Tre libri sopra il cielo

Blog dedicato alla letteratura M/M e Lgbt in tutte le sue sfaccettature

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “THRESHOLD” – Serie Whyborne & Griffin #2 – di Jordan L. Hawk – 24 Settembre 2018

TITOLO: Threshold
TITOLO ORIGINALE:  Threshold
AUTORE:  Jordan L. Hawk
TRADUZIONE: Victor Millais
CASA EDITRICE: Triskell Edizioni
GENERE:  Paranormal
SERIE:  Whyborne & Griffin #2
E-BOOK:
PREZZO: € 4,99 su Amazon
PAGINE: 278
USCITA: 24 Settembre 2018
LIVELLO DI SENSUALITA’: Medio Alto

 

TRAMA:L’introverso studioso Percival Endicott Whyborne desidera solo condurre una vita tranquilla insieme al suo amante, il detective ex-Pinkerton Griffin Flaherty. Sfortunatamente il padre di Whyborne, un grosso magnate delle ferrovie, è di tutt’altro avviso e decide di ingaggiare Griffin per indagare su alcuni misteriosi avvenimenti in una miniera di carbone.
Whyborne, Griffin e la loro amica Christine raggiungono Threshold Mountain, luogo di oscure leggende da prima che la miniera si facesse strada fino al cuore della montagna. Un contingente di Pinkerton di cui fa parte anche Elliot, l’ex amante di Griffin, si occupa già di sorvegliare la miniera. Ma Griffin sa meglio di chiunque altro quanto siano impreparati i detective ad affrontare le forze ultraterrene che li minacciano.
Presto, Whyborne e Griffin si ritrovano invischiati in scomparse misteriose, incidenti mortali e segreti sussurrati. Elliot è un alleato oppure desidera solo ricominciare la sua relazione con Griffin? E in questo caso, come può Whyborne sperare di competere con l’affascinante Pinkerton, specialmente visto che Griffin gli nasconde ancora dei segreti sul proprio passato?
In una città dove gli amici divengono nemici e orrori segreti si nascondono dietro maschere umane, Whyborne non può fidarsi di niente e di nessuno, nemmeno del proprio cuore.

 

Il secondo volume di questa serie riparte qualche mese dopo la fine del primo libro (se non l’avete ancora letto, ve lo consiglio caldamente, per avere un quadro completo della situazione e perché è bellissimo!).

Ritroviamo quindi Percival e Griffin, ora felicemente amanti e conviventi, anche se nascondono la loro relazione illecita sotto un’apparenza di coabitazione. Ma il loro equilibrio viene messo a dura prova a causa dell’indagine che il padre di Percival affida a Griffin, e quindi al figlio stesso: partire verso un piccolo paesino di minatori, Threshold, per verificare l’attendibilità di strane voci ricorrenti su sparizioni, incidenti e quant’altro. Alla coppia si unisce anche l’impavida dottoressa Putnam, migliore amica e collega di Whyborne.

Percival, Griffin e Christine si trovano quindi a investigare tra testimoni reticenti, ostacoli vari e pericoli di ogni genere per cercare di scoprire la verità e, dopo averla scovata, cercare di restare vivi.

Di solito, non è facile eguagliare la bellezza di un esordio coi fiocchi, ma questo secondo libro si è rivelato all’altezza del suo predecessore. Mi ha tenuta incollata al lettore dall’inizio alla fine, catturandomi nella sua trama di intrighi, sorprese e misteri.

È un volume completo sotto ogni aspetto: accontenta gli amanti dei romanzi storici, essendo ambientato alla fine dell’Ottocento, con tutte le lotte di classe e l’atmosfera caratteristica; strizza l’occhio ai fans del paranormale; soddisfa gli amanti del giallo, con un’ottima trama investigativa che incuriosisce fino alla fine e senza dimenticare imprevisti, lotte, fughe, guai, situazioni più o meno drammatiche e disperate.

L’horror è una porzione considerevole del volume: non per la quantità di scene, ma per le descrizioni truculente e splatter, a tratti crudeli, che potrebbero urtare gli animi più sensibili.

Anche la parte romance è molto importante. La relazione dei protagonisti non è indenne da scossoni e gelosie, soprattutto per colpa dell’affascinante Elliot, l’ex di Griffin che collabora con loro alla miniera: Percival deve combattere le proprie insicurezze perenni, il suo senso di inadeguatezza e trovare un proprio equilibrio, mentre – contemporaneamente – abbiamo modo di conoscere meglio Griffin e i tormenti che lo affliggono. Le scene amorose non sono tantissime, ma quelle presenti sono piacevolmente descritte e coinvolgenti.

Christine merita un encomio tutto suo, perché è un personaggio che arricchisce la trama, sia come valida amica sia per i messaggi che offre come donna femminista ante litteram, per il coraggio e lo spirito pratico che la contraddistinguono, facendola spiccare sugli altri personaggi.

Non mi resta che consigliarvelo, se cercate un eccellente libro, dalla trama intrigante e dall’ottima resa italiana.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 20 settembre 2018 da in horror, Paranormal, Poliziesco, Romance, Storico con tag , , , , .

Seguiteci su Twitter

Follow Tre libri sopra il cielo on WordPress.com

Categorie

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: