Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “VOLK” – Serie Le luci dell’Eos #3 – di Aurora R. Corsini – 5 Settembre 2018

TITOLO: Volk
AUTORE:  Aurora R. Corsini
CASA EDITRICE: Triskell Edizioni
GENERE:  Urban Fantasy
SERIE: Le luci dell’Eos #3
E-BOOK:
PREZZO: € 4,99 su Amazon
PAGINE: 246
USCITA: 5 Settembre 2018
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio Alta
LINK PER L’ACQUISTO:  Volk (Le luci dell’Eos Vol. 3)

TRAMA: Alik Sakharov ha smarrito se stesso: per la prima volta nella sua lunghissima esistenza, l’unione tra il suo animo e il lupo che dimora in lui si è spezzata. E proprio quando l’Eos si trova davanti un nemico inaspettato, un fantasma del passato pronto a distruggerli tutti in nome della vendetta.
Liberare Oliver, rapito dal crudele Walter e dai suoi seguaci, dona uno nuovo scopo ad Alik, che tenta in tutti i modi di aiutare il giovane ad abituarsi alla sua nuova vita da licantropo. Il lupo di Oliver, nato dalla violenza e dalla rabbia, chiama il suo, un legame istintivo che potrebbe sanare la frattura dei loro spiriti e unire persino i loro cuori, ma solo se sapranno trovare la forza di sconfiggere i demoni che li tormentano.
L’Eos sta braccando Walter e, quando la caccia minaccerà da vicino la sopravvivenza di Oliver, Alik non potrà fare altro che lottare per lui, rischiando tutto pur di salvarlo.

 

Seguo dal primo libro, che rimane il mio preferito, questa bella serie urban fantasy su vampiri e mutaforma, che ci racconta le vicende dei componenti dell’Eos, il braccio armato degli Anziani, il gruppo di giustizieri dei non-morti che arriva quando le leggi non vengono rispettate, massacrando i colpevoli e ristabilendo l’ordine.

Alik, mutaforma lupo, è il capo branco dei lupi dell’Eos, forte, spietato e leale alla sua signora Nael, ed è secondo me il personaggio più intrigante, affascinante e misterioso di tutta la serie, quello che fa da collante per tutti e tutto. Quindi finalmente lo conosciamo meglio, con i suoi tratti così particolari, a partire dal suo lupo dal manto bianco come la neve siberiana, luogo da cui proviene, e dal suo carattere indomito.

Le sue vicende si intrecciano a quelle di Oliver, miglior amico e coinquilino di Connel, protagonista insieme a Javier del libro precedente della serie, rapito dal lupo capo branco ribelle, Walter, che era fedele a Leda e al suo dominio di terrore e torture, e che ora si sta riorganizzando.

Mi è piaciuto molto il percorso di guarigione di Oliver perché a mio avviso, anche se si parla di un mondo fantasy, l’accettazione del suo nuovo stato di licantropo non può essere immediata e senza scossoni, come troviamo in molti libri, ma lenta e sofferta, con molte difficoltà di adattamento e di comprensione, molta paura di se stesso e di quello che potrebbe fare agli altri, un calvario insomma, per lui e per Connel, il suo migliore amico, ma anche per Alik, che si trova sempre più legato a quel ragazzo perso e terrorizzato.

Alik ha perso la connessione con il suo lupo, qualcosa ha incrinato il legame, lasciando perso e insicuro il nostro guerriero, nato in tempi molto duri, forgiato da un padre e da una terra crudeli ma insieme, Alik e Oliver, si guariranno l’un l’altro, affronteranno le loro paure diventando più forti, supportandosi a vicenda, innamorandosi e diventando uno la rete di sicurezza dell’altro, sicuri di poter avere una vita felice insieme.

Una lettura avvincente, fluida e senza pause, dinamica e con qualche bel colpo di scena che arricchisce ancora di più la storia, un libro corale che però non distoglie assolutamente i riflettori dai nostri protagonisti, che ci regalano passaggi difficili e tristi ma anche dolci e appassionati, intervallati da scoperte intriganti che portano, spero, ai prossimi capitoli.

Senza svelare nulla per non togliere il piacere della scoperta a nessuno, devo fare i miei complimenti all’autrice per il personaggio di Nael, cosi leggiadra e potente ma anche così fragile e sola, nonostante consideri i componenti dell’Eos la sua famiglia; sfaccettata e misteriosa, qui ci svela un altro pezzetto del suo puzzle personale, che a mio avviso è perfetto.

Libro consigliatissimo perché scritto bene e con una storia bella e intrigante, con personaggi tosti e allo stesso tempo fragili, che attraverso le difficoltà lottano per essere felici e che si accettano a vicenda per quello che sono. Quindi godetevi questo viaggio in un mondo diverso ma comunque vicino al nostro, anche se un po’ più magico.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: