Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “ROCK – LA MIA ROCCIA” di Anyta Sunday – 1° Febbraio 2018

 

TITOLO: Rock – La mia roccia
TITOLO ORIGINALE:  Rock
AUTORE: Anyta Sunday
CASA EDITRICE: Triskell Edizioni

TRADUZIONE: Chiara Fazzi
GENERE: Contemporaneo
PAGINE: 255
PREZZO: € 4,99 su Amazon
DATA DI USCITA: 1° Febbraio 2018

LIVELLO DI SENSUALITA‘: Medio Alto
LINK PER L’ACQUISTO: rock – La mia roccia

 

TRAMA: Igneo.
Quando i genitori di Cooper divorziano, lui si becca le settimane alterne: una con mamma e una con papà. Solo che non è semplicemente costretto a vivere con suo padre. C’è anche Lila: l’Altra Donna, quella che ha portato via le fondamenta – solide come roccia – della sua vita. E poi… C’è Jace. Il figlio di Lila. L’arrogante figlio di Lila, con gli occhi blu color scaglie-di-pesce-rigurgitato. Cooper vuole soltanto riavere la sua famiglia com’era una volta ma qualcosa, in questo ragazzo, gli garantisce che le cose non saranno mai più le stesse.

Sedimentario.
Cooper si oppone alla realtà della sua nuova vita e lui e Jace partono col piede sbagliato. Ma sbagliato o meno, dopo centinaia di ricordi condivisi, forgiano qualcosa di nuovo. Un’amicizia… intima. Perché fra loro può esserci soltanto dell’amicizia. Anche se non sono proprio fratelli per davvero. Tecnicamente, non sono nemmeno fratellastri…

Metamorfico.
Ma come si evolve questa amicizia, sotto le pressioni della vita? Sotto la spinta del cuore?

 

«A volte l’amore non funziona nel modo in cui speriamo»…«Qualche volta, pensi di essere innamorato ma non lo sei.»

«A volte speri di non esserlo, ma lo sei.»

Queste parole mi hanno colpita perché per me sintetizzano l’intero romanzo e riassumono le varie storie d’amore di tutti i personaggi.

Cooper ha 14 anni e la fine della sua infanzia coincide con la fine della sua famiglia, quando il padre David confessa di avere una doppia vita e lascia la moglie, Cooper e la sorella Annie, per una nuova famiglia composta da Lila, suo figlio Jace e un altro bambino in arrivo.

La scoperta della doppia vita del padre è un vero e proprio tradimento per i due fratelli, che reagiscono con odio e rabbia da parte di Annie, dolore e gelosia da parte di Cooper, specie verso Jace, che sembra aver preso il suo posto nella vita e nel cuore del padre.

Dopo un primo disastroso incontro, Cooper non vorrebbe più frequentare la nuova famiglia di suo padre, ma alla fine il sistema di settimane alternate sembra dare i suoi frutti, grazie anche alla pazienza e alla maturità degli adulti che, mettendo da parte gelosie ed egoismi, riescono a far funzionare questa famiglia allargata.

L’intesa tra i due ragazzi è forte e complicata, e il tempo e le esperienze sembrano unirli ogni giorno di più, tra problemi scolastici, amicizie e le prime pulsioni amorose, non sempre facilmente vissute e svelate, creando così incomprensioni e segreti che col tempo portano tensioni e divisione.

Come in ogni buona storia, gli ostacoli, veri o presunti, condiscono la trama e la arricchiscono, mentre gli anni passano e vediamo crescere e maturare i due ragazzi, come anche la loro famiglia e i vari personaggi che vi gravitano, tra tutti Ernie e Bert, i migliori amici di Cooper, e Zach, un giovane uomo che ho apprezzato molto e che avrei voluto conoscere meglio.

Ho amato dalla prima riga Cooper, genuino e sincero nei sentimenti e nella vita, mentre inizialmente ho detestato Jace, anche se ben presto ne sono rimasta affascinata come Cooper stesso, in uno strano sentimento fatto di simpatia e irritazione, non riuscendo però a metterlo a fuoco del tutto, essendo tutta la storia scritta col solo POV di Cooper, e dunque capire il vero Jace è difficile (ma forse questo è un elemento che rende il romanzo ancora più intrigante).

Ammetto che a volte avrei voluto dargli qualche calcione, chiedendogli cosa stesse facendo, e una scrollata a Cooper per fargli dare una svolta alla sua vita, ma la loro interazione era talmente avvincente ed emozionante che non riuscivo a immaginarli separati, nonostante le circostanze.

Ho adorato anche tutti i componenti di questa famiglia allargata: Lila, la ruba-mariti ma anche amorevole mamma chioccia, David, diviso tra il primo amore e la sua nuova famiglia, la madre di Cooper e Annie, solo all’apparenza dura e sconfitta, Annie stessa, che da ragazzina intransigente diventa donna matura.

Il libro è diviso in tre parti ed è scandito da capitoli in cui la passione (quasi ossessione) di Cooper per le rocce e i minerali è un filo conduttore insolito e anche appassionante, romanticismo e commozione sono protagonisti, mentre la parte sensuale è abbastanza sfumata, ma pervade tutta la storia. Completano questo bel romanzo uno stile di scrittura originale.

Giudizio finale quindi ottimo, uno dei libri migliori letti ultimamente, almeno secondo me.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 30 gennaio 2018 da in Contemporaneo, Recensione, Romance con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: