Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “UN AMORE INASPETTATO” di F.V. Estyer – 14 Gennaio 2018

TITOLO:  Un amore inaspettato
TITOLO ORIGINALE: An unexpected love
AUTORE: F.V. Estyer
TRADUZIONE: Daria Nobile per Quixote Translations
CASA EDITRICE: Self Publishing
GENERE: Contemporaneo
EBOOK: Si
PAGINE: 137
PREZZO: € 2,99 su Amazon 
DATA USCITA: 14 Gennaio 2018
LIVELLO DI SENSUALITA‘: Medio Alto
LINK PER L’ACQUISTOUn amore inaspettato

TRAMA: Dopo una serata di qualche anno prima, che non ha mantenuto le promesse iniziali, Sasha e Arnaud sono ai ferri corti. Sasha lo detesta, Arnaud lo ignora.

Ma quando si ritroveranno obbligati a organizzare l’addio al celibato di Daniel, fratello dell’uno e amico dell’altro, non avranno altra scelta che confrontarsi.

Al di là delle incomprensioni, dell’odio, della perdita e dei sentimenti repressi, riusciranno a far crollare le barriere e a ritrovarsi?

 

“Un amore inaspettato” è il primo libro che leggo di F.V. Estyer, un’autrice d’oltralpe che non conoscevo prima di oggi.

Si è rivelata una lettura carina, che consiglio soprattutto agli amanti delle storie dove prevale l’introspezione, dove i pensieri e i sentimenti divengono i protagonisti. Questa non è una storia adrenalinica o di azione, è un romanzo sulla quotidianità e gli affetti, dove non mancano dolcezza e sensualità.

Arnaud e Sasha, i nostri due protagonisti, si alternano continuamente nei capitoli, raccontandoci il loro punto di vista nel presente e nel passato. La loro base di congiunzione è Daniel, il migliore amico del primo e il fratello maggiore del secondo.

Come spiega anche la sinossi, tra Arnaud e Sasha non corre buon sangue a causa di un evento che ha segnato il loro passato comune e, ogni volta che si incontrano, l’aria sfrigola perché non si possono sopportare e sono capaci di ignorarsi oppure schernirsi, ma il risultato non cambia: la tensione è sempre presente e non c’è modo di dissiparla. Tuttavia, quello che sembra odio ha radici ben diverse e i due, costretti a organizzare insieme l’addio al celibato di Daniel, riesumeranno tutte le cose non dette e gli sbagli fatti.

Devo dire che sono entrambi personaggi interessanti, coi loro dubbi, le paure, i rimpianti, i desideri. Ti fanno venir voglia di prenderli a ceffoni, perché sono due testoni che si arroccano nelle loro (sbagliate) convinzioni e non mancano neppure i fraintendimenti.

Daniel, lo confesso, ho fatto fatica a inquadrarlo. È indubbiamente il collante della storia e non solo un pretesto per riavvicinare Arnaud e Sasha, ma sono proprio le sue azioni – magari fatte in buona fede – a complicare tutto, come recita il celebre massima: “La strada per l’inferno è lastricata di buone intenzioni”.

Vi consiglio di leggere questa storia, una breve ma piacevole commedia romantica, che potrà tenervi compagnia in queste fredde sere invernali.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 26 gennaio 2018 da in Contemporaneo, Recensione, Romance con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: