Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

ARTE E MUSICA… GASTON e ASTOLFO – MILLENOVANTANOVE

ARTE E MUSICA

 

 

Buongiorno amici e amiche di Tre Libri Sopra il Cielo, questa settimana torniamo a parlare di musica e, per la rubrica “Arte e Musica”, torna a farci compagnia la voce del cantautore italiano Roberto Vecchioni. “Millenovantanove”, questo il nome del brano, ci è stato suggerito dalla nostra amica Occhi di Notte.

 

“Millenovantanove” è inserito nell’album “Bei Tempi” del 1985 di Vecchioni, e parla di un amore omosessuale fra due cavalieri durante la prima crociata. Il brano è preceduto da un prologo, “Gaston e Astolfo (la vera storia di), stornello cantato in romanesco da Ornella Vanoni, e qui Vecchioni affronta il tema del doppio, ovvero il conflitto tra Dr. Jekyll e il Mr. Hyde che c’è in ognuno di noi.

Vecchioni descrive i due guerrieri al tempo delle crociate, il loro amore e il pensiero di uno dei due che, al ritorno dalla guerra, rimprovera all’altro di aver scordato l’amore che li legava. Nel brano Gaston, l’anziano soldato francese, rissoso e spaccone, rimembra dolorosamente l’amore per il compagno italiano di Crociata Astolfo, dall’animo sensibile, e scava nel profondo del tormento causato dall’assenza dell’amato, evidenziando il contrasto tra amore e odio.

Vi lascio con il video. Buona visione.

 

 

GASTON e ASTOLFO

Partiamo partiamo
Partiamo partite
Partiamo partiamo
Partiamo partite
Evviva bambini
Ci son le crociate
Partiamo partiamo
Partiamo partite
Partiamo partiamo
Ci son le crociate
Partiamo partiamo
Partiamo partite
Partiamo partiamo
Partiamo partite
Partiamo partiamo
Partiamo partite
E quando só partiti li crociati
Con mille e mille e mille bei vestiti
Gaston francese e Astolfo l’italiano
S’innamoraro d’un amore amaro
S’innamoraro d’un amore amaro

E só passati gli anni e só tornati
Astolfo la sua donna s’è sposato
E di Gerusalemme s’è scordato …
Di Gaston de la Seine
Non si seppe plus rien

 

MILLENOVANTANOVE

Il male del ritorno Astolfo
è questo non trovarsi più
percorrere gli spalti fino all’alba
senza sonno su e giù
non sentire una voce
se non l’eco nella sala d’armi
e chiedersi i ritratti sul muro
cosa avranno da guardarmi
il male non è stare senza donne
di puttane ne ho da non poterne più
il male è quella finestra
dove dietro c’è la donna che eri tu
il giorno che mi vestivi e dicevi
la guerra non è un fatto tuo
e il giorno che mi insegnavi
Gerusalemme la prendiamo per Dio
per Dio
per Dio
non è perché lo voglio io
amore amore amore amore mio
per Dio
per Dio
ma la sera ti baciavo io
amore amore amore
amore mio

Se devo credere ai mercanti di Fiandra
stai con quella che ride di più
tiri la spada con la tua ombra
e sei felice, va bè o suppergiù
chissà se stai scrivendo ancora poesia
chissà con che sorriso le dici anima mia
Gaston è vecchio, Gaston è sempre bello
beve ogni sera quanto vale il tuo cuore
Gaston ricorda tutto ogni duello
e i nemici e le tue ferite amore
e ricorda parole che il vento era una brezza
e la prima volta che ti ha dato una carezza

E Dio
e Dio
quella tua storia insieme a Dio
amore amore amore amore mio
e Dio
e Dio
va bene si perfino Dio
però la sera
ti baciavo io

Se dormo sogno di sfidarti sempre
e farti un buco proprio dentro il cuore
farti sentire tutto il senso
di questo inutile avere dolore
e riempirti la pancia con la tua stessa spada
perché tu non sei più lo stesso
e perché non ti veda

E Dio
e Dio
ti salverebbe adesso Dio
amore amore amore amore mio
e Dio
e Dio
tientilo stretto Dio
amore amore amore
amore mio

 

FONTI: https://it.wikipedia.org/wiki/Bei_tempi

http://www.youtube.com

http://www.angolotesti.it/R/testi_canzoni_roberto_vecchioni_1792/testo_canzone_millenovantanove_51693.html

http://www.rockol.it/testi/5513956/roberto-vecchioni-gaston-e-astolfo?refresh_ce

 

Tonyella

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 8 marzo 2018 da in ARTE E MUSICA con tag , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: