Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

ARTE E MUSICA… ABRACADABRA

ARTE E MUSICA

 

Buongiorno amici e amiche di Tre Libri Sopra il Cielo, questa settimana per la rubrica “Arte e Musica” parliamo di teatro e di “Abracadabra. Incantesimi di Mario Mieli, il mago del gender”, spettacolo andato in scena questo aprile al Teatro Out Off di Milano. Rappresentato per la prima volta lo scorso anno all’Independent Theater Festival di Milano, lo spettacolo approda all’Out Off, dove lo stesso Mieli portò in scena i suoi lavori teatrali: “KraKatoa” (1979), “Ciò detto, passo oltre” (1981). “Abracadabra. Incantesimi di Mario Mieli, il mago del gender” è stato prodotto dal giornalista Maurizio Guagnetti e da Irene Serini, regista e interprete dello spettacolo dai trenta intensi minuti.

 

 

Mario Mieli, classe 1952, è stato un attivista italiano, un intellettuale, teorico degli studi di genere, filosofo, poeta e attore, morto suicida all’età di trent’anni nella primavera del’83. E’ considerato uno dei fondatori del movimento omosessuale italiano, nonché uno tra i massimi teorici del pensiero nell’attivismo omosessuale italiano. Legato al marxismo rivoluzionario, Mario Mieli viene studiato nelle università americane e inglesi, francesi e tedesche, ed è noto soprattutto per il suo saggio “Elementi di critica omosessuale”, pubblicato nella sua prima edizione da Einaudi nel 1977. Il testo è il primo su cui si fondano i gender studios e Mieli è considerato il precursore di un approccio all’identità collettiva in termini di genere e orientamento sessuale, non più votata a una divisione tra maschile e femminile, tra uomo e donna, tra gay ed etero, ma a un’unione in ognuno di noi di queste forze contrarie. Ma a dispetto di pubblicazioni di pregio e di una vita indimenticabile, in Italia è quasi dimenticato o ghettizzato nell’ambiente LGBT.

 

Per capire al meglio l’esistenza di Mario Mieli e portare in scena “Abracadabra. Incantesimi di Mario Mieli, il mago del gender”, Irene Serini ha condotto un lavoro di ricostruzione storica molto accurata incontrando amici, famigliari, colleghi di Mario, che le hanno permesso di “viaggiare” nella mente di questo pensatore fuori da ogni schema o schieramento.

Da questa ricerca è venuto fuori un monologo che vede come protagonista un folle lucido dall’indefinita identità sessuale, un mattatore interpretato dalla stessa Serini che, al centro della scena, si misura con un piccolo e prezioso rito “magico” di scambio con il pubblico. Trenta minuti densi, intensi e sfolgoranti, dove lo spettacolo trascina il pubblico dentro i lucidi deliri degli incantesimi di Mario Mieli.

“Io non parlo quasi mai del suo orientamento sessuale, Mieli andava certamente dicendo che esiste l’omosessualità e che non va censurata, ma l’attualità del suo pensiero sta nell’affermazione della natura transessuale della persona. Un concetto oggi diventato molto specifico, ma che al tempo per lui voleva dire indagare se stessi in termini di maschile e femminile senza limitare la propria identità. Smettendo di considerarla un limite all’incontro con l’altro”. (Irene Serini)

Irene Serini si presenta al pubblico in pantaloni, cravatta, capelli gelatinati all’indietro e senza trucco, un pubblico seduto in cerchio quasi a ricordare la formula del teatro antico. Il palco delimitato dai corpi, a formare una scenografia umana, amplifica le emozioni e l’energia del teatro, il tutto sembra quasi una seduta spiritica per rievocare le domande che più dividono la società contemporanea in tema di sessualità e identità di genere.

“Abracadabra. Incantesimi di Mario Mieli, il mago del gender” porta in scena il pensiero rivoluzionario di una persona che ha indagato il difficile rapporto con la femminilità propria di ogni essere umano, con l’identità sessuale e con il desiderio represso.

VIDEO:

 

FONTIhttp://www.youtube.com

http://www.gay.it/primo-piano/news/abracadabra-mario-mieli-teatro

https://teatrooutoffdiariodibordo.wordpress.com/2018/04/08/abracadabra-incantesimi-di-mario-mieli-il-mago-del-gender/

https://it.wikipedia.org/wiki/Mario_Mieli

 

Tonyella

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 17 maggio 2018 da in ARTE E MUSICA con tag , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: