Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

COVER REVEAL: “TRE PICCOLI FIORI DI VELLUTO VIOLA” di Emiliano Di Meo – 20 Marzo 2017

Volete vedere la nuova cover spaziale, per l’edizione totalmente revisionata, del libro Tre piccoli fiori di velluto viola, di Emiliano Di Meo? Allora leggete la recensione della nostra bossa Francesca, quando ancora faceva parte del blog, e poi potrete ammirare il lavoro della nostra magnifica grafica, Franca Pilone, per PF Graphic Design.

 

TITOLO: Tre piccoli fiori di velluto viola
AUTORE: Emiliano Di Meo
CASA EDITRICE: Self Publishing 
COVER ARTIST: Franca Pilone per PF Graphic Design.
GENERE: Contemporaneo
PAGINE: 125
E-BOOK:
PREZZO: € 2,99 nei maggiori store
USCITA: 20 Marzo 2017
 

TRAMA: Ci sono storie che alcuni vorrebbero impedirti di raccontare. Ti fissano portandosi l’indice davanti al naso per suggerirti di tacere. Tacere ti permette di illuderti che alcune cose non siano successe o non possano succedere. Ci sono storie che alcuni non vogliono sentirsi raccontare, preferirebbero chiuderle in un cassetto e dimenticare. Io quel cassetto però ho scelto di aprirlo.

Nota: il tipo di storia trattata potrebbe urtare la sensibilità di alcuni.

 

Scrivere le recensioni ai romanzi di Emiliano di Meo non è mai una cosa semplice perché sono libri carichi di emozioni vere, reali, addirittura a tratti tangibili, che si ripercuotono nel lettore per giorni, lasciandolo quasi… “stordito”.

Lo scrittore romano ci ha abituato a ogni genere di storia, dalla più dolce e romantica alla più cruda e “ormonale”, ma in “Tre piccoli fiori di velluto viola”, permettetemi, secondo me si è davvero superato.

Appena ho ricevuto il file mi sono presa il mio bel tablet e mi sono messa tranquilla sul divano. Era già relativamente tardi e io non sono una persona che legge fino alle 2 del mattino, a meno che la storia non meriti davvero. Ebbene, questa è una di quelle che vi farà rimanere incollate all’e-reader finché non leggerete la parola fine.

I protagonisti sono G…. (mi è stato proibito di rivelare il nome pena il taglio delle dita), aitante calabrese che potrebbe fare invidia anche ai bronzi di Riace e… e l’Amore che riuscirà di nuovo a fargli battere forte il cuore.

L’Amore che G…. ha avuto la fortuna di poter trovare ancora una volta nella vita, grazie a un incontro fortuito, è un Amore puro. Un Amore per lui non semplice, un Amore che lo porterà a riflettere parecchio, come non aveva mai dovuto fare prima, un Amore con la A maiuscola al quale decide di non voler rinunciare per nulla e nessuno al mondo.

G…. è una persona corretta e leale, come ce ne sono rimaste poche oramai, un gentiluomo di altri tempi. G…. romantico e focoso, incarna un po’ l’ideale di uomo che tutti noi vorremo avere al nostro fianco.

E poi… E poi c’è l’Amore della sua vita. Quello che gli fa battere forte il cuore, quello che non riesce a togliersi dalla testa, quello che lo fa comportare come un quindicenne arrapato. Quello che gli fa capire che certe occasioni non te le puoi lasciar sfuggire di mano, perché l’Amore vero, quello Puro, capita una sola volta nella vita e lasciarselo sfuggire sarebbe di una stupidità inaudita.

Il romanzo è ambientato nella sempre eterna Roma e l’autore ci conduce per mano attraverso la città più bella del mondo, facendoci scoprire luoghi e monumenti conosciuti e non, e devo ammettere che, a tratti, se chiudevo gli occhi, mi sembrava di essere veramente lì con i protagonisti della storia.

Immancabili i fiori, protagonisti anch’essi di questo gioiellino che vi consiglio assolutamente di leggere, perché vi scalderà il cuore e vi emozionerà come solo Emiliano sa fare. Vi lascio con questa citazione di Shakespeare e con l’invito a non farvi sfuggire questi “Tre piccoli fiori di velluto viola”.

“Che cosa c’è in un nome? Quel che noi chiamiamo col nome di rosa, anche se lo chiamassimo d’un altro nome, sarebbe pur sempre lo stesso dolce profumo.”

 

Ed ecco la nuovissima cover. Non è spettacolare? Complimenti alla nostra Franca!

 

 

L’AUTORE

Emiliano Di Meo vive a Roma ed esordisce nel 2013 come autore autoprodotto, con “Il Chiaroscuro delle cose”.

A partire dalla sua prima opera, sono subito evidenti i temi che gli sono più cari: l’introspezione dell’animo umano e il riconoscimento dell’amore come sentimento universale, che non è più possibile imbrigliare nella distinzione tra i generi.

Emiliano Di Meo contribuisce a dar voce a una comunità come quella LGBT, che ancora oggi si trova costretta a combattere per il pieno riconoscimento dei propri diritti.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: