Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “IL MERCANTE DI MORTE” – Serie Playing the Fool #2 – di Lisa Henry e J.A. Rock – 26 Marzo 2018

 

TITOLO: Il mercante di morte
TITOLO ORIGINALE:  The Merchant of Death
AUTORE: Lisa Henry e J.A. Rock
TRADUZIONE: Mariangela Noto
CASA EDITRICE: Triskell Edizioni
GENERE:  Poliziesco, Contemporaneo
SERIE: Playing the Fool #2
E-BOOK:
PREZZO: € 4,49 su Amazon
PAGINE: 197
USCITA: 26 Marzo 2018
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio
 

TRAMA: Tutto è lecito in amore e in guerra.

C’è del marcio nell’Indiana. Quando il truffatore Henry Page decide di investigare personalmente sulla morte di un anziano paziente in una casa di cura, lo fa in perfetto stile shakespeariano: travestito da donna.

L’agente dell’FBI Ryan “Mac” McGuinness ha ben più di cui preoccuparsi che non l’ultima folle idea di Henry: qualcuno sta cercando di mandargli un messaggio, sotto forma di cadavere con due pallottole in corpo. Mac deve riuscire a capire chi lo vuole incastrare prima che venga sbattuto in galera e, di certo, non ha tempo per le bravate di Henry. Inoltre, forse riuscirebbe a concentrarsi meglio se Henry non fosse così dannatamente deconcentrante con vestitino corto e parrucca.

Ma quando Mac scopre che Henry gli ha tenuto nascosto un segreto che lega i due casi, deve trovare il modo di restare dalla parte della legge mentre potrebbe essersi innamorato dell’uomo sbagliato.

Questo secondo capitolo della serie riparte esattamente dove si era interrotto il primo volume, con Henry che accorre da Viola dopo la sua telefonata – e finalmente abbiamo modo di capire qualcosa di più sul perché siano tanto legati e sul passato della ragazza –, mentre Mac è in convalescenza dopo la sparatoria allo chalet.

Quando Viola rivela a Henry le sue preoccupazioni, non immagina di inguaiarlo e, di riflesso, di incasinare maggiormente la vita di Mac, che ha grane da risolvere su più fronti.

Anche questo libro assume tinte gialle, con morti sospette, truffe e investigazioni improvvisate con un tocco shakespeariano. Aggiungiamo ancora traditori, segreti e scomode verità. Tutta la storia è permeata di ironia ma anche di una sottile tensione che non abbandona mai il lettore, perché il guaio sembra sempre dietro l’angolo.

Il rapporto tra Henry e Mac è sempre complesso e più complicato, ora che i loro sentimenti si fanno sempre più forti e l’amore potrebbe prendere il posto della semplice attrazione.

Henry e Mac sanno razionalmente che è una scelta terribile, sia per ciò che sono sia per il passato di Henry, per il suo stile di vita e per mille altri motivi… Eppure al cuore non si comanda.

Il capitolo è tutto agrodolce, perché ci sono mille problemi da affrontare sia sul piano pratico che su quello emotivo. Abbiamo modo di capire meglio Henry e la sua complessità: i demoni del suo passato che lo rincorrono costantemente, il senso di colpa e quello del dovere verso Viola. Abbiamo l’Henry forte e quello fragile, molto umano nelle sue imperfezioni.

Mac ha il suo bel daffare a disbrogliare varie matasse, a lavorare sui propri sentimenti e sul dare o meno fiducia – ma ancor più il suo cuore – a un bugiardo patentato, imbroglione e truffatore.

Non c’è tempo di annoiarsi in questa trama, che ha la giusta dose di adrenalina ed eventi, una buona introspezione e dell’umorismo misto a ironia per stemperare i toni troppo seri.

Benché la tensione sessuale sottenda tutto il libro, abbiamo un’unica scena esplicita, piacevole e descrittiva, ma non particolarmente minuziosa.

Accanto ai protagonisti possiamo conoscere un po’ di più alcuni personaggi secondari che sono comparsi già nel primo libro e non mancheranno sorprese e colpi di scena, perché a volte il mondo è davvero piccolo.

Come il primo libro, anche questo termina con un cliffhanger e spero che la traduzione del prossimo arrivi presto, perché non vedo l’ora di leggere le soluzioni delle cose in sospeso.

Lettura consigliata? Decisamente sì.

 

2 commenti su “RECENSIONE: “IL MERCANTE DI MORTE” – Serie Playing the Fool #2 – di Lisa Henry e J.A. Rock – 26 Marzo 2018

  1. Zia Petunia
    26 marzo 2018

    Wow questo mi piace!!!!! Grazieeeeee

    Mi piace

  2. Zia Petunia
    26 marzo 2018

    Questo mi piace proprio.grazieee

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: