Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “NON UN GIOCO” di Cardeno C. – 15 Febbraio 2018

TITOLO: Non un gioco
TITOLO ORIGINALE: Not a game
AUTORE: Cardeno C.
TRADUZIONE: Sonja K per Quixote Translations
CASA EDITRICE: Self Publishing
GENERE: Contemporaneo
EBOOK: Si
PREZZO: € 4,04 su Amazon (disponibile su Ku)
PAGINE: 187
DATA USCITA: 15 Febbraio 2018
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio Alto
LINK PER L’ACQUISTONon Un Gioco

TRAMA: Un incontro accidentale e un fraintendimento portano a un legame sconvolgente.
Un nuovo lavoro, una nuova città e, si spera, una nuova vita.
Quando il paffuto videogiocatore Oliver Barnaby riceve un’offerta di lavoro dalla migliore casa di produzione di videogiochi del paese, lascia la sua famiglia e la sua tutt’altro che spettacolare vita in Oklahoma, senza esitare un secondo. Determinato a cambiare più della sua carriera e delle sue abitudini, Oliver mette in atto un piano per trovarsi finalmente un fidanzato. Il primo passo è migliorare le sue abilità a letto.

Una vita che sembra perfetta sulla carta, ma che in realtà è vuota.
L’attraente, di successo e carismatico Jaime Snow ha una vita che le altre persone gli invidiano. La sua attività è in continua crescita, non gli mancano gli amici e non ha problemi a trovare qualcuno con cui uscire. C’è però del vuoto nel suo cuore e un buco nella sua vita che solo l’uomo giusto può riempire.

Un incontro accidentale, un fraintendimento e innamorarsi.
Quando Oliver e Jaime finiscono nello stesso bar alla stessa ora, entrambi vedono nell’altro qualcosa che vogliono. Andare a letto insieme quella prima notte è facile, costruire la relazione della vita che entrambi bramano disperatamente richiederà fiducia, tempo e un piccolo fraintendimento.

 

Oliver non è più un ragazzino, ha quasi trent’anni, ma poca esperienza nelle relazioni, sia con i ragazzi, sia con potenziali amici. Trasferitosi da poco a Seattle da una cittadina del sud, è terribilmente frenato dal suo aspetto fisico pasciuto e dalla sua timidezza innata.

Frustrato da diversi anni di quasi castità, prende una drastica decisione: ingaggiare un escort per fare esperienza e superare le sue insicurezze, derivanti sia dal suo corpo “abbondante”, che dalle parole poco gentili rivoltegli dell’ultimo ragazzo che ha frequentato, e che hanno peggiorato la sua già scarsa autostima.

Jaime invece è un quarantenne fascinoso e di successo, sicuro di sé e intrigato dal quel ragazzone incontrato per caso in un bar; capito l’equivoco, non chiarisce la verità perché incuriosito e anche affascinato da Oliver, e si convince che non riuscirà mai a essere preso sul serio e ad avere una chance con lui, se rivelerà la sua vera identità.

Dopo una prima notte quasi perfetta, gli incontri continuano, tra sesso fenomenale e diaboliche macchinazioni di Jaime per frequentare Oliver, e per spingere la loro relazione da mercenaria e sessuale ad amichevole e “vera”.

Oliver, grazie a Jaime, comincia ad aprirsi e a uscire dal suo mondo, prevalentemente virtuale, di programmatore di videogiochi, e viene spinto a frequentare colleghi e posti sconosciuti, ma sa anche di non poter avere una relazione vera con un escort, nonostante la forte attrazione e le affinità tra loro.

Presto tutti i nodi verranno al pettine e la vera identità di Jaime non potrà più rimanere nascosta, inoltre il ritorno di un ex potrebbe essere un ostacolo alla loro relazione… o forse no ?

Ho amato sia la trama che i due protagonisti, a volte simpatici e divertenti, a volte quasi commoventi nel loro desiderio di vivere un amore vero; ammetto di aver apprezzato due personaggi in particolare: la simpatica e determinata Tamra, amica e collega di Oliver, ma soprattutto Jack, personaggio molto interessante per il quale vorrei una bella storia e un lieto fine.

Ottimo romanzo molto romantico e sexy, come questo autore ci ha abituati, con due uomini agli antipodi che si incontrano e, contro ogni previsione, iniziano una relazione strana e atipica, ma funzionale e molto hot, anche perché penso che sia vero il detto «Solo perché le persone sembrano stare bene insieme sulla carta, non significa che siano giuste l’una per l’altra». Inoltre è bello leggere storie in cui persone, che si discostano dai soliti canoni di bellezza e aspetto fisico, hanno un ruolo da protagonista e non solo da comprimario simpatico e gentile.

Consigliatissimo.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 19 febbraio 2018 da in Contemporaneo, Recensione, Romance con tag , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: