Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “TRAINING COMPLEX – IL COMPLESSO DELL’ALLENATORE – Serie Training Season #2” – di Leta Blake – 26 Gennaio 2018

TITOLO: Training Complex – Il complesso dell’allenatore
TITOLO ORIGINALE: Training Complex 
AUTORE: Leta Blake
CASA EDITRICE: Triskell Edizioni

TRADUZIONE: Raffaella Arnaldi
SERIE: Training Season #2
GENERE: Sportivo, BDSM
PAGINE: 382
PREZZO: € 6,99 nei maggiori store
DATA USCITA: 26 Gennaio 2018

LIVELLO DI SENSUALITA’: Altissimo

LINK PER L’ACQUISTOTraining Complex: Il complesso dell’allenatore

 

TRAMA: Tenetevi forte. Matty è tornato!

Il pattinatore artistico Matty Marcus non avrà vinto l’oro olimpico, ma ha conquistato il cuore del mandriano Rob Lovely.
Dopo che Rob ha venduto il ranch e Matty ha appeso i pattini al chiodo, i due cominciano una nuova vita insieme a New York. Matty affronta una nuova sfida come allenatore, e la carriera di Rob come fisioterapista dovrebbe rappresentare il sogno di tutta una vita. Ma nella calura brutale della loro terza estate nella Grande Mela, Rob brama gli spazi dell’aperta campagna, mentre l’intensità della vita cittadina risveglia i demoni di Matty.

La situazione si fa incandescente: Matty esige pratiche sadomaso sempre più intense, il suo disordine alimentare schizza alle stelle e il suo comportamento si fa imprevedibile. Il compagno fatica a mantenerne il controllo. Dopo che un regalo d’anniversario fatto con le miglior intenzioni si rivela controproducente, Rob pensa ancora di poter gestire la crisi, ma la giungla d’asfalto si sta stringendo intorno a lui e i suoi meccanismi di autodifesa si vanno allentando.

Il loro amore è profondo, ma Rob dovrà ammettere i propri reali desideri, prima che entrambi precipitino nel caos.

 

In Training Season- La stagione dell’allenamento, avevamo lasciato Matty e Rob di nuovo insieme, dopo una separazione durata due anni. Di nuovo insieme, con due vite del tutto diverse, ma innamorati proprio come dal primo momento.

In questo secondo volume li ritroviamo a New York, nella loro minuscola casa, con due carriere ben diverse da quelle con cui li avevamo conosciuti ma i problemi, che sembravano essere finalmente relegati nel passato, tornano con prepotenza e sembrano moltiplicarsi sempre di più, a dispetto invece del loro legame, solido come non mai, che però sembra non bastare.

Proprio il concetto dell’”abbastanza” è quello su cui ruota tutto il libro, perché nulla sembra essere mai abbastanza per Matty, che non si sente abbastanza bravo in quello che fa, né abbastanza unico in una grande città come New York, dove non spicca certo come faceva in un piccolo paesino. Posati i pattini al chiodo, almeno per quanto riguarda la carriera di pattinatore professionista, è sempre più a disagio nella figura di assistente allenatore, che lo rende più consapevole che mai del proprio fallimento, e sembra morire dentro quando guarda quegli stessi ragazzi che allena e in cui si specchia, come un monito di quello che lui non è riuscito a raggiungere.

Questo libro ruota molto intorno a Matty, come del resto anche il primo, e riemergono le stesse difficoltà che sembravano superate, come quel disordine alimentare che lo rende schiavo di una voce che lui chiama Controllo e che gli parla come un malvagio grillo parlante, una voce maligna che lo incatena ad abitudini malsane e pericolose per la sua salute e che gli dice continuamente di non essere degno, degno di essere apprezzato o di essere amato.

“Quella scintillante sensazione di chiarezza, che come una luce brillante aveva esposto e cancellato tutta la robaccia nella sua testa, era durata per alcune settimane. Ma poi era svanita a poco a poco, come sempre. E la voce che Matty considerava il più penoso sintomo del suo fallimento aveva ricominciato a sibilargli nella mente”.

Matty in questo libro è egoista, avido, poco attento se non a se stesso, capace di umiliarsi e supplicare punizioni sempre più dolorose ed estreme, solo per spegnere quella voce nella sua testa. E il suo comportamento si riflette in quello di Rob, che diventa sempre più depresso, ansioso, costretto in una vita che lo rende infelice, e proprio come potremmo immaginare arriva un momento in cui la situazione scoppia come un palloncino troppo gonfio e tutte le verità scomode e i segreti vengono a galla, costringendoli a rimettersi in discussione. Ma il ruolo principale tocca a Matty, che deve far capire a Rob di essere degno della sua fiducia.

“Allora lasciamelo fare. Fidati. Lascia che ti dimostri che, per una volta, posso essere la persona di cui hai bisogno. Posso essere il tuo partner, ma solo se me lo concedi”.

Un personaggio, quello di Matty, che non mi è piaciuto molto proprio per la sua caratterizzazione e per il suo comportamento, che mette in ombra Rob, molto meno considerato e relegato quasi a un personaggio “di appoggio”.

Le dinamiche che avevano caratterizzato parte della loro sfera intima, diventano qui preponderanti, con scene pesanti, con il dolore usato come valvola di sfogo, che aiuta Matty e che contemporaneamente atterrisce Rob, rendendolo sempre meno padrone di se stesso.

Nello stesso momento però assistiamo a una crescita del loro rapporto quando finalmente, finalmente, capiscono che non possono più andare avanti così.

Come nel libro precedente, c’è tutto un corollario di personaggi secondari, alcuni già conosciuti, ma il ruolo cardine spetta a Sato, una conoscenza di Rob del mondo BDSM, che lo aiuta a rimettere nella giusta luce la sua vita, rendendolo consapevole delle proprie potenzialità.

Un libro indubbiamente forte, che tratta argomenti delicati come il disordine alimentare e il dolore, le punizioni corporali e il controllo del respiro, ma sempre all’interno di una relazione intima, di amore e di affetto come quella tra Rob e Matty.

Un lieto fine dolcissimo completa questo libro, complesso ma intrigante e decisamente consigliato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: