Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “GLI OPPOSTI SI ATTRAGGONO” di Samantha M. – 18 Dicembre 2017

TITOLO: Gli opposti si attraggono
AUTORE: Samantha M.
CASA EDITRICE: Self Publishing
GENERE: Contemporaneo
E-BOOK:
PREZZO: € 2,99  su Amazon
PAGINE: 196
USCITA: 18 Dicembre 2017
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio Basso
LINK PER L’ACQUISTOGli opposti si attraggono

TRAMA: La vita di Lorens? Una tranquilla e funzionale routine, dove tutto è pulito e niente è dove non deve essere. Zero imprevisti, zero stress. 
Ma all’improvviso una variabile impazzita di nome Alan irrompe a scombinare l’esistenza altrimenti perfetta di Lorens, che di punto in bianco si trova catapultato in un mondo di disastri, imprevisti e disordine.
Riuscirà il povero Lorens a sopravvivere ad un simile, funesto tornado di guai senza fine? Oppure scoprirà la veridicità della classica legge della fisica che gli opposti si attraggono?

 

Lorens è un giovane e serio commercialista, e queste parole bastano già a definirlo, anche se dopo pochi paragrafi ne aggiungerei altre tre: noioso, precisino e triste. Lui certo non sarebbe d’accordo con queste ultime definizioni, abituato da sempre a una vita solitaria e al limite del maniacale, essendo fissato con l’ordine e la pulizia sia sul lavoro che a livello personale; inoltre non ha nessun amico, poca anzi inesistente vita sociale e un rapporto con i genitori al limite dell’anaffettivo.

L’incontro con il timido e pasticcione Alan è un evento all’apparenza casuale e insignificante, una conoscenza superficiale e senza futuro, essendo per Lorens impossibile instaurare anche una semplice amicizia con una persona così agli antipodi rispetto a lui ma… naturalmente niente è come sembra e ben presto Lorens se ne rende conto, non riuscendo a evitare il simpatico (e molto carino) vicino e intessendo con lui un rapporto che distrugge pian piano tutte le sue certezze e le sue abitudini.

Imprevisti familiari e lavorativi complicano la sua vita, ma gli fanno anche capire quanto questa sia solitaria e vuota, soprattutto se paragonata a quella di Alan, pasticcione e attira guai, ma anche più sereno e felice, con amici e una famiglia che lo ama, mentre lui conosce a malapena i suoi colleghi e con i genitori ha un rapporto inesistente, formale e senza affetto.

Piacevole storia, romantica e simpatica con due protagonisti abbastanza credibili, nonostante abbia trovato la trama un po’ prevedibile e, inoltre, avrei voluto un approfondimento maggiore dei personaggi, come i genitori di Lorens, in particolare della madre-robot. La scrittura è scorrevole e ben curata ma la trama è forse fin troppo semplice, contrariamente ai precedenti libri che ho letto di questa autrice, che ho invece molto apprezzato nel genere fantasy.

 

Salva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 11 gennaio 2018 da in Contemporaneo, Recensione, Romance con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: