Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

OGGI TI RIPROPONGO: ” DIPLOMAZIA” di Zahra Owens – 6 Agosto 2013

Diplomacy-IT-MED

Titolo: Diplomazia
Titolo originale: Diplomacy
Autrice: Zahra Owens
Traduzione: Rossella Fortuna
Cover Artist: Mara McKennen
Casa Editrice: Dreamspinner Press
Genere: Romance
Pagine: 249
Formato: Ebook
Prezzo:  $ 6,99 su Dreamspinner Press
Data uscita: 6 agosto 2013

Livello di sensualita’: Alto

Link per l’acquistoDiplomazia

Trama : Jack Christensen ha tutto quello che ha sempre desiderato. È una stella nascente della diplomazia statunitense, l’uomo più giovane a essere stato nominato Ambasciatore degli USA. Diplomatico di carriera appena inviato in un’Ambasciata politicamente interessante in Europa, ha una moglie perfetta, parla cinque lingue e ha tutte le credenziali giuste, eppure manca qualcosa nella sua vita e non sa cosa sia.

Poi Lucas Carlton si presenta con la fidanzata americana a un ricevimento all’Ambasciata. Dalla prima stretta di mano, il giovanotto produce su Jack un’impressione che lo lascia confuso e stranamente insicuro. La posizione di Lucas come collegamento britannico all’Ambasciata americana significa che devono lavorare a stretto contatto e i due uomini hanno difficoltà a negare l’attrazione reciproca, nonostante le loro attuali relazioni.

Quando le loro donne decidono di partire insieme per un weekend, Jack e Lucas iniziano un’appassionata relazione che continua dopo il ritorno delle loro compagne. Gli ambienti diplomatici sono però notoriamente conservatori ed entrambi sanno che la donna giusta al loro fianco può contribuire notevolmente al loro successo. Saranno in grado di fare la scelta giusta nelle loro vite professionali e personali? O dovranno sacrificare l’una per l’altra?

 

Nel corso di questi pochi anni in cui il genere m/m si è inserito nel mercato italiano, poche volte è stato affrontato in questi romanzi il tema del tradimento, quello per intenderci tra marito e moglie.

Nei vari blog e forum che trattano la narrativa romantica, spesso si trovano opinioni alquanto virulente al riguardo, che sfiorano a volte le risse verbali. È colpa di lei, è colpa di lui, è colpa dei figli, della suocera, del lavoro, del sesso, e si potrebbe continuare all’infinito.

Quindi mi aspettavo che anche in questo genere di narrativa le opinioni non cambiassero e invece, sorpresa. Ci avete fatto caso mentre leggevate questo libro, per me stupendo? Io scommetto che pochi di voi, come del resto io stessa, non hanno incoraggiato con fervore il tradimento di Jack nei confronti della moglie.

Ma andiamo con ordine. Jack è un ancor giovane diplomatico americano, molto bello, molto ricco, molto tutto. Ha una vita serena, una moglie stupenda, talmente perfetta da risultare odiosa, un lavoro che ama. Insomma, sembrerebbe la vita che tutti sognano, se non fosse per un piccolo dettaglio, e cioè che potrebbe anche fare a meno del sesso, tanto sente poco il bisogno di farlo.

Ed ecco che nella sua vita entra questo “Brit”, Lukas, questo giovane tanto insolente, quanto accattivante. Anche lui è impegnato, fidanzato più per far carriera che per amore e non ha voglia di crearsi dei problemi, vuole lavorare in ambito diplomatico, lui.

Il loro è quello che io chiamo un “incontro di anime”. Stanno bene, sono contenti, sono sereni e poi tutto in un istante viene buttato fuori dalla finestra da quella che sembra essere solo pura attrazione fisica ma che entrambi avvertono, sin da subito, come qualcosa di molto più importante.

Solo che Jack è sposato da quindici anni e sta per tradire la propria moglie per la prima volta. Con un uomo! Però il tradimento è tradimento, mi sono detta, che sia con un uomo o con una donna, e qui ho riscontrato la differenza del mio atteggiamento nei confronti di questo comportamento da tutti giudicato riprovevole. Ho parteggiato, ho incoraggiato, ho urlato contro la moglie, contro la fidanzata, contro tutto e tutti, volevo che che stessero insieme a tutti i costi. Perché? Perché erano perfetti insieme. Due metà della stessa mela. Come puoi non fare il tifo per loro?

Però ho anche pensato che questo è solo un libro, è facile affrontare questo argomento in modo così semplicistico, tanto non è reale, ma mi sono anche domandata quante coppie hanno affrontato questo dilemma, specie del nostro paese. Mi sono chiesta quanto deve essere difficile e doloroso per entrambi fare delle scelte così drastiche e drammatiche e quindi non me la sono sentita di condannare Jack per il suo tradimento, perché non è quello di chi si diverte in giro, uomo o donna che sia, ma è quello, quasi inevitabile, di chi prende coscienza di se stesso, magari in età avanzata, perché non ha potuto o non ha voluto farlo prima.

Torniamo al libro. Jack e Lukas si sentono attratti come magneti, si incontrano quando possono, anche solo per rubare poche ore di passione da qualche parte. Approfittano di un piccolo viaggio delle consorti per passare un paio di giorni insieme, chiusi in un hotel (viaggio che comunque sarà foriero di cattivi presagi). La loro connessione è profonda. Non solo sono sessualmente perfetti l’uno per l’altro (le scene hot sono meravigliose), ma anche caratterialmente si completano, e soffrono quando non possono stare insieme. Per fortuna lavorano a stretto contatto, e proprio negli uffici dell’Ambasciata sono protetti (e incoraggiati direi), da una segretaria materna e simpatica e da una guardia del corpo davvero insolita.

A questo punto, deve succedere qualcosa per farli uscire allo scoperto ed ecco che l’autrice inserisce nella trama un evento potenzialmente disastroso e da lì tutto precipita, ma precipita alla grande. Amo molto questa autrice perché le sue trame raramente sono banali e sembrano davvero possibili nella vita reale.

Per Jack e Lukas il tempo passa, molto è cambiato nella loro vita, sia dal punto di vista personale che professionale, ma il loro amore rimane invariato e a volte, aggiungerei per fortuna, le stelle lavorano anche per chi si ama. I nostri eroi si rincontrano qualche anno più tardi e si scoprono  innamorati ancora più di prima.

Awwwwww… posso dirlo ora? Non solo questo libro è ambientato nell’ambiente politico (location che io amo molto), ma il lieto fine è qualcosa di superiore, perché hanno affrontato tanto dolore per arrivarci e si meritavano di essere felici nella maniera più normale possibile.

Ho dimenticato di dire che questo è stato il mio primo m/m e mai battesimo fu più felice. Dopo aver letto Diplomazia come avrei potuto non amare questo genere di libri? Impossibile resistere!

 


 

2 commenti su “OGGI TI RIPROPONGO: ” DIPLOMAZIA” di Zahra Owens – 6 Agosto 2013

  1. foxelyxyz
    10 febbraio 2018

    Concordo con la tua bellissima recensione. È uno dei miei libri preferiti da sempre!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 10 febbraio 2018 da in Contemporaneo, Recensione, Romance con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: