Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “I COWBOY NON LO DICONO” – Serie I Cowboy non… #1 – di Tara Lain – 22 Agosto 2017

TITOLO: I Cowboy non lo dicono
TITOLO ORIGINALE: Cowboy don’t come out
AUTORE: Tara Lain
CASA EDITRICE: Dreamspinner Press
TRADUZIONE: Claudia Nogara
COVER ARTIST: Reese Dante
GENERE: Cowboy
SERIE: I cowboy non… #1
PAGINE: 200
E-BOOK:
PREZZO: $ 4,89 sul sito dell’Editore (attualmente in offerta)
USCITA: 22 Agosto 2017
LIVELLI DI SENSUALITA‘: Medio alto
 

TRAMA: Rand McIntyre ha deciso di accontentarsi nella vita. Ama il suo piccolo ranch in California e allevare cavalli, e adora insegnare a cavalcare ai bambini, ma per averne di suoi e avere accanto qualcuno da amare dovrebbe ammettere di essere gay, mettendo a repentaglio tutto quello che ha costruito. Poi, un giorno, nonostante la fobia degli aerei, va in vacanza con i genitori a Hana, nelle Hawaii, e conosce l’affascinante e misterioso Kai Kealoha, un autentico cowboy hawaiano. Rand si affeziona al fratellino e alla sorellina di Kai tanto quanto si infatua di lui, ma Kai sembra avere più aculei di un porcospino e più segreti dell’esotica terra da cui proviene.

Kai ha sempre mantenuto la sua riservatezza e vive per proteggere i suoi “bambini”. Per il bene di tutti dovrebbe starsene alla larga da quel bellissimo cowboy, ma visto che si tratta solo di un haole che sta facendo una breve vacanza, che potrebbe mai succedere? Quando le più terribili paure di Kai e gli incubi peggiori di Rand si avverano nello stesso momento, non c’è molta speranza per due cowboy che non possono, o non vogliono, dire di essere gay.

 

Dopo cowboy made in U.S.A., canadesi, inglesi e australiani, con stupore sono venuta a conoscenza dei paniolos, cowboy di origine messicana che popolano i ranch alle Hawai. Tra l’altro ho sempre adorato queste splendide ed esotiche isole e dunque ho apprezzato di conoscerne altri aspetti e usanze a me sconosciute.

Rand è un cowboy anomalo: nato in una famiglia benestante e cittadina, ha scelto di diventare un cowboy fin da bambino e ha realizzato il suo sogno con un allevamento di cavalli e dando lezioni di equitazione; non è dichiarato perché come dice il titolo “I cowboy non lo dicono”, e lui a 26 anni non è mai riuscito a confessarlo neanche ai suoi genitori, pur amorevoli e di mente aperta.

Forse per farsi perdonare le bugie, ha accettato di passare il Natale alle Hawai con loro, nonostante la sua fobia per l’altezza e dunque per l’aereo. Essendo un affascinante cowboy e un uomo gentile, non tarda a farsi nuovi amici, dalla bella Julie, presa in simpatia più da sua madre che da lui stesso, alla signora Orwell, simpatica e intuitiva vecchietta, e per ultimo Kai, cowboy hawaiano bellissimo e non dichiarato come lui.

Kai è un giovane cowboy con un lavoro duro e due fratelli da crescere da solo, in una situazione familiare davvero molto precaria. Il giovane è molto coriaceo e spaventato, ma anche bisognoso d’affetto sincero. Nella cornice affascinante delle isole, tra balli sensuali, nuotate notturne e incontri infuocati, la passione tra questi due uomini è forte e inevitabile, nonostante la ”Sindrome da Brokeback Mountain”, come viene definita da Rand stesso, e cioè il nascondersi e negare la propria natura per tutta la vita.

Due uomini con così tanto in comune si incontrano, e la passione forte e senza futuro sembra eccitante e ideale per entrambi, ma non sempre la vita è semplice e prevedibile come sembra, difficoltà e guai inaspettati sono in agguato, in un finale appassionante, romantico e commovente.

Ambientazione inconsueta e affascinante, trama abbastanza originale con personaggi interessanti e ben approfonditi. Quelli più interessanti per me sono i diversi ragazzini presenti nel romanzo, fondamentali alla trama in vario modo, e l’autrice li ha resi al meglio; i due protagonisti sono bellissimi, sensuali e generosi, ma credibili, ed è facile immedesimarsi in loro.

Avevo amato questa autrice leggendo Il cavaliere di Ocean Drive e questa seconda traduzione mi ha dato la conferma della sua bravura, per questo ne consiglio  la lettura.

2 commenti su “RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “I COWBOY NON LO DICONO” – Serie I Cowboy non… #1 – di Tara Lain – 22 Agosto 2017

  1. Raven Hane
    22 agosto 2017

    Cowboy… la mia droga. Ho una sezione dedicata sul kindle per i libri con almeno un cowboy protagonista…

    Mi piace

    • selvaggia
      23 agosto 2017

      ahahahahah, bella idea, mi sa che farò come te. I cauboi (che li chiama Mon Reve), sono una categoria a parte

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: