Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

TI RICORDI DI… JOE e KYLE de “SCOIATTOLI PICCOLI POSSONO SCALARE ALBERI ALTI” – Serie Scoiattoli piccoli #1 – di Michael Murphy

TITOLO: Scoiattoli piccoli possono scalare alberi alti
TITOLO ORIGINALE: Little Squirrels Can Climb Tall Trees
AUTORE: Michael Murphy
TRADUTTORE: Laura di Berardino
COVER ARTIST: Anne Cain
CASA EDITRICE: Dreamspinner Press
SERIE: Scoiattoli piccoli #1
GENERE: Contemporaneo
EBOOK: Si
PAGINE: 194
PREZZO: $ 6,99 su Dreamspinner
DATA USCITA: 8 Aprile 2014
LIVELLO DI SENSUALITA’: Alto
LINK DI ACQUISTO:  
Scoiattoli piccoli possono scalare alberi alti

TRAMA: Kyle Miller è davvero speciale. Anche se nato da genitori conservatori e cresciuto in una piccola città dell’Oklahoma, capisce sin da giovane che deve scappare dall’America rurale. Ora vive a New York, lavora come dottore al pronto soccorso e ripaga il suo debito studentesco. Non è mai stato su un aeroplano e non ha mai visto un film, ma sa abbastanza del mondo da riconoscere l’attrazione quando lo colpisce in fronte. Non che sappia come sia riuscito a sbattere la testa contro Joseph, che è un bel po’ più basso di lui.

Joseph è l’opposto di Kyle in tante cose: benestante tanto quanto Kyle è povero e sicuro di sé tanto quanto Kyle è insicuro. È anche determinato a mostrare a Kyle che ragazzo fantastico sia e a portare la fiducia che mostra in pronto soccorso nella sua vita di tutti i giorni. Ma gli orari di lavoro frenetici di Kyle e la sua inesperienza nelle relazioni non rendono la loro storia d’amore semplice.

 

Questo è uno dei primi libri male to male che ho letto e, pur essendoci molte più uscite ultimamente e una grande varietà di generi, ogni tanto lo riprendo in mano perché ogni volta che lo leggo lo trovo sempre più adorabile.

Joseph, o Joe, e Kyle si incontrano, o meglio si scontrano, in palestra e per Joe è un vero e proprio colpo di fulmine, corredato da un esilarante monologo interiore che vi strapperà più di una risata. Joe è tutt’altro che timido, è irriverente e non ha peli sulla lingua, ma non sa più cosa dire davanti a quel ragazzo altissimo che a suo dire potrebbe prendere il posto del David di Michelangelo, e che è anche intelligente e simpatico.

Non è però sicuro del suo orientamento sessuale e quindi cerca di non sembrare troppo coinvolto, ma è Kyle a sbloccare la situazione e in men che non si dica organizzano un primo appuntamento che però non finisce esattamente bene… ma si sa, a volte le cose non vanno bene subito alla prima e spesso sono necessarie delle seconde occasioni per apprezzare chi abbiamo vicino.

Se Joe è estroverso e a suo agio nella propria pelle, Kyle è un concentrato di contraddizioni: è un medico del pronto soccorso, adora il suo lavoro ed è sicuro di quello che fa, ma è anche timido e poco consapevole della sua avvenenza. Cresciuto in una famiglia molto chiusa, non è mai andato al cinema e non ha mai preso un aereo e con Joseph riesce a fare tutte quelle esperienze che gli sono state proibite fin da piccolo, e che non è riuscito a fare nemmeno da adulto perché abituato a ragionare in un certo modo.

La storia, pur essendo narrata solo dal punto di vista di Joe, ci mostra molto bene anche le reazioni di Kyle, che è entusiasta di ogni cosa, come un bambino in un negozio di caramelle.  La loro relazione procede rapida senza scossoni, non ci sono tragedie, drammi o fraintendimenti. Forse qualcuno abituato a emozioni più forti potrebbe trovarlo noioso, ma io l’ho trovata una storia dolce ma anche simpatica. Joe è davvero senza freni, ma anche Kyle, una volta rotto il ghiaccio, si lascia andare e la piccola avventura con Mano, un ragazzo conosciuto in vacanza, è davvero divertente da leggere.

Nonostante sia una storia leggera, viene comunque affrontato il tema dell’omofobia ma, in linea con il libro, in maniera non troppo approfondita, senza eccessivi drammi, e anche la famiglia di Kyle non è quella banda di cattivoni che viene dipinta inizialmente. Il titolo poi è davvero eccentrico, ma andando avanti nella lettura si capisce poi a cosa si riferisce.

Se, come me, ogni tanto avete bisogno di evitare drammi e tragedie e di leggere una storia dolce e leggera, ve lo consiglio perché è un libro davvero carino.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: