Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “CONDOTTA INDECOROSA” di L.A. Witt – 11 Novembre 2017

TITOLO: Condotta indecorosa
TITOLO ORIGINALE:  Conduct Unbecoming
AUTORE: L.A. Witt
TRADUZIONE: Cornelia Grey
CASA EDITRICE: Self Publishing
GENERE: Contemporaneo
E-BOOK:
PREZZO: € 6,00  su Amazon (disponibile su Ku)
USCITA: 11 Novembre 2017
LIVELLO DI SENSUALITA’: Alto
LINK PER L’ACQUISTOCondotta Indecorosa

TRAMA:  Il sottufficiale di prima classe Eric Randall non è certo entusiasta di essere trasferito a Okinawa. Tre lunghi anni solitari su un’isola di merda a migliaia di chilometri da sua figlia? Oh, sì. Non vede l’ora. Ma, finché è bloccato lì, tanto vale cercare di godersela, quindi esplora discretamente la scena gay del posto, dove incontra Shane Connelly.

Comincia tutto come un’avventura di una notte, ma vogliono di più; poi Eric scopre che Shane non solo è di rango più alto, è un ufficiale. Non è più illegale essere gay nella Marina ma, per un sottufficiale, avere una relazione con un ufficiale è considerato condotta indecorosa per un gentiluomo, e potrebbe costare a entrambi la carriera. Hanno tutti e due figli a cui pensare, future carriere da civili da considerare, e sono ormai vicini al congedo.

Ma non riescono a resistere l’uno all’altro. Passano segretamente le notti insieme e il loro desiderio di esplorare la bellissima isola di Okinawa è la scusa perfetta per passare insieme anche le giornate. Finché nessuno fa domande e loro non dicono niente, non c’è motivo per cui debbano essere scoperti.

Ma segreti del genere tendono sempre a venire a galla…

 

Il sottufficiale di prima classe Eric Randall è stato trasferito a Okinawa e per i prossimi tre anni sarà bloccato in questa isola dell’arcipelago giapponese, lontano da sua figlia.

Shane Connelly invece è un ufficiale di rango più alto e, per quanto non sia più illegale essere gay in Marina, avere una relazione con un ufficiale di rango inferiore è considerato un fatto disonorevole, e potrebbe costargli la carriera. Entrambi hanno figli a cui pensare e delle carriere da civili da prendere in considerazione quando andranno in congedo, ma l’attrazione che è scoccata tra di loro non lascia altra scelta che di essere esplorata, anche a rischio di essere scoperti e congedati con disonore, rischiando la corte marziale.

Inizia quindi segretamente la loro frequentazione, forse per questo ancora più eccitante, e se l’attrazione è scattata subito, piano piano nasce anche l’amore, mentre esplorano questa isola lontana ma a quanto pare molto bella, teatro di scontri durissimi durante la guerra, ma anche ricca di paesaggi fiabeschi , storia e tradizioni millenarie.

Il fascino della divisa è senza dubbio innegabile, però è anche vero che all’interno dei corpi militari l’omofobia è sempre presente e costante, quindi tutto quello che fanno i nostri protagonisti lo fanno con la sensazione di avere sempre il fiato di qualcuno sul collo, perché il rischio di essere scoperti è molto reale, ma questo non impedisce loro di amarsi e di diventare amici, e quando la figlia di Eric viene a passare le vacanze con il padre il quadro è completo.

La storia di Eric e Shane è stata una lettura piacevole e anche molto coinvolgente, perché in ogni istante percepisci il pericolo e la tensione dei protagonisti, ma vedi anche l’amore che cresce ogni giorno, fatto di carezze, di esplorazioni dell’isola, di gusti in comune.

Insieme a tutto questo, c’è anche una parte bellissima del racconto che parla dell’isola di Okinawa, teatro della grande battaglia della seconda guerra mondiale, e qui l’autrice ci fa fare un bel viaggio alla scoperta dei luoghi più belli, dal memoriale ai castelli millenari, e ci fa toccare con mano le tradizioni dei suoi abitanti e la cucina tradizionale.

Le scene di sesso sono molto belle e non appesantiscono la lettura, ma arricchiscono la storia piacevolmente, e ci fanno capire la sofferenza di Eric e Shane di non poter esprimere apertamente il loro amore.

In definitiva, vi consiglio di leggere questo romanzo perché merita veramente, è scritto bene e alla fine si intuisce che forse ci sarà un seguito, e così potremo conoscere anche la storia di altri personaggi che compaiono nel libro… speriamo presto.

 

Salva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 22 novembre 2017 da in Contemporaneo, militari, Recensione, Romance con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: