Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “NEMICO DI SE STESSO” di S.J.D. Peterson – 10 Novembre 2017

TITOLO: Nemico di se stesso
TITOLO ORIGINALE: Rival Within
AUTORE:  S.J.D. Peterson
TRADUZIONE: Karin Arreghini
CASA EDITRICE: Triskell Edizioni
GENERE: Contemporaneo
E-BOOK: Sì 
PAGINE: 200
PREZZO: € 4,99 su Amazon
USCITA: 10 Novembre 2017
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio Alto
LINK PER L’ACQUISTONemico di se stesso
 

TRAMA: L’agente Thomas Webber ha fatto tre voti: a sua moglie un voto nuziale, a Dio di resistere alla tentazione e alla polizia di far rispettare la legge. Ma quando un tornado colpisce il suo paesino e Tom è costretto a mettersi al riparo con uno sconosciuto, i desideri a lungo repressi tornano a galla e gli è impossibile resistere.

Ben Parker ha nascosto la sua vera natura per tutta la vita. Nel 1952 le leggi sono chiare e farsi scoprire significherebbe marcire in galera, emarginato o, peggio, condannato a morte. Conclusa la guerra non riesce a trovare lavoro e decide di darsi alla macchia. Sette anni dopo è ancora arrabbiato e stanco di nascondere al mondo chi è davvero.

Dopo aver incontrato Thomas, Ben riesce per la prima volta a immaginare di sistemarsi. C’è solo un problema: ha già costretto Thomas a infrangere la legge e a fargli da alibi. E poi c’è il piccolo ostacolo della moglie di Tom, la sua famiglia e il suo impegno con la cittadina di Ramer.

 

Nemico di se stesso è uno storico ambientato nel 1952 in America, in un paesino rurale del Tennessee.

Thomas Webber, il nostro protagonista, è un uomo irreprensibile, amato e benvoluto da tutti. Egli cerca di non far mancare niente alla sua famiglia, adora suo figlio più di se stesso e protegge la sua cittadina come agente, mettendo sempre i bisogni degli altri avanti ai suoi. Eppure, fin dall’adolescenza, ha cercato in tutti i modi di sopprimere istinti disdicevoli verso altri uomini, pensieri peccaminosi e desideri che lo porteranno all’inferno, diventando così nemico di se stesso.

Incuneando la sua vita in una serie di doveri – verso la famiglia, la comunità, Dio – si consuma in un’affannata ricerca di espiazione. Ci è riuscito sposandosi; anche se non ha mai amato davvero sua moglie, cerca di darle una vita dignitosa e si tormenta nel tentativo di rendersi meritevole, fino a che, all’improvviso, la sua strada non incrocia quella di Ben Parker.

Mentre un tifone è alle porte della città, Tom trova un automobilista che gli ispira istantaneamente un senso di pericolosità, ma non solo: i modi strafottenti e civettuoli di Ben spingono anche dei tasti che Tom sperava non si sarebbe mai più accesi. Costretto a dargli riparo mentre il tornado distrugge la città, Tom non sa che in quel momento la sua vita cambierà per sempre, innescando una serie di reazioni a catena che lo porteranno verso la rovina o verso la felicità.

La storia che la Peterson ci offre è uno spaccato verosimile di quel periodo storico, dove l’omosessualità non era solo condannata e osteggiata, ma si poteva finire rinchiusi in prigione, in manicomio o persino uccisi anche solo per un sospetto.

Thomas è un brav’uomo che ha cercato di fare ‘la cosa giusta’, a discapito della propria felicità, e non mancheranno scelte difficili e dolorose per lui. Ben, lo straniero pericoloso, non è certo un’anima candida, ma non è neppure una persona malvagia e ha patito molto, quindi meriterebbe un po’ di felicità.

Accanto ai protagonisti, abbiamo una serie di personaggi secondari che rappresentano un quadro realistico dei paesini del sud, con tutta la mentalità pettegola, ma anche con il senso di solidarietà da buon vicinato. Sapranno stupirci in positivo e in negativo con le loro scelte e le loro riflessioni. In particolare, ho apprezzato il personaggio di Marna, la moglie di Tom, per la sua caratterizzazione. Invece ho odiato lo sceriffo Cronkite, prepotente e dispotico, ma vi lascio il ‘piacere’ di conoscerlo da voi.

La trama ha un buon ritmo, i punti salienti sono tutti verosimili, così come certe scelte agrodolci. La storia ci regala diverse scene sensuali e parecchio hot: alcune sono rudi e sbrigative, altre più dolci e tenere, ma tutte piacevolmente descrittive. Se cercate una buona storia, ve la consiglio.

 

Salva

Salva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 9 novembre 2017 da in Recensione in anteprima, Romance, Storico con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: