Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “HAWK & HARLEY” di Max Vos – 9 Aprile 2017

TITOLO: Hawk & Harley
TRADUZIONE: Francesco Balestri
AUTORE: Max Vos
CASA EDITRICE: Self Publishing
GENERE: Contemporaneo
PAGINE: 42
E-BOOK:
PREZZO: € 2,99 su Amazon
USCITA: 9 Aprile 2017
LIVELLO DI SENSUALITA’: Alto
LINK PER L’ACQUISTOHawk-e-Harley
 

TRAMA: Dan Cowen è un insegnante di quarta elementare che non ama mettersi in mostra. A lui piace tenere la sua vita privata solo… privata. Ma quando ha l’occasione di parlare col genitore di uno dei suoi alunni, Harley Smith, nella sua vita – e nella sua classe – fa la sua comparsa Hawk, in carne e ossa e doppiamente sexy. Hawk preme tutti bottoni di Dan. Così quando Dan viene invitato a cena non si lascia sfuggire l’occasione.

Nessuno dei due ha idea di dove li porterà quella cena…

 

Quando, girovagando nel web, ho incontrato questo libro, conoscevo Max Vos di fama, ma non avevo ancora letto niente di suo. L’ho preso perché la storia mi incuriosiva e, in genere, non mi dispiace alternare libri corti ad altri più lunghi. Anzi, mi piacciono i racconti brevi, ma solo se stanno in piedi con coerenza e la trama ha un suo perché.

In questo caso specifico, abbiamo una storia carina, ma – secondo me – la brevità ha penalizzato un’idea che, a conti fatti, meritava più approfondimento e uno sviluppo maggiore. Mi rammarico che l’autore non si sia dilungato maggiormente su certi aspetti, dilatando i tempi, per esempio, perché quest’idea poteva diventare un romanzo migliore, a parer mio.

La storia è piacevole? Sì, lo è. È perfetta per un’ora di relax, senza troppo impegno. Ha due protagonisti interessanti e anche il piccolo Harley è simpatico. Punto bonus per il passato che ritorna e le seconde possibilità: ho un debole per questo tema.

Dan è un maestro elementare che ama davvero il suo lavoro e lo fa con impegno e dedizione, è un tipo posato e riservato, che non ama sbandierare il suo orientamento… almeno fino a quando, dopo un colloquio scolastico, non si prende una colossale sbandata per il grosso e intimorente Hawk, un uomo tutto muscoli, tatuaggi, piercing e… inaspettate sorprese.

Non manca certo del buon sesso: esplicito, ruvido, appagante; ma non voglio dirvi di più perché, beh, il libro ha una quarantina di pagine e vi lascio il piacere di scoprirlo da soli.

Consigliato? Sì, perché non è male. Anche se, come ho detto sopra, poteva essere meglio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 10 agosto 2017 da in Contemporaneo, Racconto, Recensione, Romance con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: