Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

OGGI TI RIPROPONGO: “SENTIRE IL CALORE DEL SOLE'” di Marie Sexton

SENTIRE IL CALORE DEL SOLE

TITOLO: Sentire il calore del sole
TITOLO ORIGINALE: Fell the sun
AUTORE: Marie Sexton
TRADUZIONE: Amneris Di Cesare
CASA EDITRICE: Amarganta
GENERE: Storico
EBOOK: Sì – novella inclusa nel romanzo “Un soldato in più”
PAGINE: 15
PREZZO: e-book gratuito – invio a richiesta al sito dell’editore
DATA DI USCITA: 6 Agosto 2015

TRAMA: Sento il gorgogliare del fiume, oltre il crinale, fuori dalla mia vista. Oltre a quel brusio, tutto il resto è silenzio. 
È trascorso poco più di un anno da quando, nel 1917, tra Ben e Teddy è sbocciato un sentimento che ha reso magica un’estate incantata.
Il tepore di allora, avvertito lungo il fiume e sull’erba, scalda di nuovo la pelle in un agosto brillante in cui in un modo o nell’altro due cuori si ricongiungeranno. Un racconto intenso come il calore del sole.

SelvaggiaCome faccio? Come faccio a descrivere la malia di questo breve, brevissimo racconto? Forse con il calore del sole così magistralmente descritto da questa autrice che conosciamo così bene, Marie Sexton.

Oppure dallo struggimento che ti assale quando capisci che stai immaginando una vita che si trasforma. O forse dalla dolcezza che ti attraversa il cuore quando leggi la fine che, per quanto triste, è anche piena di speranza.

Ben, giovane universitario che scappa da una terribile malattia che dilaga nella città in cui vive, e Teddy, che per un motivo che appare a Ben inspiegabile, decide di arruolarsi. Siamo nel 1917 e avete già capito tutto. Lo so, lo so cosa state pensando. Ma sono poche pagine, poche pagine di un’autrice talentuosa che riesce a trascinarti dentro la storia e a trasmetterti così tante emozioni da esserne quasi sopraffatto.

Ecco, solo così posso descrivere queste pagine piene di pathos e di amore, quell’amore forte ed eterno che legherà per sempre Teddy e Ben.

Solitamente nelle recensioni non parlo di editing o traduzioni, non sapendo l’inglese non posso valutare se un lavoro è stato fatto bene, benissimo, o male, malissimo, ne parlo solo quando l’errore è visibile e grossolano. Però in questo caso, voglio fare il nome della traduttrice, Amneris Di Cesare, perché ok che chi scrive è Marie Sexton, ok che la trama si presta a essere straziante e suggestiva, ma se queste poche pagine mi rimarranno dentro sarà grazie anche, no direi soprattutto, alla bravura di chi ha tradotto ed editato questo testo. Quindi, Brava!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 30 agosto 2017 da in Love Story, Novella, Recensione, Storico con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: