Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “DIPENDENZA CLANDESTINA” – Serie Sotto copertura #2- di Hayley B. James – 27 Giugno 2017

TITOLO: Dipendenza clandestina
TITOLO ORIGINALE: Undercover Addiction
AUTORE: Hayley B. James
SERIE: Sotto copertura #2
TRADUZIONE: Olivia Marusi
COVER ARTIST: Paul Richmond
CASA EDITRICE: Dreamspinner Press
GENERE: Contemporaneo/Suspense
EBOOK: Si
PREZZO: $ 4,89 su Dreamspinner (attualmente in offerta)
DATA USCITA: 27 Giugno 2017
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio

TRAMA: Connor Bishop è un agente della Buoncostume della polizia di Seattle, ma la parte del lavoro che preferisce è andare sotto copertura. La sua missione attuale prevede che si avvicini a Riley Drapeau, un trafficante di esseri umani messo all’angolo dall’FBI e diventato un informatore. Connor deve spremerlo per raccogliere prove che riguardano la sua organizzazione, ma nel farlo scopre un Riley del tutto diverso da quello che si aspettava.

Colto alla sprovvista, Connor si appoggia a Lucas, il suo contatto col mondo esterno, ma viene travolto da Riley e dal tentativo dell’uomo di ripulire il proprio nome e provare che i suoi soci hanno fabbricato prove contro di lui.

Immerso nel buio mondo dei traffici illegali, Connor trova più facile credere a Riley che a quello che dice l’FBI, soprattutto quando c’è una fuga di notizie all’interno del Bureau. La scelta che Connor deve affrontare diventa ancora più difficile quando Lucas ammette i suoi sentimenti per lui e gli promette una vita al sicuro, lontano dai pericoli. Ma Connor non può negare che l’unico uomo con cui vuole stare è Riley. Ed è costretto a chiedersi se la sua dipendenza dal pericolo lo possa portare ad amare un criminale.

 

Connor è un bravo agente sotto copertura e ormai la sua vita è questa: lavoro, sempre lavoro, nessuna relazione o amicizie vere. Il suo alter-ego Caleb è sempre più prevalente, data la sua frequentazione della malavita e di mostri senza cuore e scrupoli .

Il fascino del mondo corrotto che frequenta come agente della buoncostume è rimasto sfumato sul fondo della sua anima, finché incontra uno dei capi di un racket di prostituzione e schiavitù, l’affascinante e ambiguo Riley, uomo dai mille volti e nomi, ora apparentemente deciso a tradire i suoi soci e, in cambio dell’impunità, rivelare segreti e portare prove per incriminarli.

La passione che scatta tra loro non viola solo l’etica di Connor, ma è un ostacolo per l’intera operazione e un pericolo per la sua vita, ma l’agente non riesce a impedire la relazione, seppur puramente sessuale, tra loro, anche se non si fida per nulla di Riley, anzi lo disprezza, ma non riesce a non fantasticare su di lui.

Il suo unico amico e confidente è l’ agente di collegamento Lucas affidabile, gentile, curioso (forse troppo), a volte ambiguo, l’àncora che trattiene Connor alla vita vera, non permettendo al suo alter ego Caleb di prendere il sopravvento.

Durante le indagin  ritroviamo i due protagonisti del libro precedente della serie, Gabriel e Evan, qui uniti e a capo dell’operazione (tranquilli, non è indispensabile leggerlo per capire e leggere questo), insieme ad altri personaggi interessanti e ambigui quanto basta per aggiungere incertezza e un po’ di pepe alla trama: Mason e William, collaboratori di Riley, con passato e presente pericolosi, Sawyer e Greg, agenti sotto copertura ma forse non così affidabili, il misterioso e sfuggente Clayton, a quanto pare il vero capo dell’organizzazione che Connor e soci vogliono smantellare.

Connor è scombussolato dell’attrazione che prova per il suo informatore, si sente preso tra due fuochi: la lealtà ai suoi colleghi e alla legge, e l’attrazione  e il desiderio verso Riley nonostante tutto; a complicare ancor di più la situazione, Lucas confessa il suo amore a Connor, turbandolo ancor di più e facendolo sentire in colpa: perché non può amare il leale e gentile collega, invece che l’ambiguo e amorale Riley?

Colpi bassi e tradimenti, segreti e colpi di scena a ripetizione accompagnano il lettore fino alla fine dell’operazione: chi è il vero capo della terribile organizzazione? Chi è la talpa all’interno della polizia? Chi è veramente Riley e ci si può fidare di lui?

Buon romanzo poliziesco tra sentimenti e sesso, amicizia e lealtà; il primo romanzo non mi aveva convinta del tutto, mentre questo secondo capitolo mi è piaciuto molto e lo consiglio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: