viene sopraffatto dalla frenesia della città mentre lavora per far crescere la propria impresa di carpenteria.
Anche se finalmente David e Isaac dormono fianco a fianco ogni notte, la paura e l’insicurezza potrebbero allontanarli moltissimo.

Ritroviamo David e Isaac dopo la loro fuga da Zebulon, la comunità Amish in Minnesota a cui entrambi appartenevano, e da tutte quelle regole ormai diventate troppo strette e severe. Vogliono poter vivere finalmente il loro amore “proibito” alla luce del sole e quindi eccoli ora a San Francisco, dove trovano Aaron, il fratello di Isaac, e la sua simpaticissima moglie Jen, che danno a entrambi il calore e il sostegno di una nuova famiglia.

Ma il passaggio da una comunità opprimente, costituita da così tanti precetti religiosi radicali, a una realtà nuova e sorprendente, porta i due ragazzi a essere molto confusi. I primi giorni sono quasi spaventosi, impegnati come sono a confrontarsi con un mondo nuovo, fatto di suoni, parole e cultura totalmente differenti, anche relativamente al fatto che fuori da Zebulon due uomini possono amarsi alla luce del sole, mentre tra gli Amish l’omosessualità è fortemente condannata.

Per Isaac il passaggio è difficile e certe volte incomprensibile, a tal punto che comincia a mettere in discussione la religione e il modo in cui viene interpretata, ma è pronto a confrontarsi con tutte queste novità e a iniziare una nuova vita. Isaac ha però vicino un fratello, Aaron appunto (già bandito dalla comunità) e a casa una famiglia che, anche se non lo perdonerà mai, sarà però capace di prendersi cura di se stessa.

Per David lo shock culturale è invece molto più devastante, anche se nei primi giorni si gode finalmente la libertà di amare Isaac alla luce del sole. È dilaniato dai sensi di colpa per aver lasciato la famiglia senza il suo sostegno, essendo l’unico maschio dopo la morte del padre, la preoccupazione per la madre e le sorelle gli rode l’anima, anche la religione non gli è più di conforto e, mano a mano che passano i giorni, si sente sempre meno a suo agio nella società degli “Inglesi”. Non riesce più a capire chi è e cosa vuole e comincia a scivolare in un posto oscuro della sua anima, rischiando di perdersi per sempre. Il suo amore per Isaac non è in discussione, anzi è l’unica cosa certa, ma basterà per superare tutta la sofferenza e le difficoltà che si trovano davanti?

È difficile per noi europei capire queste culture così chiuse e opprimenti. Ho visto diversi documentari che parlavano degli Amish e se alcune comunità hanno accettato qualche modernità tecnologica, ce ne sono diverse altre che sono ancora molto rigide. La scrittrice però ci ha condotto in una realtà che ci fa capire che, nonostante la religione e gli usi e i costumi di una cultura così chiusa verso il mondo moderno, c’è anche tra di loro, soprattutto tra i giovani, la voglia di cambiare e di avere, magari con poco, una vita più facile. Essere gay è difficile nella società attuale, ma impossibile nel mondo Amish.

Mi sono commossa in certi momenti per la confusione in questi due ragazzi così giovani che, per forza di cose e a causa del loro amore proibito, si ritrovano catapultati in una società pazzamente frenetica e altamente tecnologica. Però il libro è una bella storia d’amore e di sofferenza, dove le difficoltà li aiuteranno a capirsi e a diventare più forti insieme.

Le scene di sesso non sono molte ma sono sempre toccanti e molto dolci, senza mai essere volgari, e tutto il libro vi farà emozionare, arrabbiare e fare il tifo per loro, com’è capitato a me. Se non avete letto il primo, non potete leggere questo e quindi vi consiglio di farlo perché vi innamorerete di Isaac e David, e amerete la frizzante moglie di Aaron e la sua famiglia.

Il libro termina con un cliffhanger, perciò spero che il terzo episodio di questa magnifica saga venga tradotto al più presto. Io non vedo l’ora.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: