Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

GIROVAGANDO NEL WEB: “LA CANZONE DI ACHILLE” di Madeline Miller – 24 Aprile 2013

TITOLO: La canzone di Achille
TITOLO ORIGINALE: The Song of Achilles
AUTORE: Madeline Miller
TRADUZIONE: Matteo Curtoni e Maura Parolini
CASA EDITRICE: Sonzogno Editore
GENERE: Storico
EBOOK: Si
PAGINE: 382
PREZZO:  12,99 su Amazon 
DATA USCITA: 24 Aprile 2013
LIVELLO DI SENSUALITA’: Basso
LINK PER L’ACQUISTO:  La canzone di Achille (Romanzi)

TRAMA: Dimenticate Troia, gli scenari di guerra, i duelli, il sangue, la morte. Dimenticate la violenza e le stragi, la crudeltà e l’orrore. E seguite invece il cammino di due giovani, amici prima e poi amanti e infine anche compagni d’arme – due giovani splendidi per gioventù e bellezza, destinati a concludere la loro vita sulla pianura troiana e a rimanere uniti per sempre con le ceneri mischiate in una sola, preziosissima urna.

Madeline Miller, studiosa e docente di antichità classica, a cui la dottrina non ha limitato o spento la fantasia creatrice, rievoca la storia d’amore e di morte di Achille e Patroclo, piegando il ritmo solenne dell’epica alla ricostruzione di una vicenda che ha lasciato scarse ma inconfondibili tracce: un legame tra uomini spogliato da ogni morbosità e restituito alla naturalezza con cui i Greci antichi riconobbero e accettarono l’omossessualità.

Patroclo muore al posto di Achille, per Achille, e Achille non vuole più vivere senza Patroclo. Sulle mura di Troia si profilano due altissime ombre che oscurano l’ormai usurata vicenda di Elena e Paride.

 

Se amate i romanzi m/m storici e mitologici, questo libro è una lettura imperdibile.

L’intera storia è narrata dal punto di vista del principe Patroclo che, ancora bambino, viene ripudiato ed esiliato a causa di un fatale incidente e, successivamente, accolto dal padre di Achille come molti giovani spiantati.

Achille sceglie Patroclo fra i tanti ragazzi che abitano nel palazzo reale e i due diventano inseparabili compagni di avventure, amici fraterni e indivisibili.

Achille, benedetto dagli dèi, primeggia in ogni cosa – in bellezza, grazia, forza, coraggio –, è un animo gentile e buono, semplice e modesto. Egli eccelle sia con le armi che nel canto o nel suono della lira, con cui ama intrattenersi e allietare Patroclo, che non sarà mai un valoroso guerriero, ma ha una mente sveglia e molte altre doti. Il loro legame fraterno diventa presto un tenero sentimento che li unisce sempre più, in tutti gli anni dell’adolescenza, fino all’ultimo giorno.

Il libro non presenta scene omoerotiche esplicite, ma rende benissimo il forte legame fra i due protagonisti e ogni momento d’intimità è narrato con poetico e delicato riserbo.

L’autrice ha dedicato gran parte del testo alla loro giovinezza, alla loro quotidianità, agli anni della formazione, per giungere poi alla parte della famigerata guerra di Troia, per la quale ha attinto da varie fonti, non solo omeriche, mescolando eventi e personaggi noti e meno noti, attribuendo loro, talvolta, un ruolo diverso da quello più conosciuto.

La parte militare delle lotte e dell’assedio è importante, ma questa è prima di tutto una stupenda storia d’amore, un legame indissolubile fra due anime gemelle che – a discapito del destino, degli dèi bizzosi e della morte stessa – meritano di stare insieme.

Accanto a loro, si snodano le vite di molti altri personaggi che li hanno amati, odiati, invidiati e temuti. Nella trama c’è posto per tutta la vasta gamma dei sentimenti, per vizi e virtù, sia umani che divini.

Anche se è un libro corposo, la narrazione è calzante fin da subito e cattura il lettore sino alla fine. Il registro narrativo è ricercato, ma non pedante, perfettamente verosimile col periodo storico. Non per niente, l’autrice è stata prima di tutto studiosa e docente di antichità classica. La resa italiana è davvero piacevole e curata, l’editing del testo è impeccabile.

Penso che sia una delle migliori storie che ho letto quest’anno, perciò la consiglio caldamente: imperdibile per chi ama la mitologia greca e per chiunque cerchi un ottimo libro.

 

2 commenti su “GIROVAGANDO NEL WEB: “LA CANZONE DI ACHILLE” di Madeline Miller – 24 Aprile 2013

  1. Betelgeuse
    14 gennaio 2018

    Ho letto questo libro qualche tempo fa e mi è piaciuto che Achille fin da ragazzo riuscisse ad affascinare gli altri con il suo valore, anche senza imbracciare mai le armi. Proprio con Patroclo, infatti, Achille riesce a essere più se stesso, senza doversi sforzare per rendere ogni suo gesto epico.
    Non mancano i momenti di contrasto, in cui i due ragazzi devono affrontare problemi spesso ben più grandi di loro. Hanno un’idea molto diversa sulla società e sull’onore, che li porta a compiere scelte differenti.
    E’ una lettura che mi ha proprio affascinato!

    Mi piace

    • foxelyxyz
      14 gennaio 2018

      Condivido la tua riflessione e ti ringrazio per aver lasciato il tuo parere!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 12 gennaio 2018 da in girovagando nel web, Recensione, Storico con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: