Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “DEEP INSIDE – Tutta colpa di un Djinn” di T.S. Taylor – 8 Novembre 2017

TITOLO: Deep Inside – Tutta colpa di un Djinn
AUTORE: T.S. Taylor
CASA EDITRICE: Self Publishing
GENERE: Fantasy
EBOOK: Si
PAGINE: 175
PREZZO:  1,99 su Amazon (disponibile su Ku)
DATA USCITA: 8 Novembre 2017
LIVELLO DI SENSUALITA’: Alto
LINK PER L’ACQUISTO:  Deep Inside: Tutta colpa di un Djinn

TRAMA: All’apparenza Keith Edney ha tutto ciò che si può desiderare: un’impresa fiorente, una carriera all’apice, una bellissima casa nel cuore di San Francisco, un fisico invidiabile e la possibilità di fare ciò che più gli piace. Anche quando ciò che più gli piace è starsene da solo, lontano dal mondo.
All’opposto, Dean Fowler sembra invece non avere niente se non il suo bell’aspetto: senzatetto recuperato da un’associazione caritatevole, possiede solo gli stracci che indossa, quando bussa alla porta di Keith alla ricerca di un lavoro e forzando quindi il mondo tra le sue mura domestiche.
La presenza di Dean, con la sua innegabile carica sensuale e i suoi modi irriverenti, sconvolge l’esistenza di Keith fino alle fondamenta, costringendolo a guardarsi dentro e a ritrovarsi faccia a faccia coi suoi vecchi fantasmi. Non è solo lui, però, a nascondere un segreto in fondo al cuore.
Entrambi cocciuti, entrambi fragili e forti: due caratteri esplosivi che si incontrano e si scontrano, rischiando di mandare a monte il fragile rapporto che hanno costruito. Perché quando due mondi così diversi collidono, la salita verso l’amore si rivela ripida e impervia, costellata di incomprensioni e brusche cadute. Se un Djinn ci mette la sua magia, però…

 

La favola del genio della lampada in chiave M/M: non una novità, ma è stata comunque una lettura abbastanza piacevole.

Keith, uno dei protagonisti, trova in un parco una lampada vecchio stile da cui esce il famoso genio, in grado però di soddisfare un solo desiderio, per colpa dell’inflazione come dice lui stesso.

Keith, avendo già tutto quello che potrebbe desiderare, chiede a quel punto una persona da avere vicino, una persona con cui poter instaurare una relazione duratura, l’unica vera cosa che manca nella sua vita.

E il suo desiderio si fa vivo nelle sembianze di un senzatetto, Dean, che diventa il domestico tuttofare di Keith. Dean è un ragazzo che sta cercando di rimettersi faticosamente in piedi, dopo aver passato tre anni sulla strada, e il lavoro come domestico è proprio quello di cui ha bisogno.

Keith invece è un personaggio molto più complesso: apparentemente è una persona di successo, con una carriera di tutto rispetto che ha messo su dal nulla e da solo. In realtà scopriamo essere un ragazzo fragile, vulnerabile, che si porta dietro un bagaglio enorme di sensi di colpa e di vergogna, alimentati da una persona che, invece di proteggerlo, si è approfittato di un ragazzino affamato di affetto nel più ignobile dei modi.

Quel ragazzino è diventato un uomo che inevitabilmente non si fida più di nessuno ed è convinto che nessuno lo voglia. Con Dean riesce invece ad aprirsi e a fidarsi finalmente di qualcuno, ma il suo carattere diventa ben presto un ostacolo alla loro relazione. Il lieto fine è garantito, anche se un po’ sofferto.

Una trama non troppo originale, con uno svolgimento prevedibile, ma che si è fatta leggere abbastanza bene in maniera coinvolgente. Una storia d’amore dolce, leggermente sofferta ma non troppo, in cui i maggiori ostacoli stavolta non sono gli altri, ma loro stessi.

Per quanto riguarda la forma invece non sono rimasta molto soddisfatta: nonostante la punteggiatura usata correttamente e lo stile narrativo fluido e scorrevole, la sintassi lascia un po’ a desiderare. Principalmente per i refusi e per le parole mancanti che ho trovato durante la lettura (quindi oggettivamente un testo sporco), ma anche e soprattutto per frasi completamente sbagliate grammaticalmente e altre che, seppur corrette, sono davvero brutte da vedere e da leggere.

Se questo non vi disturba, allora con questo libro troverete complessivamente una lettura leggera e senza pretese, ma dolce… una storia d’amore per soddisfare gli amanti del lieto fine.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 12 dicembre 2017 da in Contemporaneo, Fantasy, Recensione, Romance con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: