Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

LGBT… ON THE MOVIE

lgbt on the movie

 

Buongiorno amici e amiche del blog! Quest’oggi la rubrica “LGBT…ON THE MOVIE” è dedicata a uno youtuber, attore e conduttore radiofonico italiano.

Conosciuto nel mondo di internet con lo pseudonimo di “Willwoosh”, nome del suo canale YouTube, Guglielmo Scilla ottiene una popolarità tale sul web da permettergli di avviare una carriera nel mondo dello spettacolo, recitando in diverse serie televisive, pellicole per il cinema e spettacoli teatrali, e conducendo anche un programma sull’emittente Radio Deejay.

 

Nato a Roma il 26 novembre 1987, Guglielmo vive da bambino a Catania, città dei suoi genitori, ma dopo la separazione di quest’ultimi si trasferisce a Roma con la madre e qui frequenta il liceo classico “Giulio Cesare”. In questo periodo decise di dedicarsi alla produzione di video su YouTube e, nel capodanno 2009, carica il suo primo video con lo pseudonimo di “Willwoosh”.

Nel maggio 2011 il suo canale risulta essere quello con più iscritti, in poco più di tre anni raggiunge oltre 250 mila followers su Twitter, 364 mila iscritti al suo primo canale YouTube, oltre 500 mila fan su Facebook e i suoi video raggiungono oltre 65 milioni di visualizzazioni.

Nel 2010 Guglielmo recita nel film “Una canzone per te”, al fianco di Martina Pinto e diretto da Herbert Simone Paragnani, l’anno successivo è fra gli autori e attori della webserie fantascientifica “Freaks!” e conduce su Radio Deejay “A tu per Gu”, entrambi supportati da ShowReel, con l’aiuto di Luca Leoni. Nello stesso anno è nel film di Claudio Risi “Matrimonio a Parigi” con Massimo Boldi, e in seguito entra a far parte del cast di “10 regole per fare innamorare” nel ruolo del protagonista Marco, appassionato di astronomia e scienze e con la passione per l’insegnamento nella scuola materna. Il film uscirà nelle sale italiane nel marzo 2012.

 

Invitato dalla Disney negli studi della Pixar per l’anteprima di “Cars 2” e per quella di “Ribelle – The Brave”, nel 2012, per i trent’anni di Radio Deejay, intervista dodici personaggi legati alla storia dell’emittente nel programma televisivo “30 gradi di separazione”, di DeejayTV. Conduce la diretta radiofonica della festa organizzata il 31 gennaio intervistando i protagonisti del presente e del passato dell’emittente, con Luca Leoni.

“L’inganno della morte” è il primo romanzo di Guglielmo Scilla, pubblicato nel maggio 2013 edito da Kowalski e, nel novembre dello stesso anno, partecipa al film “Fuga di cervelli”, per la regia di Paolo Ruffini, con i cabarettisti PanPers e Frank Matano nel ruolo di Lebowski.

Sarà uno dei protagonisti del film della neo casa di produzione Mirelatives Pictures, “Hybris”, e dopo due anni di inattività, nel settembre 2015, torna a pubblicare video su YouTube. Nel 2016 recita la parte del protagonista nella fiction Rai “Baciato dal sole” e l’anno seguente partecipa al film di Roberto Leoni “De Serpentis Munere”, di cui è il protagonista insieme ad Alexandra Dinu, Benjamin Stender e Valentina Reggio. Nello stesso anno partecipa alla rappresentazione teatrale di “Grease” a Milano, nei panni di Danny Zuko e nel giugno 2017 viene annunciata la sua partecipazione alla 6° edizione di “Pechino Express” assieme ad Alice Venturi, nella coppia degli “Amici”. I due rimarranno in gara fino alla settima puntata.

Il 13 settembre 2017, a poche ore dal suo ritorno in tv come concorrente di “Pechino Express” e dopo un lungo periodo d’assenza da YouTube, Guglielmo Scilla pubblica un video sul proprio canale e sui suoi social per rivelare al suo pubblico la propria omosessualità.

 

VIDEO COMING OUT:

 

 

In questo video, intitolato semplicemente Coming Out, Scilla decide di elencare ai sui follower le dieci cose che più gli piacciono e le dieci cose che non gli piacciono:

“Ho deciso di raccontarvi in questo video delle cose che forse non sapete di me. Mi piacciono le ciliegie, il sushi, il rumore della pioggia, il cazzo, Londra, Dungeons e Dragons, le stelle, i murales e gli indovinelli. Le cose che non mi piacciono sono il caldo, le scale, la febbre, i formaggi stagionati, la figa, Charizard, lo spam, il caldo, le ingiustizie e i marsupi”.

Il coming out di Scilla passa quasi inosservato, lo fa in modo tranquillo, banale, come se fosse una chiacchierata al bar tra amici. Il tutto diventa liberatorio e si percepisce dal suo tono di voce rilassato, amichevole, ironico e privo di retorica. Guglielmo risulta perfetto dal punto di vista comunicativo nel suo coming out, dove cerca una parità con tutte quelle persone che ogni giorno ricordano con forza che a loro piace l’esatto opposto, un opposto che a lui non piace e lo chiarisce.

Si dice che nell’ambiente la voce girava già da diverso tempo, ma la verità di Scilla è venuta fuori solo qualche mese fa e col suo video ci suggerisce di andare oltre e di cercare quel momento in cui il coming out non sarà più necessario, in cui la cosa è così banale e normale che non si senta più la necessità di doverlo annunciare al mondo.

 

Non ho trovato notizie su fidanzati, ma il video del suo coming out è stato condiviso dalle maggiori testate giornalistiche e da Costantino Della Gherardesca, conduttore di “Pechino Express”, che ha subito condiviso il post di Guglielmo Scilla, complimentandosi per la scelta di ammettere la sua omosessualità.

“Bravissimo Guglielmo. Complimenti per il tuo coming out in gran stile!!! Oltre ad essere un ragazzo intelligentissimo sei anche coraggioso e simpatico. Ti preannuncio che, contrariamente a me, troverai un uomo bellissimo e ricchissimo. E non ti accontentare di qualcosa di meno”. (Costantino Della Gherardesca)

Vi consiglio di guardare il video che troverete di seguito, in “I miei 30 anni – Show My Life”, dove Scilla si racconta al suo pubblico ripercorrendo i momenti importanti e significativi della sua vita, dalla sua infanzia a oggi.

 

VIDEO:

 

FONTIhttp://: https://it.wikipedia.org/wiki/Guglielmo_Scilla

http://www.youtube.com

https://www.wired.it/play/cultura/2017/09/14/cosa-ci-insegna-favoloso-non-coming-out-guglielmo-scilla/

https://gossip.fanpage.it/guglielmo-scilla-e-gay-il-coming-out-di-willwoosh-mi-piace-il-caz-non-mi-piace-la-fi/

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 29 marzo 2018 da in lgbt on the movie con tag , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: