Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

ARTE E MUSICA… ANDREA PINNA

ARTE E MUSICA

Buongiorno amici e amiche di Tre Libri Sopra il Cielo, questa settimana il nostro approfondimento sarà dedicato al blogger e influencer Antonio Andrea Pinna, nato a Cagliari nel luglio 1986.

 

Di origine sarde, ma milanese di adozione, Andrea è meglio conosciuto sui social come lePerlediPinna, ( https://it-it.facebook.com/leperledipinna), frasi irriverenti e sarcastiche divenute popolari proprio grazie a queste loro caratteristiche. Nel 2010, dopo un licenziamento, apre la fan page su Facebook in cui pubblica le massime e ben presto questa diventa talmente popolare che nel 2016 conta più di 400 mila fan. Contattato dalla Mondadori, scrive il libro L’amore è eterno finché è duro, e nel 2015 vince insieme a Roberto Bertolini il reality di Rai2 “Pechino Express”.

“Facevo il vetrinista, ho perso il lavoro, così mi sono rinchiuso nella mia stanzetta, tutto depresso per un mese, e ho cominciato a scrivere, avendo molto più tempo per farlo. Postando gli status, pian piano si è sparsa la voce, fino a quando mi sono deciso ad aprire una pagina Facebook e da un momento all’altro mi sono ritrovato con 20mila follower in più”.

Andrea Pinna ha fatto della sua passione il suo lavoro, infatti la sua schiettezza è stata premiata e i suoi sfoghi sono fonte di guadagno. A Milano ha avuto la fortuna di incontrare un designer e ora possiamo trovare le sue perle stampate su T-shirt, cover per cellulari, confezioni di fazzoletti Tempo; la Kidult le ha volute per la sua collezione di bracciali, inoltre è uscita anche la carta da parati di lePerlediPinna e da qualche giorno sono disponibili per Seletti i piatti con le sue fantastiche frasi. 

https://www.seletti.it/?s=piatti&post_type=product

 


Appassionato di musica, cinema, arredamento e del rumore del phon, Andrea Pinna è dichiaratamente gay ed è tra i rari personaggi pubblici italiani che sostengono pubblicamente il coming out con l’invito ai personaggi pubblici a uscire allo scoperto.

La gente ha bisogno di sentirsi meno sola, i ragazzini che si scoprono gay vogliono e devono pensare che, nonostante questo, potranno arrivare ovunque vogliano, senza nascondersi. Se chi è famoso e fortunato continua questo triste teatrino de “la mia vita privata rimane privata” (che tradotto sarebbe “SONO GAY MA MI FINGO ETERO”) continueranno a esserci giovani omosessuali frustrati che si fingeranno etero, uomini che tradiranno le mogli con le trans o con gay trovati sulle chat di incontri e, purtroppo, adolescenti suicidi. 

Andrea è single e quindi purtroppo non è fidanzato con Roberto Bertolini come io vorrei, si è dichiarato quando aveva vent’anni dopo essersi fatto i capelli rossi e dopo che sua madre, Panina, come lui la chiama, si arrabbiò e volle una spiegazione, a cui Pinna rispose dicendo di essere gay. Ha subito discriminazioni per il suo orientamento sessuale, sia in Sardegna sia a Roma dove ha vissuto qualche tempo.

“In Sardegna cercarono di lanciarmi delle pietre, ma non ci sono mai riusciti perché io correvo più veloce di loro. Adesso ci rido ma all’epoca ci ho sofferto molto, sin dai tempi delle elementari. Per fortuna non ho mai subito percosse, forse perché facevo sempre i compiti a tutti e dunque interpretavo un po’ la parte del benefattore pur di non prendere colpi. Me la sono vista brutta molte volte, e ho anche pianto tanto; ma se c’è una cosa che posso dire è quella di liberarsi del proprio peso il prima possibile. Essere gay non è una vergogna né un problema. Il problema è di chi ce l’ha”.

 

Giovane e pieno di idee, Andrea Pinna porta gioia e risate a chi decide di seguirlo sui social, e vi consiglio vivamente di farlo, in particolare su Instagram, perché se volete veramente una gioia nel mondo del mai una gioia, seguite le sue stories in cui condivide le fortune e le sfortune della sua vita.

Grato di avere tanti followers, Andrea ha deciso di incontrarli di persona e da maggio di quest’anno è possibile anche viaggiare con lui e scoprire le capitali d’Europa con #IViaggidiPinna.

https://www.facebook.com/iviaggidipinna/?hc_ref=ARQVXwnQdnehLwY_dnVGXjl4vaPBlkS80hDH5Q9UwWBVQVQ5zqTyiMaeLo-7uJSJd7s&fref=nf)

 

 

“Non fatevi scoraggiare da chi vi dice che la vita non è inseguire un sogno, da chi vi vuole sereni nella ristrettezza di un destino piccolo e di un futuro convenzionale. Sudate e lavorate duramente perché il vostro sogno si avveri o perché almeno possiate dire di averlo visto da vicino. La ricchezza più grande di ognuno di noi è il futuro che sogna”.

FONTIhttp://www.wikipink.org/index.php/Antonio_Andrea_Pinna

https://www.snapitaly.it/le-perle-di-pinna-intervista-andrea/

https://www.gossippiu.com/2015/08/chi-e-antonio-andrea-pinna-biografia-e.html

 

Tonyella

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 19 luglio 2018 da in ARTE E MUSICA con tag , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: