Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “CONTRO LA TENEBRA” – Serie Kick at the Darkness #1 – di Keira Andrews – 15 Dicembre 2017

TITOLO: Contro la tenebra
TITOLO ORIGINALE: Kick at the Darkness
AUTORE:  Keira Andrews
TRADUZIONE: Sara Benatti
CASA EDITRICE: Triskell Edizioni
GENERE: Paranormal
SERIE: Kick at the Darkness #1
E-BOOK:
PREZZO: € 5,99  su Amazon
PAGINE: 258
USCITA: 15 Dicembre 2017
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio Alto

TRAMA: Per sopravvivere all’apocalisse zombie, prima dovranno sopravvivere l’uno all’altro.
Parker Osborne, matricola del college, sta passando il peggior giorno della sua vita. Si è messo in imbarazzo da solo cercando di rimorchiare un ragazzo carino, a scuola non si è ancora fatto nessun amico, e l’assistente della professoressa, un tizio ridicolmente sexy, ha dato un pessimo voto al suo saggio. Ha intenzione di mollare il corso di Adam Hawkins sul Cinema e di ricominciare da capo domani, dopo aver tenuto ben bene il broncio.

Ma sta per scoprire com’è una brutta giornata di quelle vere… se riesce a sopravvivere alla notte.
Viene rilasciato un virus che trasforma le persone infettate in assassini simili a zombie. Quando quelle creature rapidissime e agghiaccianti sciamano nel campus, Parker riesce a fuggire solo perché Adam lo carica sul sellino posteriore della sua fidata moto. Adesso sono in fuga… e bloccati l’uno con l’altro.

Quando non si spostano con la moto, combattono contro gli infetti in una sanguinosa lotta per la sopravvivenza. La loro unica speranza è andare verso est, dove c’è la famiglia di Parker. Ma Adam, l’orfano, nasconde un segreto che non è certo Parker possa accettare: è un lupo mannaro. Riusciranno a fidarsi l’uno dell’altro quanto basta per trovare un po’ di luce in tali giorni di tenebra?

 

Per Parker Osborne è il peggior giorno della sua vita. Non solo non è riuscito, con sua grande umiliazione, a rimorchiare un ragazzo, ma ha anche racimolato un voto scarso a un saggio dall’assistente della professoressa.

Adam Hawkins invece è il titolare del corso di Cinema dell’università, e tutti e due scopriranno come una giornata brutta per svariati motivi, possa passare a disastrosa in poco tempo.

Nell’aria viene rilasciato un virus che trasforma le persone in zombie e quindi tutti e due si ritrovano a lottare per la sopravvivenza, mentre nel campus si compie un’ordalia di sangue e violenza. Parker riesce a salvarsi solo perché il tanto odiato Adam lo carica sulla sua moto e riescono a fuggire, dopo varie peripezie, dal campus ormai infettato.

Nello stesso tempo però si ritrovano bloccati l’uno con l’altro, due sconosciuti messi insieme dalle circostanze e purtroppo, per Parker, anche con la persona che lo ha giudicato scarso. Adam tra l’altro è anche una persona molto riservata e taciturna, che nasconde un segreto che sicuramente Parker faticherà ad accettare. Per loro l’unica speranza di salvezza è allontanarsi il più possibile e per Parker, in particolare, cercare di raggiungere i genitori, sperando che si siano salvati.

La fiducia è una cosa difficile da conquistare e questi due ragazzi non si conoscono, ognuno di loro ha qualcosa da nascondere ma, piano piano mentre viaggiano in mezzo al pericolo, cercando di trovare qualcuno ancora in vita, cresceranno la speranza, la fiducia e l’amicizia ma, soprattutto,  anche qualcosa d’altro.

Il libro è bello e scorrevole, non ci sono tempi morti, e quando leggi ti ritrovi a fare il tifo per questi due ragazzi sperduti, ma non spaventati, che si trovano a dover combattere per la propria vita, ma sempre con la speranza che una fetta di umanità si sia salvata in qualche modo.

Il rapporto fra Adam e Parker comincia in modo insolito, ma durante la fuga, si capisce che entrambi cercano di trovare il modo per sopravvivere. Parker è gay , non lo ha detto subito ad Adam perché non sa come potrebbe reagire, ma anche Adam non riesce a dire subito a Parker che è un lupo mannaro.

Fra indecisioni e un’attrazione che presto si trasforma in qualcosa di più, seguiamo con trepidazione l’evolversi della vicenda di questi nostri insoliti eroi, per caso e per necessità. Aspetto con ansia il secondo volume, perché mi è piaciuto molto questo mix di zombie e lupi mannari. Consigliato a tutti ma soprattutto a chi adora i racconti paranormal.

 

Salva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: