Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “BLUE MOUNTAIN” – Serie Cuore di Lupo #1 – di Cardeno C.- 25 Settembre 2017

TITOLO: Blue Mountain
TITOLO ORIGINALEAn Alpha and Omega Shifter
AUTORE: Cardeno C. 
TRADUZIONE: Martina Nealli
CASA EDITRICE: Self Publishing
GENERE: Paranormal
SERIE: Cuore di Lupo #1
E-BOOK:
USCITA: 25 Settembre 2017
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio
LINK PER L’ACQUISTOBlue Mountain: Cuore di lupo

TRAMA: Esiliato dal branco all’inizio dell’adolescenza, l’Omega Simon Moorehead ha imparato a soffocare la propria natura docile e altruista in nome della sopravvivenza. Per questo, quando un Alfa lo trova in un territorio in cui non ha il permesso di stare, è sicuro sia arrivata la sua fine. Anziché ucciderlo, però, l’Alfa – grande, grosso e dall’aria poco raccomandabile – lo porta a casa sua.

Uomo d’azione, Mitch Grant ha sradicato la propria vita per aiutare il fratello a guidare il branco di Blue Mountain. Mitch vive in perfetta solitudine alla periferia del territorio, da cui protegge gli altri lupi senza mai farsi notare. Sogna di trovare il proprio compagno e per questo, quando incontra Simon, non si lascia dissuadere dai suoi rifiuti e dai suoi attacchi, verbali e fisici. Con tanta pazienza, un pizzico di seduzione e una montagna di autentico affetto, Mitch aspetterà che Simon affronti le sue paure e liberi entrambi dalla solitudine…

 

Mitch è un insolito “Doppio Alpha” del branco dei mutaforma lupini di Blue Mountain, al cui comando vi è il suo fratello gemello Frederick, molto più carismatico e portato per il ruolo del capobranco. Insieme dirigono e proteggono la loro comunità, ma mentre il primo è un tipo solitario e all’apparenza spaventoso (nel senso che la sua stazza spaventa), il secondo è pienamente integrato, con tanto di famiglia. Questo è il tasto dolente: Frederick ha trovato la sua compagna predestinata ed è in attesa del secondo figlio, mentre Mitch vive da solo in un cottage ai confini del loro territorio, speranzoso sì di trovare anche lui un compagno, ma quasi rassegnato a rimanere solo.

Quando nel territorio compare un lupo sconosciuto che sembra il suo compagno predestinato, la felicità per Mitch è enorme, ma ancor di più la delusione quando il giovane rifiuta decisamente anche solo di parlare con lui, ed è determinato a fuggire in ogni maniera, avendo una percezione distorta del mondo dei mutaforma.

Simon, il secondo protagonista, è tornato dopo tanti anni a Blue Mountain per esaudire un desiderio della madre. Questo posto gli ricorda solo dolore, paura e vergogna, essendo lui un Omega e perciò un sottomesso naturale (non si parla di bdsm), ma essendo maschio, da molti mutaforma è classificato come un’anomalia o una preda di cui poter approfittare, generando in lui un’avversione per gli Alpha e i mutaforma in generale, snaturando il suo animo mansueto per diventare più forte e potersi difendere (molto interessante qui la definizione di sottomesso o Omega).

Nonostante si senta attratto da Mitch, non può dimenticare il suo mantra: “ Non mostrarti mai debole. Mantieni il controllo della situazione. Non arretrare”, che lo porta a combattere contro i suoi istinti più profondi, che lui ha sempre negato e combattuto per la sopravvivenza in un mondo ostile e crudele.

La lotta tra il paziente Mitch e l’impaurito e testardo Simon è dura e snervante, ma l’Alpha non può arrendersi e lasciare partire il suo compagno, e ha un solo mese di tempo per convincerlo che non tutti i branchi sono il male e che può fidarsi di lui.

Questo romanzo è principalmente l’incontro di due solitudini, due persone all’opposto ma con identici sogni e paure, due uomini lontani e diversi, ma complementari, se solo riuscissero a comunicare e capirsi. Ho apprezzato l’insolita coppia di Alpha gemelli e il personaggio femminile di Donia, la moglie di Frederick; mi ha incuriosita anche il personaggio di Jobe, che spero di ritrovare nei seguiti.

Purtroppo, a causa della brevità del romanzo, alcuni aspetti non sono stati approfonditi al meglio (almeno nella prima parte), preferendo dare una sintesi iniziale della storia del branco e dei protagonisti, ma nel complesso mi è piaciuto molto questo libro perché l’interazione dei due protagonisti, divisi tra desideri e paure, pazienza e voglia di fuggire, mi ha coinvolta e commossa. Scorrevole e fluido, senza sbavature, lo consiglio a chi è appassionato di queste realtà fantastiche.

 

Salva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 3 ottobre 2017 da in Fantasy, Paranormal, Recensione, Romance con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: