Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “SULLE RIVE DEI NOSTRI PENSIERI” di Cristiano Pedrini – 11 Settembre 2017

TITOLO: Sulle rive dei nostri pensieri
AUTORE: Cristiano Pedrini
CASA EDITRICE: Self Publishing
GENERE: Contemporaneo
E-BOOK:
PAGINE: 228
USCITA: 11 Settembre 2017
PREZZO: € 2,99 su Amazon
LIVELLO DI SENSUALITA‘: Basso
LINK PER L’ACQUISTO: Sulle rive dei nostri pensieri

TRAMA: Lee Newman, astro nascente del partito repubblicano, durante il suo viaggio a bordo dell’American Queen, ritrova il desiderio di tornare ad amare dopo aver incontrato Nicholas un giovane dipendente di bordo. Ma con esso è costretto ad affrontare gli intrighi che la vita, la società e il destino gli pongono come ostacoli ad un amore che vorrebbe nascere ma che forse è destinato a morire.

Nicholas è davvero chi dice di essere? Quanto può essere profondo un viaggio dentro e fuori al proprio cuore? Cosa ha permesso loro di incontrarsi su quel lussuoso battello che scivola sulle acque calme e brillanti del fiume più grande d’America, per ritrovarsi a lottare per loro stessi e quello che di loro sarà?

Perché Lee e Nicholas sono destinati a conoscersi, conquistarsi e appassionarsi per poi perdersi per sempre? Quanto possono essere pericolosi i segreti, il nostro passato e quello che siamo agli occhi del mondo?

Un romance intenso, avventuroso e originale, che vi condurrà lungo il viaggio più emozionante della vita, alla scoperta del vero amore.

 

Una campagna elettorale su un battello: cosa mai potrà andare storto?

Lee Newman, giovane candidato repubblicano, sta portando avanti la sua campagna elettorale organizzata su un battello, lungo il fiume Mississipi; con lui il suo fedele capo staff Katrine, che lo segue come un’ombra, e un’orda di giornalisti pronti a scovare ogni dettaglio piccante di questa promessa della politica, tra l’altro malvisto da molti a causa delle sue idee molto poco conservative. Lo sguardo di un ancor più giovane cameriere, Nicholas, fa breccia in Lee, che si trova estremamente attratto da questo ragazzo che invece rifugge ogni tentativo di avvicinamento.  Ma Lee è una persona molto testarda e cercherà in tutti i modi di avvicinarlo e conoscerlo.

Oltre all’evolversi della storia d’amore tra Lee e Nicholas, questo viaggio sarà testimone di rivelazioni inaspettate, di ricordi spiacevoli, di ricatti e tradimenti dolorosi. È un breve viaggio fisico e metaforico, di crescita e cambiamento, in cui i due ragazzi si trovano a stravolgere entrambi le loro vite. Sono due persone diverse come il giorno e la notte: caratterialmente soprattutto, ma anche con un background familiare e professionale molto diversi. Li ho trovati però poco caratterizzati, stereotipati e statici; nonostante i grandi cambiamenti che devono affrontare e le sfide a cui sono sottoposti, non sono riuscita a entrare in empatia con loro, li ho sentiti distanti e poco coinvolti. Questo forse anche a causa della prosa, che è piuttosto formale e poco adatta a due ragazzi così giovani, nonostante il ruolo politico di uno di essi.

Anche la loro storia d’amore l’ho trovata un po’ affrettata e poco coinvolgente: Lee è fin troppo insistente nel voler frequentare il giovane Nicholas, che all’inizio è molto restio nel farsi coinvolgere. Nicholas stesso cambia idea numerose volte, prima non vuole, poi vuole, poi non lo sa… concesso che ha 19 anni ed è quindi ancora piuttosto giovane per avere le idee chiare, ma mi è sembrato avere una caratterizzazione un po’ troppo confusa.

La storia vera e propria invece mi ha coinvolta molto di più, complice un grande colpo di scena che risveglia l’intero libro, rendendoci curiosi di conoscere le motivazioni dietro a un gesto che agli occhi di Lee somiglia a un vero e proprio tradimento di chi si fidava ciecamente. Ho apprezzato molto Katrine, capo dello staff ma sopratutto amica di Lee: nonostante le premesse non proprio positive, si riscatta rendendosi conto che Lee stesso non è un pupazzo da manovrare a proprio piacimento, ma una persona con dei sentimenti che è capace di rinunciare al proprio futuro per proteggere le persone che ama.

Come dicevo, la prosa troppo formale e articolata, combinata a una storia affrettata, troppo descrittiva e povera d’azione, ha reso il tutto poco coinvolgente e pesante da leggere, e non mi ha coinvolto come invece avevano fatto i lavori precedenti di questo autore. Si tratta però di mero gusto personale, consiglio sempre di leggere e valutare personalmente, perché i gusti cambiano molto da persona a persona (e meno male!).

Ho trovato qualche refuso, specialmente nella prima metà del libro; non ho trovato invece grossi errori grammaticali, tranne qualche virgola non al posto giusto. Nel complesso però il testo è abbastanza corretto, anche se ho trovato in alcuni capitoli un cambio di scena improvviso che lascia un po’ interdetti e confusi nel capire chi parla.

Consiglio la lettura con qualche riserva.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 6 ottobre 2017 da in Contemporaneo, Romance con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: