Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “STELLE CHE TREMANO D’AMORE” – Serie Stars #1- di Kate Mc Murray – 3 Maggio 2018

TITOLO:  Stelle che tremano d’amore
TITOLO ORIGINALE: The stars that tremble
AUTORE:  Kate McMurray
SERIE: Stars #1
TRADUZIONE:  Arabella McKenzie
CASA EDITRICE: Triskell Edizioni
GENERE: contemporaneo
EBOOK: Si
PAGINE: 213
PREZZO: € 4,99 su Amazon
DATA USCITA: 3 Maggio 2018
LIVELLO DI SENSUALITA‘: Medio Alto

TRAMA: Giovanni Boca era destinato a passare alla storia come una leggenda dell’opera, fino a quando una lesione alle corde vocali non ha messo fine bruscamente alla sua carriera. Adesso insegna canto in una prestigiosa scuola di musica di New York. Nel corso delle audizioni per il suo seminario di canto lirico, trova la sua pupilla nella quattordicenne Emma McPhee. Altrettanto interessante per Gio è Mike, il padre di Emma, un piccolo imprenditore che gestisce un’azienda specializzata in ristrutturazioni di cucine e bagni per l’élite di New York per finanziare il sogno della figlia.
Il compagno di Mike è stato ucciso quando Emma era una bambina, e Gio rimpiange la bellissima voce che non avrà mai più, quindi sanno entrambi come affrontare una perdita. L’iniziale attrazione fisica cresce rapidamente fino a diventare qualcosa di importante, mentre i due uomini sperano di colmare il vuoto che la perdita e il dolore hanno lasciato nelle loro vite. Nonostante Mike si chieda se possa davvero adattarsi al mondo dell’alta società di Gio, il loro legame si rafforza. Poi, arrivano dei guai dall’esterno quando gli intrighi di una madre ossessiva e senza scrupoli minacciano di dividere Gio e Mike, e di rovinare il luminoso futuro di Emma.

 

Amate le storie a lenta cottura? Quelle dove ci si strugge parecchio e la tensione sessuale fa scintille? I racconti dove le disparità di classe ti fanno rosicchiare le unghie? E dove ci sono i figli di mezzo con genitori single? Beh, se avete alzato la manina anche solo una volta, questa storia fa per voi. Personalmente, io l’ho adorata!

Gio e Mike ci regalano una trama avvincente e non scontata, un amore tormentato da tanti fattori e imprevisti – nonché dai fantasmi del passato – tanto che non sono riuscita a staccarmi prima della fine.

A onor del vero, i personaggi principali di questa storia sono quattro: Giovanni Boca, Mike McPhee, sua figlia Emma e la grande regina di questo libro, ovvero la musica. Non solo il canto, ma la musica nelle sue varie espressioni, che avremo modo di conoscere leggendo il testo.

Gio è un cantante lirico famoso e venerato, costretto a ripiegare su una carriera d’insegnamento a causa di gravi problemi alla gola. È un uomo piacente, ricco, acculturato, proviene da un ceto sociale alto e sembra non avere nulla a che spartire con il vedovo Mike, che ha una piccola impresa di ristrutturazioni, un passato da operaio, nato nei quartieri poveri e non particolarmente istruito. Quello che li lega è Emma, la figlia quattordicenne di Mike, che ha un talento incredibile per il canto, tanto che Giovanni vuole farne la sua pupilla per sfruttare al meglio le sue incredibili doti.

Anche se i due uomini si piacciono fin dal primo sguardo, la loro storia è tutta in salita per un sacco di motivi che vi invito a scoprire. Ma è chiaro che entrambi hanno sofferto molto in passato e Mike, in particolare, ha paura di amare di nuovo e teme le possibili reazioni della figlia, che è da sempre la sua prima priorità, anche davanti alla propria felicità. Pure Gio deve fare i conti con ciò che prova e col fatto che un rapporto col padre di un’alunna è, se non vietato, quantomeno discutibile.

Ci sono dei bei personaggi secondari a supportare i protagonisti, qualcuno addirittura inatteso, e un’odiosa cattiva che ti fa venir voglia di darle due ceffoni.

Le opere teatrali hanno grande importanza nell’economia della trama e l’autrice snocciola una serie notevole di conoscenze su quest’argomento. All’interno della storia originale ci sono diverse parole italiane che, segnate qui nella traduzione, mi hanno fatta un po’ sorridere, perché anche Kate McMurray si è lasciata un po’ trascinare dal melodramma dei suoi personaggi. Quel ‘caro’ ripetuto all’infinito, per esempio, penso avesse un sapore diverso dentro al testo inglese. La resa italiana è comunque ben fatta e ha un editing impeccabile.

La storia è completa sotto ogni aspetto, perché ci sono amore e dolore, lutti da superare (fisici e spirituali), seconde possibilità da conquistare e sacrifici da fare. Non c’è una bacchetta magica e il sapore agrodolce di certe parti rendono la storia più vera.

Soffrirete coi protagonisti e amerete con loro, fino all’ultima riga del romanzo. Cosa aspettate? Correte a leggerlo!

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: