Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “STRATEGIE DI ATTRAZIONE” – Serie Kick #2 – di Lynda Aicher – 31 Luglio 2017

TITOLO: Strategie di Attrazione
TITOLO ORIGINALE: The Deeper He Hurts
AUTORE: Lynda Aicher
CASA EDITRICE: HarperCollins Italia
GENERE: Contemporaneo
SERIE: Kick #2
PAGINE: 222
E-BOOK:
PREZZO: € 5,99  su Amazon
USCITA: 31 Luglio 2017
LIVELLO DI SENSUALITA’: Molto Alto
LINK PER L’ACQUISTOStrategie di attrazione (eLit)

TRAMA: Un uragano, ecco l’impatto che quel nerd tutto ufficio e computer ha sulla vita di Sawyer che, come guida di rafting, di scossoni ha una certa esperienza! Eppure nulla di ciò che ha mai provato lo ha preparato a quell’incontro. Dietro l’apparenza di ragazzo impeccabile, si nasconde infatti un esuberante dominatore dai gusti sessuali assai particolari e basta poco perché Sawyer capisca che Asher è il suo incastro perfetto e che non deve farselo scappare. Sembra non esserci nulla di male nel sedurlo per quel breve periodo estivo, tanto, con l’autunno, torneranno a dividerli diverse centinaia di chilometri.

Ma, alla fine di quell’avventura, andarsene senza voltarsi indietro potrebbe essere più difficile del previsto.

 

La violenza nei libri mi piace poco ed ero un po’ restia a leggere questo libro ma, una volta iniziato, mi ha letteralmente conquistata. Già, perché in realtà non c’è vera violenza in questo libro (che io ho sempre associato il sadismo), c’è dolore, c’è qualcuno a cui piace infliggerlo e qualcuno a cui piace riceverlo, anzi ne ha bisogno.

Asher è il classico nerd, naso sul computer, occhiali (firmati), camicia perfettamente stirata ed è un sadico. Fin da bambino, se qualche amico, compagno o cugino si metteva nei guai e finiva per farsi male, per la maggior parte delle volte era sempre colpa sua. Lui è sempre stato affascinato dai limiti a cui si possono spingere le persone, dal dolore che possono sopportare e dalle reazioni a questo dolore. Ma tutto questo, unitamente al fatto di essere gay, è una parte molto nascosta della sua vita.

Pochissime persone (pochi amici e i membri del club BDSM che frequenta) conoscono le sue inclinazioni e le sue tendenze sessuali, men che meno la sua famiglia e questo, all’età di trentacinque anni, comincia veramente a pesargli. In aggiunta, pur frequentando l’ambiente del sadomaso da dieci anni, e nonostante partecipi a scene sia come protagonista che come spettatore, non ha mai trovato qualcuno che lo rendesse pienamente soddisfatto.

Sawyer invece è una guida di rafting che va a lavorare momentaneamente alla Adrenaline Kick Adventures, di cui è socio Asher. Perennemente in bermuda e maglietta, è l’esatto opposto di Ash ed è un masochista. In realtà le cose sono un po’ più complesse, a lui non piacciono le etichette, non associa il dolore al piacere sessuale e non ha nessuna aspirazione a diventare un sottomesso, lui aspira solo alla sofferenza fisica perché è solo con quella che riesce a provare (fino a quel momento) qualcosa. È così che riesce a sentirsi vivo, solo attraverso il dolore riesce a scacciare momentaneamente i demoni nella sua testa. Sawyer sta cercando qualcuno che riesca a fargli raggiungere i suoi limiti, qualcuno che non sia un pazzo o uno psicopatico.

E quando si incontrano fanno scintille.

Ognuno riesce a soddisfare le necessità dell’altro, entrambi danno il massimo e ne escono ampiamente appagati. Nel frattempo, però, entra in gioco anche l’attrazione sessuale e, cosa più importante, entrano in gioco i sentimenti e con essi la paura di soffrire; di perdere, da parte di Sawyer, nuovamente qualcuno che ama, mentre per Asher gli affetti della famiglia. E tutto ciò porta all’inevitabile.

Avevo già letto qualche libro (MM) di questa autrice e devo dire che, a parer mio, è di un livello veramente superiore rispetto a tanti altri. Ha le capacità di farti entrare nella storia e di viverla insieme ai protagonisti. Nel descrivere le “scene” tra Asher e Sawyer non lascia niente all’immaginazione, ma in tutto questo non c’è morbosità, anzi, ti dà l’impressione di vedere scivolare via, attraverso il dolore, la sofferenza di Sawyer.

Il mondo dei Romance MM ultimamente è molto ricco di pubblicazioni, ma questo è veramente un libro da non perdere. Io l’ho trovato assolutamente eccezionale. Per chi si chiedesse se va a finire bene ricordo che è un Romance.

Salva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 12 agosto 2017 da in BDSM, Contemporaneo, Recensione, Romance con tag , , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: