Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “PIU’ CHE POSSIBILE” – Serie Più che… #2 – di Lane Hayes – 31 Luglio 2018

TITOLO: Più che possibile
TITOLO ORIGINALE: Better than chance
AUTORE: Lane Hayes
TRADUZIONE: Ugo Telese
CASA EDITRICE: Dreamspinner Press
GENERE: Contemporaneo
SERIE: Più che… #2
COVER ARTIST: Aaron Anderson
E-BOOK:
PREZZO: $ 6,99 su Dreamspinner (attualmente in promozione)
PAGINE: 188
USCITA: 31 Luglio 2018
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio Alto
LINK PER L’ACQUISTOPiù che possibile

TRAMA: Jay Reynolds ha preso una cotta per Peter Morgan, il suo capo progetto, ma è improbabile che nasca una storia d’amore in ufficio, dato che l’uomo è etero. Anzi, Jay teme che Peter sia omofobo, perciò la sua infatuazione è presto rimpiazzata dal disprezzo. Una notte, però, Jay è costretto a rivedere tutte le sue supposizioni. Quello che succede riaccende la sua attrazione per Peter e, incredibile ma vero, anche il suo capo è interessato a lui.

Per Jay quella relazione senza impegno diventa insostenibile quando si rende conto che sta iniziando a innamorarsi dell’uomo. Un passato tormentato impedisce tuttavia a Peter di legarsi a qualcuno. Jay dovrà decidere se potrà accontentarsi di un’amicizia o dovrà spronare Peter a cogliere tutto ciò che lui ha da offrirgli.

 

“Mai giudicare un libro dalla copertina” è un saggio detto popolare e, anche se non riguarda la piacevole cover di questo volume, è un giudizioso monito che il protagonista Jay condivide con noi lettori ed è anche il leitmotiv di tutta la storia.

È egli stesso a dichiararlo nelle prime pagine del volume, assieme a un prologo brioso che ci introduce nella trama al presente, prima di un grosso passo indietro di cinque anni, per scoprire insieme i retroscena di questa storia d’amore.

John Reynolds – che tutti chiamano Jay – è un giovane lobbista in carriera, un tipo socievole, allegro, romantico, ottimista che, da un paio d’anni, ha una mezza cotta segreta per il supervisore Peter Morgan, che però è uno stakanovista inarrivabile per chiunque e, probabilmente, è anche etero.

Quando Jay e Peter devono collaborare insieme per la prima volta, in un lavoro particolarmente complesso e stressante, Jay cambia presto la sua cotta in odio e diffidenza, perché crede che l’uomo sia un bastardo omofobo e che l’abbia quindi mirato per il suo essere gay, visto che sembra fare il puntiglioso solo con lui – alla stregua di una maestrina dalla penna rossa – mentre corregge i suoi resoconti.

Jay, un tempo entusiasta di partecipare al progetto, adesso non vede l’ora di concludere la faccenda e cambiare supervisore, per cancellare il perenne stato di malcontento e frustrazione che non gli è familiare.

Dopo un paio di scambi infelici e imbarazzanti, però, l’opinione di Jay su Peter è rimessa in discussione da un evento potenzialmente tragico che li farà avvicinare e darà modo a Jay di riflettere sul fatto che forse – ma solo forse – il suo capo non è uno stronzo, insensibile, omofobo bastardo.

Una cena galeotta li porta poi a conoscersi meglio e Jay deve rivedere alcuni pregiudizi e convinzioni che si era fatto su Peter, scoprendo in lui dei lati del carattere affascinanti e piacevoli, man mano che hanno modo di interagire fuori dall’ufficio.

Anche se la sintonia fra loro è inaspettatamente diventata semplice, i bisogni e i desideri di Jay si scontrano con il passato e i limiti autoimposti di Peter, che non vuol sentire parlare di relazioni, compagni o legami. Non mancheranno tensioni e complicazioni, ma ho trovato questa commedia leggera e piacevole, anche grazie a dei simpatici personaggi secondari, amici e parenti, che aiutano i protagonisti e li sostengono.

Nella trama sono presenti scene esplicite, gradevolmente descritte e coinvolgenti. Tutta la storia ha un buon ritmo e l’ho letta con vero piacere, quindi non mi resta che consigliarvela.

Salva

Salva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: