Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “PER CINQUE MINUTI IN PIU'” – Serie Enhanced World #1- di Victoria Sue – 15 Maggio 2018

TITOLO: Per cinque minuti in più
TITOLO ORIGINALE: Five Minutes Longer
AUTORE: Victoria Sue
TRADUZIONE: Natascia Gandini
CASA EDITRICE: Dreamspinner Press
SERIE: Enhanced World #1
GENERE: Suspense/Sci-fi
COVER ARTIST: AngstyG
E-BOOK:
PREZZO: $ 6,99 su Dreamspinner
PAGINE: 221
USCITA: 15 Maggio 2018
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio Alto

TRAMA: Fin dal momento della sua trasformazione in un umano potenziato, Talon Valdez sapeva che avrebbe dovuto dire addio alla sua vita e ai suoi sogni. Trattati con diffidenza, insultati, spesso rinchiusi, i potenziati sono visti come mostri, disprezzati dalla società e considerati inadatti a prestare servizio nell’esercito o nelle forze dell’ordine.

Anni più tardi, ha la possibilità di creare una task force di potenziati all’interno dell’FBI, ma a una condizione: ogni potenziato deve fare coppia con un essere umano normale.

Finn Mayer sogna di entrare nell’FBI da quando aveva quattordici anni e ha fatto qualsiasi sacrificio perché ciò avvenisse: ha sopportato di vivere con una madre egoista, con un fratello omofobo e bullo e di non avere un compagno. Soffre però di dislessia non diagnosticata e basta questo a frustrare le sue aspirazioni sul nascere. La sua ultima occasione è fare coppia con Talon, un potenziato con abilità letali, che però non vuole affidare i suoi segreti ai normali e che pertanto vuole vederlo fallire.

Quattro sono le settimane a disposizione di Finn per provare alla squadra quanto vale. Quattro le settimane perché la squadra dimostri al resto del mondo che può funzionare. E quando un altro gruppo minaccia il loro successo – mettendo a rischio le loro vite – sarà per quattro settimane che dovranno sopravvivere.

 

Inizio scoppiettante per questa serie Sci-Fi dalle tinte fantascientifiche ma anche molto attuali.

Ci sono un sacco di elementi che amo leggere in un libro: una realtà vicina alla nostra ma anche diversa, un protagonista sfigatino ma che non si abbatte davanti alle difficoltà, e un altro duro fuori ma con un cuore grande come una casa e dei cattivi da sconfiggere.

Essendo questo il primo volume vengono presentati tutti i personaggi che saranno i protagonisti dei prossimi libri ma i principali, in questo caso, sono Talon e Finn.

L’ambientazione è assolutamente contemporanea ma le persone, almeno quelle confinate sul suolo americano, si dividono in umani semplici o potenziati. Su base genetica, ma in realtà questo aspetto non è molto approfondito; un esiguo numero di ragazzi, poco prima della pubertà, si sveglia con un marchio sotto l’occhio che rappresenta la loro natura di potenziato, ovvero una persona con delle abilità speciali che possono andare dalla telecinesi, alla scomposizione dei metalli o alla pirocinesi solo per citarne alcune.

Questi ragazzi però non sempre vengono accettati dalla famiglia o dalla società, che ancora li considera dei mostri che potrebbero decidere un giorno di voler conquistare il mondo. Perciò sono molte le cose che non possono fare, come prendere un aereo, o luoghi dove non possono recarsi. Un’esistenza che si sta piano piano normalizzando ma dove ancora c’è molto pregiudizio e anche paura.

Proprio per cercare di risollevare la situazione, cercando di arrivare alla popolazione, viene creata la squadra di H.E.R.O – Human Enhanced Rescue Organization – un team misto composto da potenziati e umani, che possa mostrare al mondo che si può cooperare insieme senza timore di un uso spropositato della violenza da parte dei potenziati.

Al team di potenziati composto da Talon, Vance, Eli, Gael e Sawyer, viene affiancato Finn, come dicevo un umano abbastanza sfortunato che dalla vita ha ricevuto soltanto calci. Estremamente intelligente e sveglio, Finn non riesce da subito a mostrare tutto il suo potenziale perché per la sua dislessia, mai diagnosticata, è costretto a sotterfugi per non farsi scoprire e vedere sfumata così la sua unica occasione di poter entrare nell’FBI e poter fuggire da una madre molesta e un fratello ancora più cattivo.

Gliene succedono davvero di tutti i colori e sembra che attiri i guai come una calamita. Per non parlare dell’attrazione verso Talon, il caposquadra, che ricambia, ma che cambia anche idea ogni cinque minuti solo per pentirsene ogni volta che Finn è in pericolo (praticamente sempre…). Non si fa così Talon!

A parte gli scherzi Finn è un personaggio adorabile, sembra un cosino fragile ma non lasciatevi ingannare dalle apparenze perché a volte non è il fisico a contare.

E Talon, gigante dal cuore d’oro, vuole fare il tipo tutto d’un pezzo ma si scioglie come neve al sole non appena guarda dentro gli occhioni verdi di Finn… l’ho già detto che sono adorabili?!

E che dire degli altri? Chiaramente non sono ancora molto sviluppati o approfonditi perché ritorneranno come protagonisti nei prossimi libri, ma riescono già a intrigare moltissimo.

È stata una lettura molto carina, con ancora molte cose da spiegare ma che come inizio non è per niente male.

“Forse gli eroi non sono più coraggiosi degli altri. Forse lo sono per cinque minuti in più.” – Ronald Reagan.

 

Salva

Salva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: