Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

DOPPIA RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “BISCOTTI PER CORTEGGIARE” – Serie Il curioso ricettario di Nonna B #4 – di Amber Kell – 27 Febbraio 2018

TITOLO: Biscotti per corteggiare
TITOLO ORIGINALE: Cookies for Courting
AUTORE: Amber Kell
TRADUZIONE:  Emanuela Graziani
SERIE: Il curioso ricettario di Nonna B #4
CASA EDITRICE: Dreamspinner Press
COVER ARTIST: Reese Dante
GENERE: Contemporaneo 
EBOOK: Si
PAGINE: 74
PREZZO: $ 3,99 sul sito dell’Editore
DATA USCITA: 27 Febbraio 2018
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio / Medio Basso

TRAMA: Dopo la morte della sorella, all’uomo d’affari Marshall Hunter viene affidata la custodia della nipote. Marshall non è abituato ad avere a che fare con i bambini, ma si sforza di entrare in contatto con lei. Per farla sentire più a suo agio, assume il pittore professionista Pace Barlow per personalizzare la sua stanza con un murale.

Pace è affascinato dalla piccola cliente, e ancora più interessato al bellissimo zio, ma non è certo di essere pronto ad assumersi immediatamente l’impegno di una famiglia.

Per il bene della nipote, Marshall decide di trasferirsi. Riuscirà a mantenere la sua relazione con il giovane artista o dovrà rinunciare all’amore per diventare un buon padre per una bambina sola?

Una ricetta d’altri tempi racchiude l’amore che potrebbe unire i due uomini, ma non bastano dei biscotti magici per risolvere una situazione intricata.

 

Dopo RJ Scott, Amy Lane e Marie Sexton, è la volta di Amber Kell per il quarto libro sulle ricette magiche di Nonna B.

Questa volta i protagonisti sono Marshall, imprenditore benestante alle prese con il lutto per la morte della sorella, e che gli ha lasciato Alice, la sua bambina di 8 anni, e Pace, artista bohèmien incaricato di pitturare le pareti della camera della bambina.

I due protagonisti non potrebbero essere più diversi: Marshall, pragmatico, di poche parole e a disagio con questa bambina che gli ricorda tantissimo l’amata sorella, ma con la quale non riesce a instaurare un vero rapporto, e Pace, un uomo con la testa tra le nuvole, che vive esclusivamente per la sua arte ed è assolutamente disarmante nella sua sincerità. Due personaggi contrapposti che però, secondo me, mancano di spessore e di carattere, e non aiuta la brevità di questo racconto, che ho trovato un po’ sottotono rispetto ai precedenti, molto più accattivanti.

Anche la caratterizzazione magica data dalle ricette di Nonna B. passa in secondo piano, preferendo altre questioni, forse troppe in così poco spazio temporale, e che tolgono spazio ai due protagonisti, i quali affrontano un innamoramento rapido, quasi istantaneo, ma dove i sentimenti non vengono approfonditi.

L’epilogo è la parte che mi è piaciuta di più, pur nella sua brevità, perché ha luogo dopo qualche anno e ci fa apprezzare i protagonisti ormai stabili nelle loro relazioni.

È un libro che non mi è dispiaciuto ma che non mi ha nemmeno elettrizzato, troppo rapido, e che affronta troppe cose tutte insieme ma senza approfondirle. Forse un libro un pochino troppo superficiale e meno “magico” rispetto ai precedenti.

È comunque una lettura leggera per passare qualche ora.

 

Pace, sin dal primo apparire, è un personaggio solare e non comune, con alle spalle una famiglia ricca ma per sua decisione artista spiantato, bellissimo, simpatico e con amici non convenzionali, tra cui il giovane rampollo di una famiglia mafiosa russa.

La vita notturna gay, senza freni e senza orari, ormai l’ha stufato e anche la vita amorosa ristagna un po’, al contrario del suo lavoro di pittore, anche se al momento si mantiene solo con decorazioni e murales; proprio grazie a un possibile lavoro, il giovane incontra il ricchissimo e affascinante Marshall, da poco tutore della nipotina di otto anni, a seguito della morte dell’amata sorella Anna.

Marshall è ancora triste per la morte della sorella gemella, e amareggiato per il comportamento dei genitori, gretti ed egoisti, il cui unico pensiero è ottenere l’affidamento della piccola Alice per il suo fondo fiduciario, mentre anche la balia della piccola sembra più intenta a fargli la corte che a prendersi cura della bambina.

La piccola Alice è una terza, tenera protagonista di questo romanzo: improvvisamente orfana e affidata a uno zio che quasi non conosce, in una nuova casa e con una balia tremendamente inadatta a seguirla, ha come unica nota positiva la governante Ilona, troppo vecchia per occuparsi di lei ma non per darle affetto e amore, anche attraverso le preziose e strane ricette del libro “Piatti per pensare e ghiottonerie galeotte di Nonna B.”, di cui abbiamo già sentito parlare nei precedenti libri della serie.

Tra i due uomini l’attrazione è subito forte ma frenata dal rapporto lavorativo e dal timore di ferire i sentimenti di Alice, subito conquistata dal simpatico pittore, ma non è il solo pericolo che incombe sulla bambina, e ben presto Marshall e Pace dovranno affrontare una dura prova.

Buon romanzo breve, forse non al livello dei precedenti, ma mi è piaciuto e l’ho letto con piacere e velocemente.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: