Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “DARK SOUL 2” – Serie Anima Nera #2 – di Alexander Voinov – 3 Luglio 2018

TITOLO: Dark Soul #2
TITOLO ORIGINALE: Dark Soul #2
AUTORE: Alexander Voinov
TRADUZIONE: Ida Giannini
CASA EDITRICE: Triskell Edizioni
SERIE: Anima Nera #2
GENERE: Dark, Contemporaneo
E-BOOK:
PREZZO: € 3,99  su Amazon
PAGINE: 104
USCITA: 3 Luglio 2018
LIVELLO DI SENSUALITA‘: Altissimo
LINK PER L’ACQUISTO: Dark Soul II (Anima Nera Vol. 2)

TRAMA: Il cappio si stringe attorno al collo del boss della mafia Stefano Marino. Mentre Silvio Spadaro va all’attacco e colpisce i mafiosi russi che minacciano il potere del boss, all’interno della sua famiglia criminale si sta compiendo un ammutinamento. Il viceboss Augusto Viero sfida l’autorità di Stefano. Presto diventa chiaro che lui non può fidarsi di nessuno, eccetto forse di Silvio.

Ma la presenza stessa di Silvio potrebbe distruggere tutto ciò che Stefano ha di caro: la sua posizione nella mafia, il rispetto dei suoi uomini e, ultimo ma non meno importante, il suo matrimonio. L’arrivo del fratello di Silvio, Franco, di ritorno dalla Legione straniera francese, è provvidenziale: un abile cecchino è indubbiamente benvenuto nel mezzo di una guerra brutale, ma per Stefano avere a che fare con due Spadaro potrebbe essere troppo.

 

Dopo i fatti narrati nel primo libro, ritroviamo il boss Stefano ancora convalescente dopo l’attacco brutale dei concorrenti russi, pronto alla guerra e alla vendetta, anche se rimane un po’ nell’ombra all’inizio, lasciando la scena ad altri personaggi, mentre Silvio è sempre al centro del racconto, in un modo o nell’altro: sicario, seduttore, vittima e carnefice, ambiguo e anche crudele.

Nuovi personaggi molto importanti sono presenti in questo secondo capitolo: il nemico russo Sergei, spietato ma intrigante, Augusto, il vice di Stefano, pericoloso alleato-nemico che promette bene per il futuro, e per ultimo Franco, il fratello maggiore di Sergio.

Quest’ultimo si è appena dimesso dalla Legione straniera, con cui ha combattuto negli anni in cui è rimasto lontano, e grazie a lui conosciamo altri tasselli della loro disagiata famiglia, dominata dal crudele padre Paolo, detestato da tutti; devo ammettere che lui stesso mi ha affascinata molto e ho desiderato da subito conoscere la sua storia passata… per un po’ ha quasi messo in ombra Sergio e Stefano.

Un accenno anche a Donata, che è la classica moglie del boss: bella, sensuale e all’apparenza accondiscendente e soddisfatta della sua vita di moglie di un capo della “famiglia”, ma è proprio così? Ammetto che la seguo sin dal primo libro con un po’ di antipatico sospetto, invece che con dolente partecipazione alle sue corna, ero divisa tra comprensione e femministico fastidio per la sua indolenza e superficialità, ma in questo romanzo sembra risvegliarsi e promettere scintille.

Premessa al giudizio: in genere non mi piace nulla che implichi mafia e affini, schivo l’argomento che siano film, serie tv o libri tranne pochissime eccezioni, tipo Il Padrino 1 e 2 e ora la serie Dark Soul; questa serie infatti mi ha ricordato quella de Il Padrino perché, anche se non si approvano i personaggi e il loro stile di vita, la storia ti prende essendo il regista, nel caso del film, o il narratore in questo caso, molto bravo a raccontarla e a farti immedesimare. Di fatto provi a capirli e a pensare come loro e ad un certo punto diviene difficile condannarli del tutto, anche personaggi che dovresti detestare.

In questa serie, oltre alla mafia, tutti i tabù sono toccati e scavalcati senza paura: tradimenti, violenza, omicidi, tortura, stupro, incesto, pratiche bdsm estreme, ma l’autore è bravissimo a rendere credibili e parzialmente accettabili i fatti crudeli e impietosi che ci mette davanti; forse non siamo d’accordo con la direzione che prende il racconto ma lo seguiamo comunque curiosi, affascinati e un po’ timorosi di scoprire cosà ci sarà nel prossimo capitolo.

Consigliato ai palati forti che amano il sesso molto hot e a volte estremo e che non disdegnano il genere Dark, sconsigliato ai più romantici e ai tradizionalisti, ma personalmente ho adorato i primi due e non vedo l’ora di leggere l’ultimo.

 

Salva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: