Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE: “LA MUSICA DELL’ANIMA” – Serie Souls of Chicago #2 – di Annabella Michaels – 11 Settembre 2018

TITOLO: La musica dell’anima
TITOLO ORIGINALE: Music of the soul
AUTORE: Annabella Michaels
TRADUZIONE: Alex Krebs
SERIE: Souls of Chicago #2
CASA EDITRICE: Quixote Edizioni
COVER ARTIST: Jay Aheer
GENERE: Contemporaneo 
EBOOK: Si
PAGINE: 295
PREZZO: € 3,99 nei maggiori Store
DATA USCITA: 11 Settembre 2018
LIVELLO DI SENSUALITA‘: Alto

TRAMA: A eccezione della sua famiglia, la musica è sempre stata la cosa più importante nella vita di Carter Greene. Fare carriera in ambito musicale è tutto ciò che ha sempre sognato. Questo almeno fino alla terribile notte in cui ha quasi perso tutto.

Carter non riesce a scacciare dalla sua mente l’immagine di un uomo che ha incontrato nel suo momento più buio. L’uomo che ha rischiato tutto per salvarlo, e che è probabilmente la stessa persona che non vuole più parlargli.

Ryan Marshall ha condotto un’esistenza piuttosto solitaria dopo la morte di suo nonno. Passa molto del suo tempo libero ristrutturando la proprietà che ha ereditato e, nel frattempo, evita gli appuntamenti romantici.

Una notte fatale, una chiamata d’emergenza, fa incrociare le vite di Carter e Ryan e i due avvertono un immediato legame. Incapace di smettere pensare a lui, Ryan cerca di rintracciarlo ma rimane deluso quando scopre che Carter non è come si aspettava. Ryan è deciso ad andare avanti e dimenticare il bellissimo ragazzo che ha salvato ma, quasi subito, realizza che il destino ha altri progetti.

 

In “Un’anima da sfamare”, primo libro della serie “Souls of Chicago”, abbiamo conosciuto il personaggio di Carter, fratello gemello di Caleb, con cui tra l’altro ha un rapporto molto profondo.

Lo avevamo lasciato dopo il terribile incidente che aveva mandato a fuoco il seminterrato del ristorante di Giovanni e in cui Carter aveva rischiato seriamente la vita. Fortunatamente l’insistenza di Caleb e la caparbietà di un misterioso vigile del fuoco hanno fatto la differenza e Carter si è salvato, anche se un po’ ammaccato. Quando finalmente incontra – senza saperlo – il suo salvatore non volano fiori e cuori ma parole di fuoco, che lasciano Ryan ferito e Caleb stesso turbato perché si rende subito conto di essere stato troppo impulsivo nel valutare la situazione e di aver offeso Ryan senza motivo. Ryan d’altro canto non riesce a toglierselo dalla testa e grazie a un servizio fotografico i due hanno l’occasione di chiarirsi e conoscersi in modo appropriato.

Anche questo secondo libro è, come il primo, molto romantico, il romance domina su tutto con due personaggi dolci ma anche ironici, come Carter e Ryan.

Carter all’inizio non è propriamente al massimo della forma né particolarmente simpatico ma dopo l’incidente e le notizie poco incoraggianti sulla sua salute si trova frastornato e in difficoltà. La musica è sempre stata il suo tutto e il pensiero di non poter più suonare lo ha reso triste e scorbutico e nella posizione di dover ripensare alla sua vita e a quello che potrebbe essere il suo piano B. La sua caratterizzazione è perfetta però, perché con grande forza d’animo non si lascia scoraggiare grazie anche alla sua famiglia, forse un tantino idealizzata, ma che fa un gran piacere leggere.

Ryan è il personaggio meno esuberante, più sulle sue che non avendo mai avuto una famiglia vera e propria, all’infuori del nonno, e si trova un po’ in difficoltà per tutto quell’affetto e anche per il coinvolgimento che hanno ma è proprio la lontananza di Carter a farlo avvicinare piano piano.

Come dicevo un romance puro con una gran bella storia d’amore, “disturbata” dal personaggio omofobo e malvagio di Dan, quanto l’ho odiato! Abbiamo anche un piccolo giallo che probabilmente troverà la sua soluzione nei libri seguenti ma la storia di Carter e Ryan trova assolutamente la sua conclusione.

Forse non lo definirei propriamente un libro corale ma ci si avvicina abbastanza perché nonostante i protagonisti assoluti siano Carter e Ryan, molto spazio hanno anche i componenti della famiglia di Carter, in particolare i suoi numerosi fratelli con cui ha un rapporto di grande vicinanza e affetto.

Ritroviamo, con grande piacere, anche Gio e Caleb più innamorati che mai e con una bella sorpresa in arrivo.

Qualche riga alla fine ci proietta già nella storia di Landon, l’altro fratello, e confesso che non vedo l’ora di leggere qualcosa su chi sconvolgerà il sempre rigido e compassato fratello maggiore.

Un libro molto dolce, romantico ma anche sensuale.

3 commenti su “RECENSIONE: “LA MUSICA DELL’ANIMA” – Serie Souls of Chicago #2 – di Annabella Michaels – 11 Settembre 2018

  1. Sara
    16 settembre 2018

    Ciao su Amazon non è ancora disponibile sapete perche’?grazie

    Mi piace

    • selvaggia
      16 settembre 2018

      Ciao Sara, abbiamo contattato la CE che ci ha confermato che il file è stato caricato ma che Amazon ci sta mettendo più tempo del solito a rilasciarlo. Se vuoi puoi ordinarlo sul sito dell’Editore. Un abbraccio

      Mi piace

  2. Sara
    16 settembre 2018

    Grazie

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: